Storia

VicenzaPiùComunica | Categorie: Storia

"Il treno della solidarietà", iniziativa di Medici per l'Africa Cuamm, è quasi pronto a partire

ArticleImage La Provincia di Vicenza ricorda che domani, sabato 14 maggio, si terrà l'evento “Il treno della solidarietà”, straordinaria corsa del treno a vapore a sostegno del progetto Prima le mamme e i bambini.
L'iniziativa, voluta da Medici per l'Africa Cuamm, Ferrovieri con l'Africa e Provincia di Vicenza, è sostenuta da tutte le amministrazioni comunali lungo lo storico percorso Vicenza-Schio. A bordo del treno ci saranno il Presidente della Provincia e Sindaco di Vicenza Achille Variati, l'Assessore Regionale Manuela Lanzarin, il direttore di Medici con l'Africa Cuamm don Dante Carraro, rappresentanti di istituzioni e associazioni locali, ma ci saranno soprattutto gli studenti delle scuole primarie dei comuni di Vicenza, Monticello Conte Otto, Dueville, Villaverla, Montecchio Precalcino, Thiene, Marano Vicentino, Schio.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Storia

La famiglia Moro dona al Museo del Risorgimento una bandiera tricolore del 1848 con lo stemma di Vicenza

ArticleImage Il Comune di Vicenza rende noto che in occasione del 150° anniversario dell’annessione del Veneto all’Italia (1866), la famiglia Moro ha deciso di donare al  Museo del Risorgimento e della Resistenza di Villa Guiccioli una bandiera tricolore con lo stemma della città, cucita ed esposta nelle giornate del maggio e giugno 1848, durante le quali, per un brevissimo periodo, la città aveva vissuto una stagione di libertà e di autogoverno prima di tornare nuovamente per altri 16 anni sotto la dominazione austriaca del Lombardo-Veneto. Le raccolte del Museo si arricchiscono di un altro importante documento della storia della città di Vicenza: questa bandiera è stata custodita per 168 anni nella casa della famiglia Modulo-Tadiello.

Continua a leggere
Quotidiano | StranIeri, italiani oggi | Categorie: Storia

Successo di "Accogliamo (R)esistenze - Open the Borders": a Campo Marzo il 25 aprile con Welcome Refugees una giornata di festa

ArticleImage

Riceviamo da Cs Bocciodromo e pubblichiamo.

Grande giornata di festa oggi in Campo Marzo in occasione dell'iniziativa "Accogliamo (R)esistenze - Open the Borders", organizzata dal gruppo Welcome Refugees. Vicenza si è dimostrata essere una città aperta e solidale, pronta a rispondere con gioia e partecipazione alle vili provocazioni dei gruppi di estrema destra. La giornata, nata per rispondere all'incendio doloso avvenuto qualche settimana fa in una casa di accoglienza per profughi a Bolzano Vicentino, ha visto scendere in piazza diverse centinaia di persone. La festa si è aperta con italiani e migranti che hanno raccontato le loro vite attraverso i beat di musica rap, è proseguita sulle note dei Lo-Fi Poetry e dei Fleeting Souls, gruppi locali emergenti, e si è conclusa con le partecipate danze del gruppo Balfolk.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Storia

26 aprile 1945: Vicenza libera! Oltre il ricordo restano gli ideali "irrealizzati"

ArticleImage Mercoledì 25 aprile 1945 a Milano, ore 8. Presso il collegio dei salesiani di via Copernico si riunisce il Comitato di liberazione nazionale dell'Alta Italia (Clnai), che approva all'unanimità la proclamazione dell'insurrezione ed emana tre decreti. Nel primo si stabilisce l'assunzione di tutti i poteri, civili e militari, da parte del Clnai e dei Cln regionali, provinciali e cittadini. Con questo decreto, che sancisce l'insurrezione generale in tutto il Nord. Alle ore 19,30 Mussolini lascia Milano, incamminandosi verso l'epilogo della sua vita. Questa giornata ancor oggi è considerata "la giornata" della Liberazione dello Stato Italiano dalle truppe della Germania hitleriana e dalla fine della Repubblica Sociale Italiana (RSI) che Mussolini aveva costituito dopo l'8 settembre 1943.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Mostre, Storia

