Quotidiano | Categorie: Cultura

Al premio Scalabrini Nico Bertoncello legge una poesia in dialetto veneto

Di Giulia Biasia Venerdi 25 Marzo 2016 alle 16:43 | 0 commenti


Il premio Scalabrini (di cui ha scritto Aleksandar Zlatković), tenutosi il 19 marzo 2016, in villa Cordellina a Montecchio Maggiore, si è proposto, nell'anno della sua quarta edizione, di valorizzare le Lingue Madri, che in Veneto sono 106. Erano presenti persone di nazionalità serba, peruviana, ucraina, brasiliana… E anche veneta. Nico Bertoncello, poeta veneto e uno dei premiati, ha letto al pubblico una sua poesia in dialetto raccontando, tramite i suoi versi, la Valle del Brenta.


Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.



ViPiù Top News


Commenti degli utenti

Lunedi 22 Gennaio alle 18:07 da kairos
In Bulgarini esalta gli incassi dei musei civici ma cerca il 30% di spese non coperte... Dalla gratuità della Basilica per Linea d'Ombra?

Lunedi 22 Gennaio alle 12:16 da zenocarino
In Tra bugie su BPVi, amnesie su Fondazione Roi e fonti di comodo sul "variatiano" Fabio Mantovani il GdV sarà equo col "sincero" Francesco Rucco? La risposta a Publiadige

Lunedi 22 Gennaio alle 10:39 da Redazione VicenzaPiù (admin)
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega

Domenica 21 Gennaio alle 17:40 da kairos
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega
Gli altri siti del nostro network