Quotidiano | Categorie: Fatti

Cicero interviene sulla corsia bus in viale San Lazzaro

Di Note ufficiali Venerdi 17 Febbraio alle 17:19 | 1 commenti

ArticleImage

"Non entro nel merito del numero di sanzioni, anche se la fase di fisiologico assestamento sembra un po' troppo generosa nei confronti delle casse comunali. In viale San Lazzaro è sbagliata la scelta e l'impostazione. Bene le borchie sull'asfalto ma torno a chiedere con forza che la corsia, se proprio necessaria, venga interrotta almeno una trentina di metri prima della rotatoria con viale Crispi, in modo da consentire l'immissione in rotatoria attraverso due corsie ordinarie e, quindi, un più rapido smaltimento dei veicoli diretti verso il centro città. In questo modo i bus potrebbero arrivare in prossimità della rotatoria in modo privilegiato, per poi attraversare l'intersezione con priorità pari a quella degli altri veicoli. Questo afferma Claudio Cicero in una nota.

Avere nuovamente due corsie per i veicoli in attestazione alla rotatoria ridurrebbe gli accodamenti su viale San Lazzaro, oggi molto dannosi per inquinamento e tempi di percorrenza dato che le auto lasciano libera una corsia per un transito dei bus certamente non continuo e con ampi tempi di non utilizzo.
Un piccolissimo intervento di segnaletica orizzontale farebbe risparmiare migliaia di ore/anno e quantità significative di polveri sottili ai cittadini di Vicenza.
"

 

Leggi tutti gli articoli su: Claudio Cicero
Commenti

Inviato Venerdi 17 Febbraio alle 23:21

Interessante proposta
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.

ViPiù Top News
Commenti degli utenti

ieri alle 11:28 da kairos
In Sulla stampa locale spazio ai giovani che emulano Quero. L'ex manager pare finito nell'oblio

Mercoledi 22 Febbraio alle 17:05 da kairos
In Finozzi (Confartigianato): “Stallo preoccupante per il riconoscimento della qualifica professionale di Restauratore dei beni culturali”
Gli altri siti del nostro network