La mostra "Resistenza e Costituzione" al Montagna: la inaugurano il sindaco Variati, il dirigente Caterino, il presidente Anpi Poletto, il consigliere Colombara e gli "ex" Nisticò e Bottene. Eugenio Magri parla agli studenti

ArticleImage In occasione della festa della resistenza oggi, sabato 23 aprile, alle ore 8.30, presso l'Istituto Montagna, il sindaco Achille Variati ha presenziato all'inaugurazione della mostra tematica su "Costituzione e Resistenza". Ad accoglierlo il dirigente scolastico Domenico Caterino e gli studenti dell'Istituto. Erano presenti, oltre a Eugenio Magri, appassionato della materia ed iscritto all'ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d'Italia) locale, il presidente della sezione ANPI di Vicenza, Luigi Poletto, il consigliere comunale Raffaele Colombara, gli ex consiglieri Cinzia Bottene e Francesca Nisticò, che ha promosso l'organizzazione dell'evento.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Religioni, Storia

Giornata della memoria, il video di Zaia e Moretti al ghetto: "identità ebraica va sostenuta"


Luca Zaia ha partecipato questa mattina 27 gennaio alla cerimonia che si è tenuta al ghetto di Venezia in occasione della Giornata della Memoria. Presente anche la vicentina Alessandra Moretti del PD. Durante l'intervista avvenuta dopo la celebrazione, Zaia ha voluto ricordare l'importanza di questa ricorrenza, non solo perché si ricordano le vittime dei campi di concentramento e dei nazisti, ma anche perché si deve sostenere l’identità ebraica e combattere il negazionismo che si abbatte su di essa, soprattutto in questo periodo, in cui tale atteggiamento sta prendendo sempre più piede.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Diritti umani, Storia

A Vicenza il 27 marcia associazioni gay per ricordare le vittime dell'odio nazi-fascista

ArticleImage Comune di Vicenza
Il Coordinamento vicentino della associazioni che si battono a favore del riconoscimento dei diritti per la comunità rappresentata da lesbiche, gay, bisex, trans, intersessuali e queer (d.e.l.o.s., AGedO Vicenza, Rete Genitori Rainbow, la Parola, Ass Arcigay 15 Giugno, Famiglie Arcobaleno), in collaborazione con l'ufficio pari opportunità e con il patrocinio del Comune di Vicenza, celebrerà la Giornata della Memoria 2016 mercoledì 27 gennaio con una marcia per ricordare tutte le vittime dell'odio nazi-fascista.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Cinema, Eventi, Musica, Storia, Teatro

Giornata della memoria, le iniziative a Vicenza

ArticleImage

Comune di Vicenza
Il 27 gennaio verrà celebrata la Giornata della memoria istituita dal Parlamento nel 2000 in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni, nei campi nazisti, del popolo ebraico, ma anche di Sinti, Rom, disabili, Testimoni di Geova, omosessuali, oppositori politici. Il 27 gennaio 1945 infatti le truppe sovietiche dell’Armata Rossa arrivarono ad Auschwitz e aprirono i cancelli del campo di sterminio.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Storia

Manoscritto di Tornieri sulla storia vicentina rivivrà su un cd rom

ArticleImage

Biblioteca Civica Bertoliana 

Venerdì 30 ottobre, alle ore 18.00, Palazzo Cordellina, in Contrà Riale 12, ospiterà la presentazione della trascrizione (formato CD ROM), ad opera di Mirto Sardo, di una parte del manoscritto inedito del cronista settecentesco vicentino Tornieri Arnaldi Arnaldo I (1739-1829), dal titolo Memorie di Vicenza, posseduto dalla Biblioteca Bertoliana (ms. 3108-3111). Il manoscritto di Tornieri abbraccia il lungo periodo che va dal 1767 al 1826 e ha 2.300 pagine.

 

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Eventi, Storia

Festa delle Forze Armate. Celebrazioni a Vicenza il 2, 4 e 8 novembre

ArticleImage

Comune di Vicenza 

Il 97° anniversario della Vittoria, con la Festa dell'unità nazionale e la Giornata delle forze armate , verrà ricordato a Vicenza lunedì 2, mercoledì 4 e domenica 8 novembre. La celebrazione si colloca nell'ambito del Percorso della memoria 2012-2015 “Vicenza, trincea della Grande Guerra”, durante il quale vengono coinvolti, uno all'anno, i quattro sacrari della provincia di Vicenza: quest'anno sarà interessato l'Ossario di Cima Grappa. 

