Opinioni | Quotidiano | Categorie: Politica

La versione di Lucio

Di Marco Milioni | Lunedi 2 Luglio 2012 alle 22:16 | 0 commenti

ArticleImage

Oggi il consigliere Lucio Zoppello si è lasciato andare ad alcune considerazioni precise sulla storia che lo ha coinvolto in relazione al cosiddetto piano Lodi. Zoppello ha ragione da vendere quando mette a confronto la levata di scudi fatta dai residenti per il "piano di lottizzazione" previsto nell'ex deposito di carburanti e il silenzio assenso con cui gli stessi residenti hanno accolto de facto il piano De Bon che a differenza del suo progetto cugino consumerà suolo vergine.

È altrettanto vero però che le critiche che gli furono rivolte riguardavano la sua doppia veste di progettista e presidente della Zona 3, la quale quanto meno sul piano dell'opportunità lascia molti dubbi. In realtà il consigliere Zoppello (nella foto) sa bene che il bailamme scatenato dai residenti sul piano Lodi ha anche un'altra spiegazione. Questa è assai poco politica. E riguarda l'antipatia viscerale che molti residenti di Bertesina, a torto o a ragione, nutrono da anni verso i Lodi considerati una sorta di ras pigliatutto del quartiere.

E Bertesina è una delle zone dove il centrodestra, proprio in ragione delle proteste nate attorno al piano Lodi, si è giocato la vittoria. Ad ogni modo questo non autorizza la giunta attuale a muoversi nella stessa direzione. Con l'aggravante, notevole per la zona, dell'ulteriore consumo di suolo. Al contempo l'opposizione fa bene, dal suo punto di vista, a denunciare che i piani redatti dallo studio che fa riferimento a Lorella Bressanello, ex direttore dell'urbanistica durante la giunta di centrodestra, siano stati sempre cassati. Ma dovrebbe trovare più coraggio quando parla di un professionista che ne vede approvati diversi e sostanziosi (Sergio Carta) e non ha il coraggio di farsi uscire quel nome dalla bocca. Ma è così difficile? Fa tanta paura l'uomo?

Leggi tutti gli articoli su: Lucio Zoppello, Piano Lodi
Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.

Commenti degli utenti

1 ora e 11 minuti fa da Luciano Parolin (Luciano)
In Lista candidati PD per le regionali, gli indirizzi e criteri di Rolando (Area Civati)
C.v.d. Come volevasi dimostrare Caro Rolando. Una pagina completa per non dire nulla anzi inquinando ancor di più le già torbide acque del nostro sistema...partitico. Ho capito, siamo in campagna elettorale, ma invece di proporre cose Fattibili da inserire in un programma, si fa l'elogio del PD , versione Civati (pronto ad andarsene) e allora si comincia con "oggi il pd è pluralista e con diverse sensibilità" via siamo seri, pluralista di che, comanda Renzi che NON E' STATO ELETTO DA NESSUNO. Occorre innovare dice Rolando, o volevi dire ROTTAMARE quello che resta! E ancora "rappresentanza paritaria dei sessi" Da non credere, i sessi sono 2 o più? Dopo cinque anni siamo ancora alle quote rosa; parità di genere (sessi) liste alternate; quote rosa e infine......la ciliegina MASSIMA QUALIFICAZIONE di che? Qui ci vogliono titoli ed esami, con una domanda precisa: Cosa sa fare il candidato? Conosce Vicenza e le sue esigenze? Conosce un bilancio? Cosa si farà per la Sanità? Cosa farete per la Scuola? Cosa farete per i fiumi di Vicenza? Come andrà a finire per i Trasporti in Prov.? QUESTA E' POLITICA! Quello che scrivete voi è partitocrazie..politichese..storielle..insomma Balle da raccontare ai giovani portaborse ..Europei! Fracasso va bene, ho seguito il suo lavoro. E dunque il minor...appeal nel confronto ... E qui ci risiamo:le candidate devono essere belle, biond, occhi azzurri, coscia lunga, anche se non capiscono..niente? Così si faceva 7 anni orsono. Altro che innevamento pardon innovazione. Amen. Esiste nel Circolo 6 , un metodo scientifico per la formazione delle liste, chiedete a Vivian se si ricorda. Amen. Ecco....la Nostra concezione della democrazia..Evviva! Mala tempora currunt.
Gli altri siti del nostro network