Quotidiano | Categorie: Volontariato, Fatti

Nonno Vigile, cerimonia per i 25 anni del servizio. Achille Variati: sono stato tra i pionieri di questa esperienza

Di Redazione VicenzaPiù Lunedi 19 Dicembre 2016 alle 14:52 | 0 commenti

ArticleImage

Il Comune di Vicenza rende noto che questa mattina nella sala Stucchi di Palazzo Trissino il sindaco Achille Variati e l'assessore alla sicurezza Dario Rotondi hanno presieduto alla cerimonia per i 25 anni di istituzione del servizio di nonno vigile, svolto da persone in pensione che sorvegliano l'entrata e l'uscita di bambini e ragazzi dalle scuole cittadine, aiutandoli nell'attraversamento della strada. Erano presenti i nonni vigile “arruolati” negli ultimi due anni scolastici, tra cui anche e Giuseppe Saggio, nonno vigile fin dal 1991, anno di istituzione del servizio: a loro il sindaco e l'assessore alla sicurezza hanno consegnato una spilla quale segno di riconoscimento del servizio svolto oltre che simbolo di appartenenza al gruppo che, fino ad oggi ha visto “arruolarsi” più di un centinaio di volontari.

“Ringraziamo oggi, con una cerimonia speciale, tutti voi che siete qui presenti e chi in questi 25 anni ha svolto questo prezioso incarico a favore della comunità – ha dichiarato il sindaco Achille Variati –. Tra noi c'è anche Giuseppe Saggio che possiamo definire l'inventore di questo servizio. Nel 1991 ero sindaco e abbiamo deciso di dar vita al corpo dei “nonni vigile” anche come modo per cementare la città, addirittura con un segno che rendesse questi volontari visibili, quale un cappello, un giubbotto, il simbolo del Comune sul petto. Sono orgoglioso di essere stato tra i pionieri di questa esperienza che non si è mai interrotta in questi anni, anzi, è incrementata tanto che oggi senza di voi non potremmo garantire un servizio di sicurezza così capillare e puntuale davanti alle scuole. Mi auguro che queste forme di collaborazione da parte dei cittadini possano estendersi ad altri settori, ad esempio ai musei o alle chiese dove abbiamo un patrimonio d'arte di grande rilevanza, a volte sguarnito di adeguata custodia, o anche parchi gioco dove sarebbe auspicabile il vostro presidio. Oggi, idealmente a nome della città di Vicenza, vi consegniamo un piccolo dono: tenetelo caro come si tengono care le cose date con affetto”. “È con grande piacere che abbiamo organizzato questa cerimonia per il venticinquesimo anniversario di costituzione di questo gruppo che svolge un servizio molto importante per i cittadini, alleggerendo al tempo stesso il lavoro della polizia locale – ha dichiarato Dario Rotondi, assessore alla sicurezza –. Il servizio è stato istituito proprio dall'attuale sindaco 25 anni fa e questo dimostra l'importanza e la lungimiranza delle cose fatte bene, visto che la città ne sta beneficiando tuttora. Il servizio dei nonni vigile è molto importante e apprezzato dai genitori che accompagnano i figli a scuola: a volte è richiesto a loro anche di fare qualcosa di più, visto che gli automobilisti non sempre sono così attenti e rispettosi del codice della strada. Per questo si può ben dire che i nonni vigili rappresentano l’allargamento del corpo della polizia locale, e a loro va lo stesso rispetto che si deve al nostro corpo”. “Sono onorato e contento di potervi ringraziare, anche a nome del comandante Cristiano Rosini che oggi non è potuto essere presente, per il servizio che da anni svolgete con dedizione, pazienza e passione – ha precisato il vice comandante della polizia locale Maurizio Guerra –. Vi vedo alla mattina venendo al lavoro e trovo commovente il modo in cui fate attraversare i ragazzi, l'affiatamento che avete con loro. Ringrazio, pertanto, a nome dell'intero comando tutti voi, compreso chi, per vari motivi, non ha potuto esserci o ci ha lasciato magari anche da poco. Durante l'anno chiediamo la vostra collaborazione anche per altre circostanze, come, ad esempio, in occasione della domenica senz'auto: siete uno dei gruppi più numerosi che ci aiutano a fare funzionare le cose. Sono sicuro che non è il compenso modesto che vi spinge a svolgere con entusiasmo questo servizio, ma la passione e il cuore che, come sappiamo, aiutano a riuscire nelle cose più importanti. Pertanto, vi rinnovo il mio grazie a nome del comando che, ci teniamo a sottolineare, vi sarà sempre vicino”. Il servizio è stato istituito con delibera di consiglio comunale n. 906 del 27 marzo 1991 a firma dell'allora sindaco Variati con l'obiettivo di “sollevare la polizia locale dall'incombenza della vigilanza delle scuole in orari di punta del traffico” in modo da destinarla ad altre funzioni, soprattutto in tema di mobilità, oltre che “per favorire negli anziani l'integrazione nella società attiva”. Quest’anno i nonni vigili sono 41, tra effettivi (31) e supplenti (10). 