Quotidiano | Categorie: Fatti

"Hit Show", il caso dei minori alla fiera di armi di Vicenza finisce in Consiglio regionale

Di Note ufficiali Venerdi 17 Febbraio alle 16:10 | 0 commenti

ArticleImage

A pochi giorni dalla chiusura di "Hit Show" 2017, kermesse di settore che si è tenuta al centro fieristico del capoluogo berico il 10, 11 e 12 febbraio scorsi, la consigliera regionale del Movimento Cinque Stelle Patrizia Bartelle ha presentato un'interrogazione. "L'accesso ai locali era riservato ai maggiori di 14 anni - si legge nel documento - ma in seguito l'organizzazione ha ammesso tutti i minori purché accompagnati da un adulto. A quanto pare, la modifica del regolamento sarebbe stata disposta dopo le proteste dei cacciatori e del consigliere Sergio Berlato, che non avrebbero esitato a definire 'vergognosa e inaccettabile' la scelta di vietare l'ingresso ai minori".

La Bartelle, che non nasconde il suo sdegno, va oltre: "Ad oggi, online non è difficile trovare immagini di bambini che all'interno dei locali della fiera imbracciano armi nonostante il regolamento della manifestazione lo vietasse esplicitamente. Siamo di fronte a un episodio il cui disvalore educativo è grave oltre che del tutto palese...". Di qui, la richiesta alla Giunta regionale "affinché chiarisca la propria

posizione in relazione all'accaduto e più in generale, d'ora in avanti, per tutte le altre fiere di armi".

Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.

Commenti degli utenti

oggi alle 06:15 da kairos
In Vicenza patrimonio Unesco, gli esperti discutono a Palazzo Trissino e fuori va in scena la protesta
Gli altri siti del nostro network