Quotidiano | Categorie: Diritti umani, Fatti, Vita gay vicentina

Giuseppe Zigliotto e la sua unione civile col suo compagno da dieci anni: "una felice normalità"

Di Giorgio Langella Lunedi 19 Settembre 2016 alle 12:50 | 0 commenti

ArticleImage

Grande risalto è stato dato all'unione civile celebrata a Vicenza tra l'ex presidente di Confidustria Vicenza Giuseppe Zigliotto e il suo compagno, dopo una convivenza di 10 anni. In un paese normale, il fatto che due persone che si amano intendono unirsi in una qualsiasi forma di matrimonio, dovrebbe essere una cosa abituale. Invece nel nostro paese scatena polemiche, pruderie, indignazione. In definitiva siamo di fronte a un qualcosa che non lede alcuna libertà di nessuno, un diritto civile profondamente morale che dovrebbe essere talmente consolidato da non "fare notizia". Invece raccoglie molta più attenzione di altre notizie che ritengo siano ben più importanti. Ne cito solo una: in provincia di Vicenza quest'anno sono morti di infortuni sul lavoro 16 persone.

Queste tragedie passano in secondo piano definite spesso "tragica fatalità" ma sono, invece, qualcosa di decisamente anormale e amorale, il risultato di un sistema dove il lavoratore non è più una persona ma un ingranaggio. Ritengo che Giuseppe Zigliotto abbia espresso bene cosa deve essere qualsiasi unione tra due persone quando ha affermato: "spero che la mia, la nostra, unione civile venga trattata come una felice normalità".


Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.



ViPiù Top News


Commenti degli utenti

ieri alle 18:07 da kairos
In Bulgarini esalta gli incassi dei musei civici ma cerca il 30% di spese non coperte... Dalla gratuità della Basilica per Linea d'Ombra?

ieri alle 10:39 da Redazione VicenzaPiù (admin)
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega

Domenica 21 Gennaio alle 17:40 da kairos
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega
Gli altri siti del nostro network