28 sono le scuole primarie che usufruiscono della loro presenza e 30 gli attraversamenti pedonali vicino alle scuole presidiati da loro. Ogni nonno vigile assicura dai 2 ai 4 servizi in un giorno (entrata a scuola del mattino, uscita del mattino, e se le scuole organizzano il rientro pomeridiano, uscita del pomeriggio) per un totale di 12.500 interventi svolti complessivamente nel corso dell’intero anno scolastico. L’impegno giornaliero di ogni nonno vigile va da 1 ora a 1 ora e 30. I nonni vigile hanno una loro “divisa” costituita da cappello, giubbotto e gilet catarifrangente di colore arancione, manicotti catarifrangenti e una paletta di segnalazione con la scritta “vigilanza scuole”. I nonni vigile attualmente in servizio sono: Roberto Apicella, Silvano Anziliero, Walter Anziliero, Giuseppe Balestrin, Mario Balzi, Lucio Baratella, Renato Basso, Nazzareno Bartolotta, Diego Beltramelli, Franco Bettiol, Francesco Biasiolo, Giovanna Brandino, Bruno Buzzoni, Silvano Calabrese, Albino Caretta, Giancarlo Cardia, Otello Carraro, Paolo Corà, Angelo Diliberto, Bruno Fabris, Virgilio Furlan, Gianfranco Gentilin, Pierpaolo Grosselle, Ignazio Lussu, Luciano Marin, Giuseppe Miracapillo, Giuseppe Monterosso, Biagio Paduano, Augusto Palin, Floriano Pedrazzoli, Domenico Pitasi, Bruno Rigotto, Giuseppe Rausa, Francesco Scalco, Roberto Todescato, Ivan Tosetto, Vincenzo Valentino, Angelo Valle, Plinio Zaffaina, Gaetano Zenere. Le scuole primarie della città che beneficiano del servizio reso dai nonni vigile sono Patronato Leone XIII^ (contra' Vittorio Veneto 1), V. Da Feltre (contra' Burci 20), G. Giusti (contra' Santa Maria Nova 7); L. Da Porto (piazzale Marconi 11), Opera Pia Levis Plona (Porta Santa Croce 55), G.B. Tiepolo (via Palemone 14), S. Pertini (via Einaudi 33), G. Rodari (via Turra), V. Pasini (SS. 53 Postumia 165 - Ospedaletto), Riello (via Riello 59), G. Prati (via Prati 13), Peep Laghetto (via Lago di Pusiano 13), B. Pajello (strada Polegge 101), L. Zecchetto (via Corelli 12), De Amicis (viale Fiume 97), Giovanni XXIII (via Faccio 20), 2 giugno (via Cappuccini 65), C. Colombo (via Colombo 41), A. Loschi (via Carta 3), A. Arnaldi (viale Sant'Agostino 8), Gonzati (Ca' Balbi 249 - Bertesinella), C. Pertile (via Mainardi 12), J Cabianca (SS. Pasubio 238), P. Lioy (viale Camisano 197), Farina (Via IV Novembre 34), P.E. Negri (via Bertolo 15), T.F. Fraccon” (via Mameli e via Legione Antonini), G. Zanella (contra' Porta Padova e via Legione Gallieno). La domanda per il servizio di nonno vigile può essere presentata alla segreteria del Comando di polizia locale fino al compimento del 70° anno di età. L'entrata in servizio è subordinata alla presentazione di certificazione medica ed al superamento di un piccolo test su strada sotto la supervisione del personale di polizia locale. Per diventare nonno vigile è, inoltre, necessario non aver riportato condanne penali per delitti non colposi e non aver procedimenti penali in corso. E’ previsto un rimborso spese di 7 euro lordi per ogni intervento (turno di circa un’ora). Il servizio può essere prorogato fino al compimento del 75° anno di età ma solo da parte delle persone che già lo svolgono, su richiesta e con il parere favorevole del comandante. I nonni attualmente più anziani di età (74 anni) sono Virgilio Furlan, il quale concluderà il servizio alla scuola "A. Arnaldi" di Sant'Agostino a fine febbraio 2017 e Bruno Buzzoni, che cesserà il servizio alla scuola "G. Prati" in via Prati a marzo 2017. I nonni più anziani per servizio, avendo iniziato nell'anno scolastico 2000/2001, sono Silvano Calabrese, che ha scelto dopo il compimento dei settant'anni di “ri-arruolarsi” come sostituto; Otello Carrar, che opera alla scuola "T.F. Fraccon", per l'attraversamento di Legione Antonini; Bruno Fabris, alla scuola "S. Pertini" di via Einaudi, e Luciano Marin, alla scuola "A. Loschi" di via Carta. Tra il 2015 e il 2016 hanno concluso il loro servizio Antonio Avella, Luciano Bertuzzo, Roberto Galvan, Pierangelo Pedron, Walter Rizzato, Franco Spagnolo, e Giuseppe Saggio, nonno vigile fin dal 1991. Sono stati ricordati anche Vito Ferrantelli e Giacomo Natuzzi. Tutte le informazioni e il modulo per “arruolarsi” in questo particolarissimo corpo sono pubblicati sul sito del Comune, nella sezione Cittadino, Sicurezza. In alternativa, ci si può rivolgere dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12, al Comando di polizia locale – ufficio affari generali di contrà Soccorso Soccorsetto 46, tel. 0444 221841, e mail: [email protected]


Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.



ViPiù Top News


Commenti degli utenti

oggi alle 18:07 da kairos
In Bulgarini esalta gli incassi dei musei civici ma cerca il 30% di spese non coperte... Dalla gratuità della Basilica per Linea d'Ombra?

oggi alle 10:39 da Redazione VicenzaPiù (admin)
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega

Domenica 21 Gennaio alle 17:40 da kairos
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega
Gli altri siti del nostro network