Quotidiano |

A Vicenza le finali del concorso regionale di teatro per istituti superiori

Di Redazione VicenzaPiù Giovedi 3 Ottobre 2013 alle 15:19 | 0 commenti

ArticleImage

Comune di Vicenza - La 53esima edizione del concorso “Teatro dalla scuola” è arrivato alla battute finali. Tra lunedì 7 e sabato 12 ottobre, infatti, il teatro S. Marco di contrà San Francesco 76 ospiterà le rappresentazioni teatrali delle scuole finaliste. La manifestazione è organizzata dall’associazione teatrale “Città di Vicenza” e la Fita Veneto (Federazione italiana teatro amatoriale), con il concorso dell'assessorato alla partecipazione del Comune di Vicenza, dell'assessorato alla cultura della Regione Veneto, della Fondazione Monte di Pietà di Vicenza e con la collaborazione de Il Giornale di Vicenza.

Nato per promuovere il teatro tra gli studenti delle scuole superiori, dal 1993 il concorso si è allargato dall’ambito provinciale a quello regionale, interessando tutti gli istituti superiori del Veneto. Una commissione ha visionato i lavori presentati nelle singole scuole e ne ha scelti otto per le serate finali a Vicenza.
“Grazie al concorso 'Teatro dalla scuola' – dichiara l'assessore alla partecipazione Annamaria Cordova - gli studenti hanno la possibilità di scoprire l’incanto dell’arte teatrale. In questo modo si coltivano esperienze e territori da esplorare, dando così inizio ad un viaggio che creerà per i giovani un’esperienza significativa da cui trarre arricchimento e forza per la vita futura”.
Quest’anno sono giunti in finale due istituti vicentini (Lioy e Pigafetta), due veronesi (Einaudi-Galilei e Bolisani), tre padovani (Marchesi, Tito Livio e Fermi) e uno di Este (Ferrari), che saliranno sul palco a inscenare la propria rappresentazione nelle serate dal 7 al 10 ottobre, due per sera, a partire dalle 21 (ingresso gratuito).  
Apriranno la settimana di teatro, lunedì 7 ottobre, prima il laboratorio dell'istituto Ferrari di Este con “Mirandolina... Stai attenta!” tratto da Carlo Goldoni e R. Iacona, poi il liceo Lioy di Vicenza con “Cinque minuti... una lunga storia d'amore”, rappresentazione ispirata a “Nick e Norah – Tutto accadde in una notte” di Rachel Cohn e David Levithan per la regia di Anna Zago e Daniela Padovan.
Martedì 8 ottobre sarà invece la volta del liceo Einaudi-Galilei di Verona con “Quella signora che venne a pranzo” di George Kaufman e Moss Hart per la regia di R. Baldi e E. Rigattieri, cui seguirà la rappresentazione “Di quel Rinaldo d'amoroso core” dell'istituto Marchesi di Padova, tratta da “L'Orlando innamorato” di Matteo Maria Boiardo per la regia di R. Caruso.
Mercoledì 9 ottobre saliranno per primi sul palco i ragazzi del liceo Tito Livio di Padova  con “Le leggi di Antigone”, rappresentazione tratta da Jean Anouilh e Bertolt Brecht per la regia di M. Bertulli. A seguire il liceo Pigafetta di Vicenza con “Cantieri Odissea”, liberamente tratta dall'Odissea di Omero passando per Viaggio del poeta con Ulisse di Tonino Guerra, per la regia di Ketty Grunchi.
Giovedì 10 ottobre si esibiranno in “Le allegre condoglianze”, laboratorio teatrale tratto da Achille Campanile per la regia di E. Rigattieri, gli alunni dell'istituto Bolisani di Villafranca Veronese; a seguire il liceo Fermi di Padova con “Gli uccelli”, rappresentazione tratta da Aristofane per la regia di A. Pennacchi.  
Sabato 12 ottobre, infine, si terranno le premiazioni, precedute dalla rappresentazione “Edipo tiranno e il Fato” dell’istituto “Guarino Veronese” di S. Bonifacio.
Un’apposita giuria assegnerà i premi al miglior spettacolo e agli interpreti più interessanti.


Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.



ViPiù Top News


Commenti degli utenti

ieri alle 18:07 da kairos
In Bulgarini esalta gli incassi dei musei civici ma cerca il 30% di spese non coperte... Dalla gratuità della Basilica per Linea d'Ombra?

ieri alle 10:39 da Redazione VicenzaPiù (admin)
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega

Domenica 21 Gennaio alle 17:40 da kairos
In Vicenza, terra di smemorati: dopo Gianni Zonin che nulla ricorda della BPVi, dimentica di aver firmato gli "indirizzi" di Variati Fabio Mantovani, candidato sindaco di FI e Lega
Gli altri siti del nostro network