Quotidiano | Categorie: Economia&Aziende

Banche, docente della Bocconi: Eba nasconde Npl. Rischi restano a obbligazionisti e azionisti

Di Ansa Lunedi 30 Gennaio 2017 alle 21:20 | 0 commenti

ArticleImage

La proposta dell'Eba di far nascere una 'bad bank' a livello europeo per gestire i 1000 miliardi di crediti deteriorati "è un tappeto blu a stelle dove nascondere per tre anni i rifiuti dei crediti deteriorati. Si compra del tempo ma, sia chiaro, i rischi restano tutti a obbligazionisti e soci delle banche che rischiano comunque di saltare". Lo afferma il docente della Bocconi Carlo Alberto Carnevale-Maffè secondo cui "bisogna sperare che questi crediti vengano ceduti altrimenti, appunto dopo i tre anni di scadenza della possibilità di cederli, ritornano alle banche con un ulteriore perdita di valore e quindi l'applicazione del bail con danni".

Insomma, secondo Carnevale-Maffè, si tratta di un veicolo societario che "tiene questi rifiuti là sotto sperando non puzzino troppo e che vengano assorbiti dal ciclo economico" ma poi "il cerino torna in mano alle banche e agi stati nazionali".

Leggi tutti gli articoli su: banche, Eba

Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.



ViPiù Top News


Commenti degli utenti

oggi alle 18:07 da kairos
In Bulgarini esalta gli incassi dei musei civici ma cerca il 30% di spese non coperte... Dalla gratuità della Basilica per Linea d'Ombra?

oggi alle 10:39 da Redazione VicenzaPiù (admin)
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega

Domenica 21 Gennaio alle 17:40 da kairos
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega
Gli altri siti del nostro network