Quotidiano | Categorie: Scuola e formazione

Aperto bando progetto "Più Sport@Scuola" per scuole primarie del veneto

Di Redazione VicenzaPiù | Lunedi 13 Agosto 2012 alle 22:12 | 0 commenti

ArticleImage

Marino Zorzato, Regione Veneto - Il progetto "Scuola Sport e Territorio: Più Sport@Scuola" viene riproposto dalla Regione anche per l'anno scolastico 2012-2013, in collaborazione con l'Ufficio Scolastico Regionale, con l'obiettivo di incrementare le attività motorie, ludiche e sportive nelle scuole primarie del Veneto. La giunta veneta, su proposta del vicepresidente e assessore allo sport Marino Zorzato, ha approvato in via definitiva, dopo il parere favorevole della competente commissione consiliare, il provvedimento per l'apertura del bando e della relativa modulistica con cui saranno assegnati contributi per 400 mila euro alle scuole primarie. Il termine per la presentazione delle domande scade il 24 settembre prossimo.

"Questo progetto - sottolinea Zorzato - è giunto alla nona edizione, forte dei risultati conseguiti e delle esperienze maturate dal 2004 ad oggi. I dati riflettono una notevole partecipazione in tutto il territorio regionale da parte di istituti scolastici, studenti, enti pubblici e società sportive con i propri tecnici. L'iniziativa, infatti, si pone l'obiettivo di creare un ponte fra le attività motorio-sportive scolastiche e gli organismi sportivi del territorio, allo scopo di avvicinare il più possibile i giovani alla pratica sportiva". Le scuole primarie utilizzeranno, nell'organizzazione della pratica sportiva, un referente individuato tra i diplomati ISEF o laureati in scienze motorie.

Leggi tutti gli articoli su: Regione Veneto, Marino Zorzato
Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.

Commenti degli utenti

oggi alle 15:08 da angelicabruno
In La manipolazione informativa ovvero la disinformazione di massa

oggi alle 14:13 da Luciano Parolin (Luciano)
In La famiglia non è solo quella naturale: sit-in il 23 del Coordinamento Studentesco di Vicenza
Ci sono molte cose e fatti che, i ragazzi non possono comprendere o che capiscono per sentito dire. Uno di questi fatti della Società è la FAMIGLIA che, nella nostra Costituzione è descritta all'art.29 e seguenti come Naturale cioè secondo natura. Gli uomini e donne, nascono da un padre e una madre, da sempre, da Adamo ed Eva. Il resto sono storielle per i gonzi, vendite commerciali di uteri e bambini, inseminazioni ad alta tecnologia, e via discorrendo. Per quanto riguarda i partiti in continua campagna elettorale, non avendo altro da dire, non essendo in grado di progettare nulla per il futuro dei giovani, sbattono le pentole in TV chiamando "diritti"........il Possesso di un figlio: Da non credere! Chiamare "figli" i bambini COMPRATI dal baronetto Elton Iohn è Blasfemo, inconcepibile, fuori da qualsiasi logica democratica. Chi applaude a questo tipo di ...unioni, non ha capito niente di cosa è una Famiglia. Purtroppo sono molti che non hanno o non vogliono la famiglia, costa fatica, pulire il culo al bimbo in fasce, alzarsi di notte per il biberon, portarlo a scuola, farlo giocare, accudirlo, istruirlo, preparargli un futuro. Poi, a 15 /16 anni il motorino, poi la macchina, poi la discoteca, poi le frequentazioni eccc...Questo è la responsabilità di una Famiglia cioè del padre e della madre! Il resto sono ipocrisie nella peggiore delle propagande elettorali. Quale razzismo e discriminazione nella difesa di un VALORE PRIMARIO per una società in disgregazione come la nostra? Ecco perchè sono d'accordo con l'iniziativa Regionale per la Famiglia. Per Vostra conoscenza, la famiglia è anche: fratelli, sorelle, cognati, cugini NIPOTI, nonni, zii, tutti insiemi costituiscono la SOCIETA' ed il legame che li tiene assieme non è solo affetto e rispetto (sarebbe il meno) ma bensi avere lo stesso sangue. Piaccia o non piaccia, il primo Valore è la consanguineità! Il resto pubblicità per carosello. Luciano 1942.
Gli altri siti del nostro network