Quotidiano | Rassegna stampa | Categorie: Vicenza Calcio

La coppia di Sora Francesco Iorio - Pasquale Luiso: il mister della Primavera del Vicenza Calcio è marito della cugina dell'AD della BPVi

Di Rassegna Stampa Lunedi 27 Giugno 2016 alle 09:45 | 0 commenti

ArticleImage

Sembra quasi Sora, un affare di famiglia: da Sora, provincia di Frosinone, arrivano per «salvare» due istituzioni di Vicenza. Il primo giugno dell'anno scorso arrivò alla Banca Popolare di Vicenza Francesco Iorio, nativo di Sora, già direttore generale di Ubi, investito del ruolo di amministratore delegato con il compito di mettere una pezza alla più disastrata tra le banche italiane, la BpVi tramortita dalla ventennale presidenza di Gianni Zonin e affondata dalle spericolate operazioni che lo stesso presidente sta ora facendo ricadere unicamente nella sfera di competenza del suo fidato braccio destro, Samuele Sorato. Iorio ha avuto bisogno di 1.500 milioni di euro cash portati dal fondo Atlante per tenere a galla la Popolare e ancora l'operazione di salvataggio è lontana dall'essere conclusa. Ma adesso in città arrivano rinforzi. Dal primo luglio siederà sulla panchina della squadra Primavera del Vicenza Calcio Pasquale Luiso, l'indimenticato «Toro di Sora» che da giocatore trascinò Vicenza alla semifinale di Coppa delle Coppe contro il Chelsea.

Luiso, che è nato ad Aversa, a Sora ha trovato la sua dimensione e anche la moglie: una cugina di Iorio. I due, insomma, sono affini, quasi parenti. E si trovano, su barche diverse, a remare a favore di un futuro che per la città di Vicenza entrambi sperano diverso rispetto al recente passato (la squadra di calcio, in serie B, ha messo 4 punti tra se e i playout...). Intanto, si cerca di fare chiarezza sulle ultime annate della banca, che il 7 luglio rinnoverà quasi completamente il proprio cda, secondo le indicazioni del neo proprietario Fondo Atlante (99,33 per cento del capitale). A Palermo, i pm Marco Verzera e Claudia Ferrari, hanno chiesto la condanna di Marino Breganze, vicepresidente della Popolare di Vicenza nella gestione Zonin e contemporaneamente presidente della controllata siciliana Banca Nuova, per usura bancaria.

di Stefano Righi, da Il Corriere Economia


Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.





Commenti degli utenti

oggi alle 10:39 da Redazione VicenzaPiù (admin)
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega

ieri alle 17:40 da kairos
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega
Gli altri siti del nostro network