Quotidiano | Categorie: Politica, Interviste, Fatti

Ex hotel Europa e hotel Adele, Meri Spiller scioglie il nodo tra ricettività e accoglienza: anche di Gabriele Scotolati...?

Di Giovanni Coviello (Direttore responsabile) Martedi 26 Settembre 2017 alle 23:02 | 2 commenti

Meri Spiller, la figura di riferimento dell'hotel Adele e del Kristal di Thiene, dice la sua anche sul nuovo "acquisto" della società a cui fa capo la proprietà delle sue strutture alberghiere, quello dell'ex Hotel Europa. in strada Padana verso Verona, alias a Ponte Alto, Ma se il prefisso "ex" è quello tipicamente usato dai media da quando l'albergo è stato chiuso ed è diventato un rifugio di fortuna per immigrati e sbandati, dalle dichiarazioni raccolte dal nostro Enrico Zolla sembrerebbe proprio che il futuro previsto dalla nuova proprietà non lo destinerà a nuovo luogo di "accoglienza" di richiedenti asilo ma gli toglierà quel fastidioso prefisso ex per farlo tornare ad ospitare clienti che vogliano venire a Vicenza per affari o turismo.

Ma Meri Spiller non si limita a dire questo quando diamo per primi la parola a chi, forse, andava subito sentito all'insorgere di polemiche furenti contro l'hotel Adele bis, che non ci sarà, dice l'amminstratrice dell'Adele doc che lancia anche fendenti contro "chi parla, magari esibendo lauree conseguite in Albania come il Trota, ma senza sapere cosa significhi dover gestire da imprenditori delle attività. Noi all'Adele abbiamo prima dato la disponibilità per un utilizzo di emergenza prima imprevisto per i richiedenti asilo ma poi con l'accoglienza, in base alle leggi, gestiamo una struttura con più di 40 persone a libro paga. Chi protesta contro di noi e nella nostra via sbaglia indirizzo: vada  a Roma dove certe politiche vengono decise visto che noi non facciamo altro che sfruttare imprenditorialmente delle opportunità tanto piùà che il nostro personale ha le competenze professionali per accogliere, rifugiati o ospiti che siano...".

E in quanto ad accoglienza ecco il colpo di teatro. Le abbiamo fatto chiedere se nei suoi alberghi ospiti o "accolga", fate voi, ma gratuitamente, anche Gabriele Scotolati, un artista del disegno tutto genio e sregolatezza.

E Meri Spiller, aprendosi finalmente in un largo sorisso, ci ha risposto...

Beh, guardate e ascoltate.


Commenti

Inviato Mercoledi 27 Settembre 2017 alle 07:22

E' la dimostrazione che con gli immigrati ci si guadagna ....un hotel.
Inviato Mercoledi 27 Settembre 2017 alle 17:36

Il ragionamento non fa una piega, purtroppo, perchè l'imprenditrice espone i maniera molto chiara le sue strategie, del tutto legittime e aggiunge : ""....Vada a Roma dove certe politiche vengono decise.......""".
Infatti, quanti vicentini tra 6 mesi, quando si voterà, si ricorderanno dell'invasione africana, VOLUTA dal Governo in carica ed ACCETTATA dagli elettori che lo sostengono ?
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.





Commenti degli utenti

oggi alle 10:39 da Redazione VicenzaPiù (admin)
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega

ieri alle 17:40 da kairos
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega
Gli altri siti del nostro network