Quotidiano | Categorie: Fatti, Lavoro

Graduatorie Ulss 7 Pedemontana, Nursind: "inconcepibili prive di nomi, difficili da ricostruire e rendono impossibile ogni ricorso"

Di Note ufficiali Giovedi 28 Dicembre 2017 alle 15:38 | 0 commenti

ArticleImage

L'Ulss 7 Pedemontana (ex Ulss 3 e 4) ad una settimana dal Natale pubblica le graduatorie relative alle progressioni orizzontali dei lavoratori del comparto, che nascondono un velo di mistero. "Il 18 dicembre l'Azienda ha emanato la delibera, con le relative graduatorie, da cui emerge il chiaro intento di ignorare le norme di base sulla trasparenza. Nell'elenco dei concorrenti, infatti - spiega il segretario provinciale del Nursind di Vicenza, Andrea Gregori - non sono riportati i nomi, ma le matricole."

"Inoltre, la valutazione riportata è quella complessiva, non le singole valutazioni che la determinano, come avviene in tutte le Ulss del Veneto. Assistiamo, quindi, all'ennesimo atto contro i lavoratori, di fatto impossibilitati a ricorrere, non sapendo su che base si fonda la valutazione, essendoci solamente la valutazione complessiva." Il punteggio totale, infatti, non consente di distinguere i punteggi assegnati all'anzianità di fascia ed alla valutazione individuale.

I lavoratori non sono un numero, viene spesso proclamato, ma di fatto nelle graduatorie è stata artatamente inserita soltanto la matricola, per rendere impossibile il confronto tra colleghi. L'ipotesi corruzione, secondo il Nursind, è dietro l'angolo. "L'inesistente trasparenza - aggiunge Gregori - è un fatto molto grave, cui sia aggiunge la difficoltà a fare ricorso, per la mancanza delle singole valutazioni e per il fatto che è stato dato tempo, dall'emanazione della delibera, soltanto fino al 29 dicembre, con quattro giorni festivi in cui l'ufficio protocollo è chiuso."

Così il Nursind promette una posizione dura e la segnalazione del caso all'Autorità nazionale anticorruzione. "Non possiamo lasciar correre - conclude Gregori - sia per il dovuto rispetto che l'Azienda deve riconoscere ai lavoratori, che per l'oggettiva ed incomprensibile composizione della graduatoria pubblicata, peraltro lasciando pochi giorni per fare ricorso. A questo si aggiunge la contrarietà del Nursind al metodo statistico utilizzato per la composizione della graduatoria, che determina punteggi non riconducibili all'effettiva valutazione assegnata al singolo dipendente."

 

 

Andrea Gregori, segretario provinciale Nursind


Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.



ViPiù Top News


Commenti degli utenti

ieri alle 18:39 da Luciano Parolin (Luciano)
In Mercoledì 24 gennaio su Rai 1 Alberto Angela presenta il patrimonio Unesco di Vicenza

Giovedi 18 Gennaio alle 18:40 da piero
In Musei civici, Jacopo Bulgarini d'Elci: "il raddoppio degli incassi in quattro anni è per me motivo di orgoglio personale"
Gli altri siti del nostro network