Categoria: Storia

Quotidiano | Categorie: Storia, VicenzaPiù, Fatti, Spettacoli&Cultura

La Grande Guerra in esclusiva streaming su VicenzaPiùTv: una non stop unica 24 ore su 24

ArticleImage VicenzaPiùTv da oggi, nel 100° anniversario dello scoppio della Prima guerra mondiale e mentre nel mondo si combattono guerre in ogni suo angolo perpetuando odio e distruzioni, continua nel suo sforzo di informazione e vi "offre" in streaming non stop 24 oe su 24 (clicca qui per vedere  e qui per il palinsesto con le 22 puntate) e fino a mercoledì una serie di 22 documentari tutti con immagini d'epoca in cui viene narrato il conflitto che dal 28 luglio 1914 all'11 novembre 1918 sconvolse il mondo cambiandone la geografia politica e causando un numero totale di vittime non determinabile con certezza.

Continua a leggere
Quotidiano | Interviste | Categorie: Libri, Storia, Spettacoli&Cultura

Schio, 1943-1945. Storia di dodici «elementi pericolosi»

ArticleImage

L’ultimo libro di Ugo De Grandis, Elemento pericoloso. Inquisizione e deportazione politica nella Schio di Salò (1943-1945). L’odissea dei partigiani del Btg. Territoriale «F.lli Bandiera» di Schio deportati a Mauthausen – Gusen (Centrostampaschio, Schio, 2014, pp. 492, 15 euro) racconta delle vicende che portarono all’arresto e alla deportazione in Germania di dodici antifascisti scledensi alla fine del 1944: di questi – Giovanni Bortoloso, Andrea Bozzo, Roberto Calearo, Italo Galvan, William Pierdicchi, Pierfranco Pozzer, Anselmo Thiella, Vittorio Tradigo, Andrea Zanon, Bruno Zordan – solo uno, William Pierdicchi, farà ritorno nel giugno 1945. VicenzaPiù ne ha parlato con l’autore.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Storia, Lavoro

Congresso Uilm Vicenza: si parla anche di rappresentanza sindacale con Palombella, Chisin e Biasin. E di Askoll ...

ArticleImage Si sta svolgendo, oggi mercoledì 9 aprile 2014,  il 16° Congresso Provinciale della UILM di Vicenza, il sindacato Uil di categoria dei metalmeccanici, con la partecipazione di Rocco Palombella, segretario Nazionale della UILM, che affianca la segretaria generale provinciale Grazia Chisin, il segretario provinciale uscente e in via di conferma della Uilm, Carlo Biasin, e gli altri quadri del sindacato, presenti in circa 40 nella sala dell'Alfa Hotel (a seguire grazie a VicenzaPiu.Tv la relazione di Grazia Chisin e le interviste a Rocco Palombella e Carlo Busin  sui temi congressuali ma anche sul "caso Askoll").

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Politica, Storia

Il Veneto è l'Italia: il richiamo alla storia dei partigiani di Vicenza

ArticleImage

A firma dei presidenti di A.N.C.R., Commendatore Crosara, di ANPI, prof. Faggioni, e di A.V.L., prof. Binotto, la Confederazione delle Associazioni Combattentistiche e Partigiane della Provincia di Vicenza, che unisce le tre associazioni, ci è giunta una presa di posizione non via mail, ma col "vecchio" fax, sulle richieste "montanti" (e talvota anche "montate") di indipendenza del Veneto.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Informazione, Storia, Scuola e formazione

Via al crownfunding per l'ITT Chilesotti a Thiene: tolto il velo sui 100.000 profughi cimbri della Grande Guerra. Ne parlerà l'Italia

ArticleImage

In concomitanza con l'attivazione il 4 aprile della raccolta fondi (basterà cliccare su School Raising e testimoniare con i fatti, anche piccoli, che crediamo nel valore della scuola, ndr) pubblichiamo di nuovo il nostro articolo del 1° aprile 2014 non senza aver dato prima spazio alla mail che abbiamo ricevuto dopo la prima pubblicazione dalle due insegnanti che seguono il progetto dei giovani thienesi del Chilesotti, Lucia Carli Raffaella Calgàro. Le ringraziamo del loro apprezzamento, visto che noi abbiamo solo scritto quello che ci hanno trasmesso col loro entusiastico impegno.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: informatica, Storia, Scuola e formazione

I 100.000 profughi cimbri della Grande Guerra, ne "svela" la storia l'ITT Chilesotti a Thiene. Ne parlerà l'Italia, via al crownfunding

ArticleImage Sarebbe a dir poco inconsueto al giorno d'oggi incontrare studenti con la volontà di misurarsi con se stessi e, quindi, con la vita guardando oltre il voto quotidiano. Già questo non sarebbe poco, ma molto di più sarebbe imbattersi addirittura in insegnanti capaci e vogliosi di stimolarli.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Politica, Storia

Alessandro Stradoni e la sua commemorazione della Giornata del Ricordo

ArticleImage In data odierna Alessandro Stradoni, Rappresentante della Consulta Provinciale degli Studenti e responsabile della commissione 10 Febbraio dell'associazione culturale Ariete, ha partecipato alla commemorazione della Giornata del Ricordo svoltasi nel Cimitero di Vicenza. Sostiene Stradoni: "Momenti come questo sono necessari per conservare la Memoria del nostro Popolo; un Popolo deve infatti saper onorare il sacrificio dei suoi figli, abbiano essi versato il sangue nelle vittorie o nelle sconfitte."

