Quotidiano |

Il Veneto sarà Regione ospite d'onore al Salone Internazionale del Libro

Di Redazione VicenzaPiù Sabato 3 Maggio 2014 alle 19:27 | 0 commenti

ArticleImage

Regione Veneto - Per l’edizione 2014 il Veneto è stato scelto come Regione Ospite del Salone Internazionale del Libro di Torino, la più grande manifestazione nazionale dedicata all’editoria, alla lettura e alla cultura, e fra le più importanti in Europa, che si volgerà presso la sede espositiva di Lingotto Fiere dall’8 al 12 maggio.

“Quella del Veneto è una presenza consolidata – sottolinea il vicepresidente della giunta veneta e assessore alla cultura – per presentare al pubblico una vetrina della produzione editoriale veneta nel suo complesso. Il fatto di essere stati invitati all’edizione di quest’anno come Regione Ospite conferisce alla nostra partecipazione un valore aggiunto”.

Tema conduttore dell’edizione 2014 del Salone è “Il Bene” e la Regione del Veneto ha progettato uno spazio espositivo che metterà in evidenza il “fare bene” in ambito culturale. Sarà dato ampio rilievo anche al Centenario della Grande Guerra, proponendo al pubblico, in collaborazione con l’archivio Fratelli Alinari e con Cinecittà Istituto Luce, immagini e filmati d’epoca che illustreranno l’impatto delle vicende belliche sulla popolazione e sul territorio veneto. Una particolare attenzione sarà dedicata a Giuseppe Berto, in occasione del centenario della nascita dello scrittore veneto, tra i più importanti nella letteratura italiana del Novecento. Un altro appuntamento di alto livello sarà la conferenza dedicata alla storia della pittura veneta tenuta da Philippe Daverio.

In collaborazione con il Salone presso lo spazio espositivo regionale è previsto un ciclo di letture di pagine di alcuni dei più illustri scrittori veneti del Novecento: oltre a Berto, si potranno ascoltare brani e poesie di Comisso, Zanzotto, Rigoni Stern e altri. Il pubblico dei visitatori potrà inoltre ascoltare e incontrare alcuni scrittori contemporanei – Gonzato, Scarpa, Camon, Molesini – che parleranno del Veneto di ieri e di oggi.

Come nelle precedenti edizioni, la Regione del Veneto offre alle Case editrici venete e alle Istituzioni culturali uno spazio all’interno dello stand regionale e la possibilità di essere presenti alla manifestazione torinese per esporre alcune loro pubblicazioni più recenti e significative. Inoltre, in collaborazione con le Segreterie dei principali Premi Letterari e Culturali che si svolgono ogni anno in Veneto, la Regione porterà all’attenzione del grande pubblico l’attività che questi Premi svolgono a favore della lettura e della cultura in generale.


Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.



ViPiù Top News


Commenti degli utenti

ieri alle 18:07 da kairos
In Bulgarini esalta gli incassi dei musei civici ma cerca il 30% di spese non coperte... Dalla gratuità della Basilica per Linea d'Ombra?

ieri alle 10:39 da Redazione VicenzaPiù (admin)
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega

Domenica 21 Gennaio alle 17:40 da kairos
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega
Gli altri siti del nostro network