Quotidiano | VicenzaPiùComunica |

Futuro Scuole infanzia paritarie, a Vicenza ne discutono anche Variati e Zaia

Di Emma Grande Venerdi 10 Aprile 2015 alle 20:42 | 0 commenti

ArticleImage

Il Presidente di FISM Veneto (la Federazione Italiana Scuola dell’Infanzia paritarie) Stefano Cecchin, insieme ai Presidenti delle FISM Provinciali, Burlon di Belluno, Lessio di Padova, Morini di Rovigo, Grando di Treviso, Brentegani di Verona, Baghin di Vicenza, presentano un importante convegno regionale “La Buona Scuola in Veneto: quale futuro per le Scuole dell’infanzia paritarie” che avrà luogo sabato 18 aprile 2015 ore 9,00 - 12,30 al Teatro Comunale di Vicenza.

Evento al quale parteciperanno gestori, genitori, comitati di gestione, docenti e personale delle scuole associate alla FISM e cittadini della nostra regione e interverranno:

Dr.ssa Milena Baghin, Presidente FISM Vicenza

Sig. Stefano Cecchin, Presidente FISM Veneto
Avv. Stefano Giordano – Responsabile affari legali FISM Nazionale
On. Luigi Berlinguer, già Ministro della Pubblica Istruzione, Eurodeputato
Sen. Franco Conte, VII Commissione permanente del Senato - Istruzione Pubblica
On. Simonetta Rubinato, V Commissione Camera Deputati - Bilancio, Tesoro e Programmazione
On. Luca Zaia, Presidente Regione Veneto
Dr. Davide Bendinelli, Assessore Servizi Sociali Regione Veneto
Dr. Achille Variati, Sindaco di Vicenza, Presidente Provincia Vicenza, delegato nazionale ANCI al welfare e alle politiche sociali
S.E. Mons. Adriano Tessarollo, Vescovo di Chioggia, delegato alla Scuola della Conferenza Episcopale del Triveneto (CET)

La presentazione di FISM:

Per riflettere e confrontarsi sulla Scuola e in particolare su quella dell’infanzia, tema particolarmente in evidenza in questo periodo. La scuola dell’infanzia che, nel Veneto, com’è noto , ha una connotazione del tutto particolare: è in prevalenza scuola paritaria gestita da associazioni di genitori, parrocchie, enti morali. Si tratta di 1.100 scuole materne (300 delle quali hanno anche il nido) con oltre 90.000 bambini e quasi 10.000 lavoratori.

È un modello che sembra non avere la giusta valorizzazione – e quindi il dovuto sostegno economico – sicuramente da parte dello Stato (quasi nulla nel recente progetto di legge Renzi sulla “Buona Scuola) e, in modo non organico e non sufficiente dalla Regione del Veneto e dagli Enti Locali ai quali, comunque bisogna dare atto che ne hanno colto il valore identitario (è scuola popolare).

Le domande saranno molte e cruciali: dalla mancata attuazione della legge sulla parità scolastica (la n. 62 del 2000) con l’autorevole intervento dell’On. Luigi Berlinguer, padre della legge in quanto allora Ministro della P.I., ai nuovi scenari nazionali con il Sen. Conte e la On. Rubinato, il ruolo delle istituzioni più prossime a queste realtà socio educative fondamentali per le famiglie: la Regione con l’On.le Zaia, Governatore del Veneto e Achille Variati, Sindaco di Vicenza. Mons. Adriano Tessarollo, Vescovo di Chioggia, responsabile della Scuola nella Conferenza Episcopale del Triveneto, interverrà per illustrare il ruolo della Chiesa specie nella gestione delle scuole materne che hanno la doppia connotazione: di essere servizio pubblico svolto in sussidiarietà se non in supplenza dello Stato e di essere luogo di aggregazione delle comunità cristiane.


Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.





Commenti degli utenti

Venerdi 19 Gennaio alle 18:39 da Luciano Parolin (Luciano)
In Mercoledì 24 gennaio su Rai 1 Alberto Angela presenta il patrimonio Unesco di Vicenza
Gli altri siti del nostro network