Quotidiano | Categorie: Politica

In Comune a Vicenza "Troppi affidamenti diretti", l'opposizione insorge, pronta la task force dei 5 stelle

Di Pietro Zanella Mercoledi 19 Luglio alle 16:44 | 0 commenti

 

Pubblicato il 17 luglio alle 11:08 e aggiornato il 19 luglio alle 16:44. "Le dichiarazioni del Segretario generale sono sconvolgenti" non esita ad affermare Daniele Ferrarin,rappresentante del Movimento 5 stelle nel Consiglio Comunale, dopo aver letto quanto scritto da Antonio Caporrino, responsabile della trasparenza e della prevenzione della corruzione a palazzo Trissino. Secondo l'indagine svolta dal dirigente comunale, l'Amministrazione Variati ha troppe volte utilizzato il metodo degli affidamenti diretti per assegnare lavori e progetti comunali. Caporrino ha studiato 226 provvedimenti sui quasi 500 trasmessi ma il metodo dell'affidamento diretto, occorre sottolineare, può essere utilizzato solo con importi inferiori ai 40 mila euro.  Il campanello d'allarme tuttavia resta. "Come Movimento 5 stelle richiederemo di visionare tutti gli atti, creando una task force di controllo" promette Ferrarin. Nei banchi dell'opposizione non è l'unico a voler vigilare.

Claudio Cicero è, infatti, dello stesso avviso: "Bene che ci siano stati dei controlli, ora andremo a fondo della questione anche in Consiglio comunale".

Roberto Cattaneo eletto nelle fila di Forza Italia, alza il tiro: "Quanto rilevato dal segretario generale del Comune non mi stupisce, in dieci anni questa Amministrazione non è riuscita a costruire un metodo di lavoro trasparente, anche quando il Consiglio è chiamato a decidere su qualche tema tecnico si agisce con fretta, sempre in prossimità di scadenze che spesso si conoscono con largo anticipo. Documenti e carte, però, arrivano in visione ai consiglieri solo all'ultimo e non sempre, in particolare quando servirebbe formulare un giudizio tecnico, magari di un legale o di un geometra o di un architetto, c'è il tempo per arrivare preparati". Sulle pagine de Il Giornale di Vicenza, l'assessore Filippo Zanetti ha comunque rassicurato tutti: "Il Comune di Vicenza da anni non è intaccato da problemi di corruzione  e siamo orgogliosi, visto che da diverso tempo non riceviamo segnalazioni su comportamenti scorretti dei dipendenti".

 

Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.

ViPiù Top News
Commenti degli utenti

oggi alle 14:53 da kairos
In Torrione di Porta Castello, per Andrea Chimetto coordinatore provinciale dei Rappresentanti d'Istituto: bufera politica esagerata

oggi alle 07:31 da kairos
In Sicurezza, PrimaNoi: "Le proposte dell'opposizione non rappresentano la vera soluzione al problema"

oggi alle 07:28 da kairos
In Mons. Francesco Gasparini a Valmarana: "ecco le carte della Fondazione Roi per acquisto del ritratto del vescovo Priuli ora al Museo Diocesano. Mai chieste dimissioni ai 4 membri del Cda scelti da Zonin". ViPiù: dove sono le altre carte?
Gli altri siti del nostro network