Quotidiano | Categorie: Informazione, Fatti

Dalla Pozza si scusi: l'assessore evoca minacce di "amici di collaboratori di VicenzaPiù"

Di Giovanni Coviello (Direttore responsabile) | Mercoledi 8 Agosto 2012 alle 15:06 | 5 commenti

ArticleImage

Lettera aperta al sindaco di Vicenza Achille Variati 

Gentile sindaco, Le invio questa lettera per farLe presente quanto accaduto stamani in sala Stucchi durante una conferenza stampa organizzata dalla Sua amministrazione. Conferenza che ha visto protagonista l'assessore all'ecologia Antonio Marco Dalla Pozza. Più nel dettaglio quest'ultimo stamani ha detto, riferendosi al sottoscritto e alla testata che io dirigo, davanti a terzi per di più, che «amici dei suoi collaboratori» lo minacciano per gli «scopini del cesso» che pianterebbe promettendogli su social network ritorsioni fisiche con espressioni del tipo «ti spacco la faccia se ti incontro».

Alla mia osservazione che la sua frase, per giunta pronunciata dopo una intervista assai tranquilla che il sottoscritto aveva fatto all'assessore all'ecologia e alla dottoressa Dal Brun, ben apparisse fuori luogo e alla mia richiesta di conoscere chi sarebbe il mio collaboratore i cui amici lo avrebbero minacciato, il Dalla Pozza faceva in pubblico il nome della nostra firma Marco Milioni. Al che preannunciavo allo stesso Dalla Pozza una intervista in quanto, anche se non direttamente, aveva tirato in ballo il nome della testata e quello del collega. La risposta dell'assessore è stata che avrebbe potuto chiamarlo la «sua», non si sa se rivolto a me o a Milioni, amica Franca Equizi.
Ho dovuto definire pubblicamente il battibecco e quel comportamento fuori luogo, irrispettoso e infantile in quanto non consono al ruolo che l'assessore in quel momento ricopriva. Al che l'assessore aggiungeva considerazioni di cui lo faccio, al momento, salvo.
All'uscita dalla conferenza l'assessore, accompagnato dal collega Nicola Negrin, negava di aver detto quanto appena pronunciato. E con evidente coerenza e coraggio mi anticipava che non avrebbe risposto a interviste di Marco Milioni. Gli facevo notare che non sarebbe stato corretto. Al che lui mi apostrofava, sempre davanti al collega Negrin, con questa frase: «Bene, direttore, così avrai un altro articolo da scrivere».

Tutto ciò considerato chiedo al sindaco le scuse da parte della giunta e in particolare da parte dell'assessore Dalla Pozza che si è comportato in modo estremamente maleducato nei miei confronti e nei confronti delle testate che dirigo.

Giovanni Coviello
direttore di VicenzaPiù e Vicenzapiu.com

Commenti

checco
Inviato Mercoledi 8 Agosto 2012 alle 16:44

Vai avanti così coviello, le loro reazioni isteriche sono il metro della loro "grandezza" politica. A casa tutti: tornate tutti a lavorare. I super stipendi da assessori nuocciono alla loro salute psichica, perdono il senso della realtà, e soprattutto nuocciono alla salute dei vicentini che li mantengono.
Italo
Inviato Mercoledi 8 Agosto 2012 alle 17:33

Dove è andato a finire lo stile!!!!!Suggerisco di utilizzare parte del denaro ricavato dalla vendita dei gioielli di famigli, per un corso di stile e senza variazioni
pierino
Inviato Mercoledi 8 Agosto 2012 alle 18:04

Direttore,
voglio esprimere una semplice sensazione su questa Amministrazione:
C'è un Sindaco con indubbia personalità e capacità accentratrice, un Sindaco che impone un metodo relazionale con la cittadinanza tra il paternalismo e l'imposizione (l'accusa a Cicero di non essere capace di lavorare in squadra potrebbe anche denotare il carattere di chi l'ha formulata), i "poveri" Assessori devono reggere un ritmo stressante da un lato per destreggiarsi con la gente, dall'altro per compiacere al padre-tutore, soprattutto in questo periodo qualcuno sta dando tutto per essere promosso, qualcun altro (opinione personale) se potesse abbandonerebbe anche la scena.
Silvano
Inviato Mercoledi 8 Agosto 2012 alle 19:01

Che strano, ce l'hanno tutti con i poveri Coviello e Milioni. Proprio loro, sempre così carini e a modo nel calunniare le persone. Persone di scarso rilievo: il sindaco, il procuratore della Repubblica, assessori a gogo, sia della ex Provincia, che dei vari comuni, consiglieri comunali, il segretario generale della Provincia ora anche commissario di (FTV), giornalisti (che Coviello chiama colleghi solo perchè d'ufficio ha avuto un tesserino) presidenti e direttori generali di Aim, presidenti di associazioni sportive, tanto per fare qualche esempio. Ma come mai ce l'hanno tutti con la coppia di educande Coviello-Milioni? Qualcuno ci può svelare l'arcano?
Silvano
Inviato Mercoledi 8 Agosto 2012 alle 21:26

Ps. Dimenticavo, nella lista, alcuni sindacalisti: pure loro lo vogliono (se non l'hanno già fatto) denunciare per calunnia. Che cattivoni...
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.

Commenti degli utenti

Martedi 21 Ottobre alle 09:14 da kairos
In Vicenza tra i Comuni più bravi a "incassare". Cavalieri: noi non gonfiamo i bilanci

Domenica 19 Ottobre alle 15:01 da Elio Stenneca (eliostenneca)
In Militanti, cittadini, proposte e critiche al gazebo del Psi di Vicenza: ma Tosetto latita
Gli altri siti del nostro network