Quotidiano | Categorie: trasporti

Il comitato Albera scrive all'ANAS: serve incontro per accelerare l'avvio del cantiere

Di Redazione VicenzaPiù Mercoledi 5 Ottobre 2016 alle 09:45 | 0 commenti

ArticleImage

Il Comitato dell'Albera di Vicenza NO TIR Sì Bretella per la Sicurezza, la Salute, la Vita ha spedito una lettera alla responsabile del procedimento ANAS presso la sede centrale a Roma
Egr. sig. Presidente ANAS Gianni Armani, imponenti sono i livelli di flusso di Traffico Medio Giornaliero in Viale del Sole di Vicenza corrispondente a 41.703 veicoli giorno e 2.500 TIR quotidianamente transitanti dentro i Quartieri cittadini di Vicenza ovest: sono questi i dati ufficiali rilevati da ANAS. Questo traffico infernale, dentro i nostri Quartieri cittadini di Vicenza di s. Bertilla, Villaggio del Sole, Villaggio della Produttività, strada Pasubio, Quartiere di Maddalene.

È questo un infernale traffico veicolare, insostenibile, inaccettabile, indegno di una moderna città capoluogo di provincia e società civile. Città e provincia di Vicenza che sono definiti come il territorio al terzo posto nella classifica fra i più industrializzati d'Italia. Città capoluogo priva da sempre di una arteria stradale quale Tangenziale per l'imponente traffico veicolare.
Cosa vogliamo? la libertà!
La libertà dall'assedio dei 2500 tir sotto le nostre finestre che arrecano gravissimo inquinamento atmosferico ed acustico, gravissimi danni alla salute delle persone, insicurezza a pedoni ciclisti e crepe ai muri delle case.
Gravi irregolarità del manto stradale in viale del sole e strada Pasubio che abbisognano di continue spese per lavori di riasfaltatura con conseguenti gravi disagi alla circolazione.
Noi cittadini di Vicenza, con tutte le nostre famiglie, vogliamo vedere le ruspe in azione: entro tre mesi dall'assegnazione del bando di gara d'appalto. ovvero per l'autunno 2016. secondo le promesse fatte da tutte le istituzioni locali regionali nazionali. e secondo il cronoprogramma del progetto definitivo redatto da ANAS della nuova arteria stradale in questione.
Per la realizzazione della bretella dell'Albera di Vicenza Variante alla Sp 46 I soldi sono stati stanziati con la Legge Finanziaria (Legge di stabilità approvata in dicembre 2014). E sono a disposizione. Spendibili da subito. Il bando di gara d'appalto per l'assegnazione dei lavori è stato indetto da ANAS e scaduto fin dal febbraio 2015. Trascorsi ormai più di quindici mesi, che cosa osta ad iniziare concretamente i lavori tanto attesi dall'intera popolazione di Vicenza, della provincia vicentina e dall'intero sistema economico e produttivo Veneto?
La commissione nazionale Anas di valutazione delle 24 offerte depositate risulta insediata dall'ottobre 2015.
Lettere al ministro dell'ambiente ed infrastrutture Delrio e al presidente del consiglio dei ministri Renzi, petizioni al presidente della Regione Luca Zaia, con l'assessore regionale alle infrastrutture Elisa De Berti, incontri con il Prefetto di Vicenza Eugenio Soldà, incontri con tutte le autorità istituzionali si sono susseguiti in questi anni da parte dello scrivente; con il sindaco della città Achille Variati che è anche presidente della Provincia vicentina e presidente dell'UPI nazionale ed ora nominato consigliere nazionale della Cassa Depositi e Prestiti. Tutta questa mobilitazione democratica di popolo, in strada e tra la gente, ed incontri istituzionali non hanno consentito, finora, di ottenere l'obiettivo certo e concretissimo dell'avvio dei lavori per la realizzazione della indispensabile nuova arteria stradale c. d. Bretella dell'Albera. Ovvero la Variante di Completamento della Tangenziale nord di Vicenza, primo stralcio primo tronco, di 5,3 km di lunghezza, a due corsie, una per ogni senso di marcia, da Vicenza ovest Viale del Sole a località Moracchino di Vicenza. Per un importo di 46 milioni di Euro e un importo per rimborso terreni e fabbricati di 18,5 milioni di Euro. Già stanziati. Il termine del bando di gara di Anas è scaduto in data 20 febbraio 2015.
Le chiediamo cortesemente, sig. Presidente di ANAS Gianni Armani, un incontro urgente per avere lumi e perché possa adoperarsi dall'alto della sua carica per accelerare i tempi di avvio del cantiere in oggetto e veder costruita finalmente la Bretella dell'Albera. Affinché la gente di Vicenza non sia costretta a subire un continuo intollerabile livello d'inquinamento atmosferico e acustico, in condizioni di vita infernale e di pericolo. In una perdurante e continua situazione di emergenza sanitaria ed ambientale. Sancita anche in documenti ufficiali da parte dell'ULSS n. 6 di Vicenza e dalla Polizia Urbana
Nel ringraziarLa e confidando in un Suo riscontro urgente ci confermiamo a Sua disposizione per ogni chiarimento.


Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.



ViPiù Top News


Commenti degli utenti

ieri alle 18:39 da Luciano Parolin (Luciano)
In Mercoledì 24 gennaio su Rai 1 Alberto Angela presenta il patrimonio Unesco di Vicenza

Giovedi 18 Gennaio alle 18:40 da piero
In Musei civici, Jacopo Bulgarini d'Elci: "il raddoppio degli incassi in quattro anni è per me motivo di orgoglio personale"
Gli altri siti del nostro network