Quotidiano | Categorie: Cultura

Aspettando Van Gogh in Basilica arriva "Walkie-talkie 75+51 social sms dal mondo"

Di Redazione VicenzaPiù Mercoledi 3 Maggio 2017 alle 11:08 | 0 commenti

ArticleImage

In Basilica Palladiana, nel Salone degli Zavattieri, da venerdì 5 a domenica 7 maggio sarà allestita la mostra "Walkie-talkie 73+51 social sms al mondo" che si potrà visitare gratuitamente dalle 10 alle 24.

L'inaugurazione della mostra si terrà giovedì 4 maggio: alle 18, nel Salone d'onore di Palazzo Chiericati dove gli studenti del Liceo Fogazzaro eseguiranno una breve performance. Alle 19 ci si sposterà nel Salone degli Zavatteri, sede della mostra, dove si potranno vedere le incisioni eseguite dagli allievi dell'Istituto Comprensivo 5, dialoganti con i segni e l'installazione generale dell'artista Andrea Rossi Andrea.

Ad entrambi i momenti - ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili - saranno presenti il vicesindaco e assessore all crescita Jacopo Bulgarini d'Elci e il direttore onorario della Pinacoteca di Palazzo Chiericati Giovanni Carlo Federico Villa. Il progetto nasce da un'idea dell'artista Andrea Rossi Andrea e rappresenta il momento conclusivo di un lungo cammino di ricerca, iniziato lo scorso anno con il progetto "Vanitas e 73+51", curato anch'esso dell'artista insieme al Liceo Pigafetta e l'Istituto Professionale Montagna di Vicenza. Quest'anno prosegue con l'Istituto Comprensivo 5, coordinato dalla professoressa Grazia Presti e con il Liceo Fogazzaro, offrendo così ad allievi di età diverse la possibilità di vivere un articolato ed intenso percorso didattico di Arte Relazionale. Il progetto, che rientra nelle attività del POFT dell'Istituto Comprensivo 5, come Progetto Speciale Dire Fare Pensare, sostenuto dal Confartigianato di Vicenza, si è avvalso inoltre del contributo del Comune di Vicenza con la collaborazione della Pinacoteca di Palazzo Chiericati e dell'Associazione Ardea per la didattica museale.

Il titolo "Walkie-talkie 73+51 social sms al mondo" trae spunto dal tema della comunicazione via etere, sia per telefono cellulare che per apparati ricetrasmittenti (walkie-talkie è appunto un ricetrasmettitore, anche palmare, variamente utilizzato in attività professionali e ricreative) mentre le cifre 73+51 significano "saluti ed auguri" nel linguaggio dei CB (i nipotini dei radioamatori).
Una delle peculiarità del progetto è stato l'aver coinvolto simultaneamente, in un percorso comune, contesti scolastici "orizzontali e verticali" sostanzialmente differenziati ovvero cinquantanove alunni provenienti da undici classi diverse dell'Istituto Comprensivo Vicenza 5 (i "grandi" della scuola dell'infanzia Stalli, le classi quinte della scuola primaria Giusti e 2 Giugno, e le classi terze della scuola secondaria Giuriolo) e una decina di studenti di più classi del Liceo Fogazzaro.

Andrea Rossi Andrea ha modulato i diversi interventi didattico-artistici secondo le esigenze delle varie età, attivando dinamiche sempre nuove, suscitando empaticamente nei giovani un intenso desiderio di collaborazioni reciproche, all'interno di un itinerario formativo ricco e variegato, attraverso tecniche dialogiche, in mutuo scambio con i docenti coinvolti.
Fra gli scopi del progetto vi è stato quello di portare gli allievi all'elaborazione di un messaggio personale al mondo tramite l'esercizio processuale di facoltà analitico-intellettuali ed un ricco processo relazionale-psicologico volto alla formalizzazione di un lavoro grafico/performativo e successivo confronto espositivo pubblico.
Tutto ciò attraverso una riflessione sulle condizioni di identità, paura, fragilità, rispetto ai bisogni di speranza, serenità e felicità, sui nodi problematici che ogni età rivela, sulle questioni della communitas, delle funzioni della cultura e delle sue istituzioni.
Di basilare importanza è stata la volontà di unire ancora una volta competenze diverse operanti in sinergia avvalendosi, nello specifico, oltre che dell'artista, con l'assistenza di Francesca Lora, dello stampatore d'arte Giancarlo Busato e delle insegnanti dell'Istituto Comprensivo Vicenza 5, Daniela Caltabiano, Daniela Imbrati, Grazia Presti e Tiziana Romio.

I luoghi
L'esperienza si è articolata negli gli spazi scolastici e nella Pinacoteca di Palazzo Chiericati. Inoltre, nella Bottega d'Arte Busato, sotto la guida tecnica dello stampatore Giancarlo Busato, gli allievi hanno realizzato le incisioni con diverse tecniche.
Con l'artista gli studenti del Liceo Fogazzaro hanno preparato una performance per la Pinacoteca di Palazzo Chiericati - a cui si potrà assistere il 4 maggio alle 18 - è stata preparata nel laboratorio Music Art Lab del liceo stesso.

Lo svolgimento dell'intera attività sarà documentato in un catalogo d'arte bilingue, di prossima pubblicazione, edito da Silvana Editoriale, a distribuzione internazionale, con testi critici di Giovanni Carlo Federico Villa, Irene Baldriga, Tomaso Montanari e Francesca Lora.


Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.



ViPiù Top News


Commenti degli utenti

ieri alle 18:07 da kairos
In Bulgarini esalta gli incassi dei musei civici ma cerca il 30% di spese non coperte... Dalla gratuità della Basilica per Linea d'Ombra?

ieri alle 10:39 da Redazione VicenzaPiù (admin)
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega

Domenica 21 Gennaio alle 17:40 da kairos
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega
Gli altri siti del nostro network