Quotidiano | Categorie: Politica, Diritti umani, Fatti

Accoglienza, Laura Puppato: "episodi violenti come quello di Trieste fomentano odio contro tutti gli immigrati"

Di Note ufficiali Sabato 13 Maggio 2017 alle 21:26 | 2 commenti

ArticleImage

"Gli episodi criminali, come la violenza alla studentessa in stazione a Trieste, crimine odioso e intollerabile, rendono ulteriormente più difficile il lavoro di chi da anni cerca di costruire ponti tra le comunità residenti e i richiedenti asilo accolti nel nostro paese, specialmente nel nord Italia, dove monta da tempo una protesta xenofoba e anti-immigrati fomentata dalla Lega Nord e altri partiti". Lo dice Laura Puppato nella nota che pubblichiamo, tornando sull'episodio di Trieste. "Nel momento in cui l'Italia accoglie i richiedenti asilo, con essi si crea un patto sottinteso di fiducia reciproca, per cui il profugo trova un luogo dove cercare di ricostruirsi una vita lontano dai pericoli che l'hanno portato a fuggire dalla propria terra e in cambio si impegna a rispettare le regole del paese che lo sta ospitando e a provare ad inserirsi nella nuova società che ha costumi e usanze precedenti al suo arrivo", ha detto Puppato.

"L'accoglienza - continua la parlamentare dem - è un dono oneroso per il nostro paese, un dono che altri paesi europei non stanno facendo, tradire la fiducia degli Italiani è un atto che mette all'angolo chi da anni, soprattutto al nord, cerca di costruire una visione positiva dell'accoglienza, rinfocolando xenofobismo e razzismo contro le migliaia di immigrati onesti che arrivano sulle nostre coste".

"All'accoglienza va accostato sempre il pieno rispetto delle regole, inflessibile, perché subire il tradimento delle stesse da parte di chi in Italia cerca accoglienza renderà sempre più difficile, in futuro, garantire la solidarietà nel nostro paese anche per la stragrande maggioranza di persone oneste" ha concluso.


Commenti

Inviato Domenica 14 Maggio 2017 alle 18:16

Ma va, quale xenofobia? La dovete finire di interpretare a modo vostro i fatti e definirci OMOFOBI o altro! Manteniamo i delinquenti, spacciatori, stupratori, senza dimora ecc... Diamo loro sostegno e assistenza con i soldi della NOSTRA PENSIONE e questi ci violentano le nostre figlie o nipoti? Siate Maledetti! Altro che richiedenti asilo, alla faccia dell'accoglienza con i soldi dei Pensionati già rubati da un Governo LADRO ! Ormai siamo stanchi. Ma non Vi vergognate? Almeno chiedete scusa...Cara Puppato e Company!
Inviato Lunedi 15 Maggio 2017 alle 17:46

Puppato, vatti a leggere almeno quello che dice la tua Serracchiani.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.



ViPiù Top News


Commenti degli utenti

ieri alle 18:07 da kairos
In Bulgarini esalta gli incassi dei musei civici ma cerca il 30% di spese non coperte... Dalla gratuità della Basilica per Linea d'Ombra?

ieri alle 10:39 da Redazione VicenzaPiù (admin)
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega

Domenica 21 Gennaio alle 17:40 da kairos
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega
Gli altri siti del nostro network