Quotidiano | Categorie: Politica, Edilizia, Giudiziaria

Borgo Berga, Valentina Dovigo: inutile nascondersi dietro il direttore generale del comune Bortoli, rispetto per le norme edilizie

Di Note ufficiali Giovedi 22 Dicembre 2016 alle 22:06 | 0 commenti

ArticleImage

Valentina Dovigo, consigliere comunale Lista civica e Sel, ci invia questa nota che pubblichiamo

Fa bene il Sindaco Achille Variati ad affermare che il direttore generale del comune di Vicenza (Antonio Bortoli, ndr) avrebbe dovuto parlare e tenere un atteggiamento più collaborativo nei confronti della magistratura, ma doveva pretendere, ben prima, un atteggiamento diverso anche in commissione territorio, ed analogamente anche dai responsabili degli uffici di altri enti. Quello era il luogo istituzionale in cui far emergere i problemi ed elaborare le soluzioni per eliminare il disastro. Anche gli organismi comunali sono luoghi pubblici, in cui operare a servizio della comunità e del territorio. Invece il difficile percorso della commissione territorio per comprendere "l'affaire Borgo Berga" è stato completamente affossato, sia dai consiglieri di centrosinistra che di centrodestra.

I primi sono stati occupati a gettare ogni responsabilità sulla precedente amministrazione, i secondi si sono preoccupati di delegare ai tecnici ogni tipo di responsabilità, insieme indisponibili a cercare di capire i reali termini delle questioni urbanistico-edilizie. Tutti alibi per non mettere in discussione il Piano

Se davvero si vuole stare dalla parte del rispetto per ciò che è pubblico, servono segnali chiari ed inequivocabili, cioè serve qualcosa di più che stigmatizzare il silenzio del direttore generale di fronte ai magistrati. Serve far rispettare le norme, e quelle non rispettate, o parzialmente rispettate, o diversamente rispettate, a Borgo Berga sono molte. Serve rispettare la fragilità idraulica della città, portare le costruzioni lontano dai fiumi e pretendere adeguate valutazioni idrogeologiche, per non dover ritrovarci in futuro a ripetere che a Borgo Berga è stato un errore costruire. Serve rispettare il paesaggio, patrimonio comune e valore aggiunto fondamentale se si vuole investire turisticamente sulle bellezze di Vicenza.
Non serve lasciar tutto com'è.


Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.



ViPiù Top News


Commenti degli utenti

ieri alle 18:07 da kairos
In Bulgarini esalta gli incassi dei musei civici ma cerca il 30% di spese non coperte... Dalla gratuità della Basilica per Linea d'Ombra?

ieri alle 10:39 da Redazione VicenzaPiù (admin)
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega

Domenica 21 Gennaio alle 17:40 da kairos
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega
Gli altri siti del nostro network