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Storia, Fatti

Anniversario battaglia di Lepanto del 7 ottobre 1571, Beggiato: una via in tutti i comuni veneti

ArticleImage Ettore Beggiato, già assessore regionale del Veneto - Lunedì 7 ottobre è l'anniversario della grande battaglia navale di Lepanto (1571) nella quale la flotta cristiana (col fondamentale apporto degli uomini e delle navi della Repubblica Veneta) sconfisse la flotta ottomana. Una battaglia violentissima, dove ci furono ben 30.000 morti da parte degli ottomani (che chiamarono "Capo insanguinato" il teatro della battaglia) e 7.500 i cristiani dei quali ben 4.700 veneti guidati da due straordinari eroi, Sebastiano Venier e Agostino Barbarigo.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Politica, Storia

L'Italia che (non) cambia

ArticleImage «Indegnità, disprezzo per i cittadini, manipolazione di denaro pubblico, intrallazzo con i petrolieri, con gli industriali, i banchieri, connivenza con la mafia, alto tradimento in favore di una nazione straniera, collaborazione con la CIA e non solo, uso illecito di servizi segreti, responsabilità nelle stragi di Milano, Brescia e Bologna, ...

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: VicenzaPiù, Informazione, Dal settimanale, Storia, Fatti

Le osterie a Vicenza, erano troppe!

ArticleImage

Di Luciano Parolin da VicenzaPiù n. 257 in distribuzione e sfogliabili comodamente dagli abbonati online    

Il termine osteria a Vicenza, come nel resto del Veneto, stava ad indicare non solo una rivendita di vino, ma un luogo dove si poteva trovare anche cibo e alloggio. L'oste era un locandiere, un albergatore. E' del 1485 il più antico statuto degli osti che contiene l'intero ordinamento della fraglia (categoria).

Continua a leggere
<| |>

Commenti degli utenti

Domenica 27 Luglio alle 22:09 da Shlomo_Yisrael_Serraglia
In Autodeterminazione per i veneti e ferro e fuoco per i palestinesi?
Sono contento dell'attenta ricerca fatta da tale Langella, ovviamente sarebbe stato più onesto intellettualmente se avesse anche citato quanto segue: ...riconoscere unilateralmente un presunto ?Stato Palestinese? non tiene conto di ciò che è avvenuto in terra d'Israele nell?ultimo secolo, e non tiene presente che l?unica e vera democrazia in medio oriente è quella Israeliana. Ciò premesso dobbiamo riflettere su come prospettare un futuro di pace in quelle terre, un futuro che preservi tutte le popolazioni residenti in quell'area senza utilizzare nessuna arma, neanche quella demografica; un futuro che garantisca l'autodeterminazione dei Popoli senza le prevaricazione di nessuno. L'idea che noi prospettiamo è quella di una confederazione Israeliana-Palestinese-Giordana, ovvero un accordo tra Stati liberi che si riconoscono vicendevolmente; tra cui non vige la regola della maggioranza nelle decisioni comuni ma dell'unanimità; in cui ci sia uno sforzo comune per il contrasto alle varie fazioni terroristiche di qualunque matrice esse siano; tra cui ci sia collaborazione ad ampio livello per il progresso reciproco in ogni ambito della vita umana; in cui si superino le idee di odio e sopraffazione razziale e religiosa. Questa nostra vuole essere un'idea per scardinare quella logica di potere, sopraffazione ed integralismo che in vario modo e a vario livello ha travolto quell'area, il concetto di libertà dovrà essere alla base di questo patto di convivenza pacifica tra questi tre Stati in cui uomini e donne liberi non avranno più paura di uscire per strada ed incontrarsi e potranno così progettare un futuro per loro stessi e per i loro figli. Noi come Veneto Serenissimo Governo siamo disponibili ad approfondire questa nostra idea per la sua fattibilità, perché riteniamo che la Pace in medioriente sia una cosa che riguarda tutti, e che prese di posizioni basate su pregiudizi portino solo ad altre guerre ed odio... http://www.serenissimogoverno.eu/index.php?option=com_content&task=view&id=879&Itemid=162
Ma ovviamente ben sappiamo che certe persone amano mistificare la realtà ed additare come nemici da colpire chi non la pensa come loro.

Sabato 26 Luglio alle 10:16 da kairos
In Napolitano, "questione morale" e democrazia: lucrò su viaggi UE, ora imita Nerone
Gli altri siti del nostro network