Continua a leggere
<| |>

ViPiù Top News
Commenti degli utenti

oggi alle 15:40 da messalatinavicenz
In Messa in latino lontano da Vicenza? Intanto si celebra nella parrocchia di San Pancrazio ad Ancignano, terra vicina per i "profughi" veri
Ancignano, che dista quasi 30 chilometri da Vicenza., ha la fortuna di avere una delle messe che il Motu Proprio Summorum Pontificum (2007) di Benedetto XVI ha permesso e che un parroco, don Pierangelo Rigon, ha accolto sic et simpliciter.

I FEDELI DI VICENZA LEGATI ALLA MESSA ANTICA VOGLIONO SOLO SOTTOLINEARE ALCUNI ASPETTI ALCUNE COSE, SOLO PER CHIARIRE, NIENTE DI PIU':



1.LA MESSA ERA STATA CONCESSA IN CITTA' NEL 2008 A NELLA CHIESA DI SAN ROCCO ED ESSA ERA GREMITA


2.MONSIGNOR NOSIGLIA HA CONCESSO LA MESSA A VICENZA PER LA 1000 FIRME RACCOLTE A VICENZA ANCOR PRIMA DEL MOTU PROPRIO DEL PAPA, QUANDO VIGEVA IL MOTU PROPRIO ECCLESIA DEI DI SAN GIOVANNI PAOLO II CHE LA REGOLAMENTAVA



3.LA MESSA DEVE ESSERE CONCESSA DOVE E' RICHIESTA; IL MOTU PROPRIO DICE CHE NE SERVE SOLO UNA PER DIOCESI? NO. C'ERA IN CITTÀ ED È STATA SOSPESA.
SERVE FARSI 30 CHILOMETRI IN MACCHINA PER CHI ABITA IN CENTRO E RISCHIARE UN INCIDENTE O PRENDERE UN TRENO ED ARRIVARE IN ALTRI LUOGHI? IL TRENO OVVIAMENTE, PER CHI PUO' SOSTENERE LE SPESE DI VIAGGIO (PER CUI SPESSO E VOLENTIERI MOLTI RINUNCIANO ANCHE ALLE MESSE EXTRADIOCESANE)


4.NELLE ALTRE DIOCESI DEL VENETO LE MESSE SONO TUTTE NEI CAPOLUOGHi: A VICENZA PERCHE' NO? PERCHE' LASCIARE LA MESSA SOLO IN PROVINCIA E NON AVERLA IN CITTA' DATO CHE ESISTONO ALTRI GRUPPI ? BISOGNEREBBE AGIRE IN QUESTO SENSO


5.LA MESSA DI ANCIGNANO E' LEGGITIMA MA NON SODDISFA LE ESIGENZE DI UNA DIOCESI COME QUELLA DI VICENZA E COSI' FACENDO SI DISOBBEDISCE AL PAPA IN QUANTO IL RITO E' STATO SILENZIATO INCENTRO STORICO ED ERA STATO RICHIESTO SECONDO I CRISMI


Ci scusiamo per la nuova intromissione ma non volevamo lasciare alcun lato nebuloso. Il che è avvenuto per colpa nostra. n Desideriamo solo che le aspettative di molti vicentini vengano finalmente soddisfatte, anche perchè molte persone attendono ed è triste il fatto che rimangano in questa situazione che si potrebbe risolvere facilmente. Chiedendo venia , salutiamo nel Signore Nostro Gesu' Cristo

Domenica 24 Luglio alle 10:30 da Kaiser
In "Vicenza in rovina, Fondazione Roi è l'ultima vittima": lo scrive anche la Repubblica in una ricostruzione della vicenda, da... completare

Domenica 24 Luglio alle 07:21 da kairos
In Comune di Marano e la "Pastasciutta Antifascista": Andrea Fabris puntualizza

Domenica 24 Luglio alle 07:19 da kairos
In Legge "antimoschee", Stefano Fracasso: "Norme urbanistiche non possono limitare libertà di culto"
Gli altri siti del nostro network