Quotidiano | Categorie: Mostre, Arte

Il lascito Ghiotto in mostra a Palazzo Chiericati, Bulgarini D'Elci: "una restituzione per la cittadinanza"

Di Matteo Moschini Venerdi 18 Dicembre 2015 alle 15:29 | 0 commenti

ArticleImage

Solo una settimana fa aveva ancora tutta l'aria di un cantiere aperto, e a dire il vero il vocio degli operai ancora si sente, così come il rumore in sottofondo dei lavori in corso, ma che mancano ancora i battiscopa forse ce ne accorgiamo solo noi che con pignoleria sapevamo che qualche "mancanza edilizia" la si poteva trovare. Tuttavia è visitabile, e inaugurerà stasera alle 18 l'esposizione temporanea "Le strutture del Primario", che mette a disposizione della cittadinanza le opere del lascito Ghiotto, e anticipa quello che sarà il tassello conclusivo dell'esposizione permanente di Palazzo Chiericati.

"Esporre il lascito Ghiotto" spiega il vicesindaco e assessore alla crescita Jacopo Bulgarini D'Elci "è un'opera di restituzione alla cittadinanza di un patrimonio culturale unico nel suo genere. Che Ghiotto abbia destinato parte della sua collezione al museo di Palazzo Chiericati non è una cosa scontata, ma segnala la grande importanza di questa sede, ed è per noi una grande responsabilità."

Il tutto in attesa di aprile, quando i lavori di Palazzo Chiericati dovrebbero concludersi definitivamente. Fino ad allora l'esposizione sarà visitabile solo in presenza di un accompagnatore, per garantire la sicurezza in una zona che è ancora soggetta a lavori in corso, e su prenotazione allo IAT di piazza Matteotti. Il lascito è visitabile il sabato e la domenica dal 19 dicembre al 21 febbraio 2016.

 

 

Guarda la fotogallery dell'esposizione

 


Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.



ViPiù Top News


Commenti degli utenti

ieri alle 18:07 da kairos
In Bulgarini esalta gli incassi dei musei civici ma cerca il 30% di spese non coperte... Dalla gratuità della Basilica per Linea d'Ombra?

ieri alle 10:39 da Redazione VicenzaPiù (admin)
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega

Domenica 21 Gennaio alle 17:40 da kairos
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega
Gli altri siti del nostro network