Sanità

Quotidiano | Categorie: Politica, Sanità

Agitazione personale Ulss, Usb Vicenza: incontro negativo in regione ma quinta commissione regionale ascolta sindacato di base e sospende il "minutaggio assistenziale"

ArticleImage Oggi, 24 gennaio 2017 si è esperito il tentativo di conciliazione presso la Prefettura di Venezia a seguito della proclamazione di stato di agitazione sindacale promossa da Usb: da una parte due dirigenti della Regione Veneto (dr. C. Costa e dr. G. Rizzardi), dall'altra alcuni rappresentanti USB delle ULSS regionali.

Nella nota che segue a firma Usb Vicenza, sono riportate le valutazioni, negative, dell'incontro da parte dei firmatari Federico Martelletto, Gabriele Raise, Gino Masenello e Bonifacio Dal Bianco.

Sono state esposte, scrive Usb, le problematiche relative a carenze di personale, assenza di graduatorie di concorso, elevato numero di lavoratori con limitazioni certificate causate dall'aumento dell'età pensionabile e dai carichi di lavoro, problemi causati dalla nuova normativa EU sull'orario di lavoro, stress psico-fisico cui il personale è sottoposto per sopperire alle carenze, salto dei riposi e delle ferie, ordini di servizio, prolungamento dell'orario di lavoro fino a 12 ore, turni sotto organico.

Continua a leggere
Quotidiano | Rassegna stampa | Categorie: Sanità

Presunta "gara degli aghi" al San Bortolo, Ulss 8 ricorre in appello

ArticleImage Nuovo capitolo nella vicenda del braccio di ferro fra l’ex primario del Pronto soccorso Vincenzo Riboni e l’Usl 8 Berica: l’azienda sanitaria è infatti ricorsa in appello contro la sentenza di dicembre, strascico del noto caso della «gara degli aghi» che all’inizio del 2016 aveva creato uno scandalo all’ospedale San Bortolo di Vicenza. La vicenda della presunta gara ipotizzata in una chat di Whatsapp fra sei infermieri e due medici, risalente al 2015, era stata denunciata ai vertici da Riboni all’inizio dell’anno.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Sanità, Fatti

Schio, arriva la cannabis terapeutica

ArticleImage Come noto, ci scrive la dott.ssa Lucia Monaco titolare di FarmaciaPiù in una nota che pubblichiamo, a seguito dell'inserimento in Farmacopea della Cannabis e dei suoi derivati vegetali, si è aperto un ampio ventaglio di possibilità applicative per questa pianta: il farmacista, in tale contesto, è fondamentale nel garantire la costante disponibilità del prodotto e, soprattutto, la corretta gestione del dosaggio e della dispensazione. Con la consegna, avvenuta ieri, da parte dello Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare di Firenze delle infiorescenze essiccate di cannabis per l'allestimento di preparazioni (per il dolore cronico, ma anche per i disturbi ansioso-depressivi, oltre che per le varie forme di spasticità, per la nausea-vomito e per l'anoressia), FarmaciaPiù, con un pizzico di orgoglio, è pronta per la preparazione di galenici magistrali a base di cannabis terapeutica.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Sanità, Fatti

Veneto, influenza ancora in crescita: 150 mila casi

ArticleImage Sono ancora in crescita i numeri dell'influenza in Veneto, dove le persone messe a letto dal virus sono 150.200 dall'inizio stagionale e 41.024 nella settimana tra il 9 e il 15 gennaio. Lo rivela l'ultimo Rapporto epidemiologico elaborato dalla Direzione Prevenzione della Regione del Veneto, diffuso oggi dall'Assessore alla Sanità Luca Coletto. Rispetto alla settimana precedente, l'incidenza è stata di 20 punti superiore, attestandosi a 83,5 casi per diecimila abitanti, in linea con la media nazionale. Le segnalazioni di complicanze dell'influenza, ad oggi, sono state 40, delle quali 21 gravi (14 con ricovero in terapia intensiva, 1 sottoposto al trattamento in Ecmo per l'ossigenazione extracorporea del sangue). In tutto, sono stati segnalati tre decessi correlabili all'influenza, tutti in persone con patologie pregresse.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Sanità, Fatti

Terremoti, 60 ospedali in Veneto fuori norma. Bartelle (M5S): "fuori i nomi"

ArticleImage La consigliera regionale del Movimento Cinque Stelle Patrizia Bartelle ha presentato un'interrogazione urgente per conoscere quali siano gli edifici non ancora messi in sicurezza nel Veneto. Ad ispirare il documento, paradossalmente, una laconica dichiarazione dell'assessore regionale alla Sanità, Luca Coletto il quale aveva spiegato come la superficie complessiva degli stabili sicuri sia pari a 1.250.000 metri quadrati, pari al 40 per cento del totale, il tutto grazie a interventi del valore di circa 400 milioni di euro. "Al di là del fatto - rileva la Bartelle - che i lavori cui si fa riferimento sono stati possibili perché recepiti nelle opere di adeguamento strutturale di progettazioni già avviate, anche se questo non era obbligatorio come nel casi di Mestre e Verona, stupisce che oltre la metà, circa il 60 per cento, stando alle parole dello stesso Coletto, non sarebbe ancora a norma.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Sanità, Lavoro

Ulss 8, Fials Vicenza: licenziata lavoratrice disabile

ArticleImage La FIALS di Vicenza denuncia il mancato rispetto della corretta applicazione delle mansioni affidate ad una lavoratrice inserita nelle liste di cui alla legge 68 in riferimento al grado di invalidita' della stessa da parte dell'USSL6 (attuale ULSS8). Dopo aver superato la prova di selezione e' stata sottoposta ad un periodo di prova in un contesto di elevata difficolta'. Priva di ogni formazione e' stata quindi licenziata per mancato superamento del periodo di prova e dopo aver superato la prova selettiva iniziale; e questo senza valutare alternativamente, l'inserimento lavorativo in un contesto idoneo al grado di invalidita'.

Continua a leggere
Lettori in diretta | Quotidiano | Categorie: Sanità, Fatti

"Sanità Veneta d’eccellenza? No sanità Kafkiana"

ArticleImage Riceviamo da Claudio Fiori, presidente del Comitato Veneto Sensibilità Chimica Multipla, e pubblichiamo
E' indubbio che moltissimi medici e personale infermieristico svolgono il loro compito con le migliori intenzioni, ma lo scontrarsi con molte ottusità, mette a dura prova i buoni propositi, a rimetterci sono sempre le persone bisognose di cure. Il 5-3-2013 il Consiglio Regionale del Veneto, approvava all'unanimità l'articolo 12 della Deliberazione Legislativa n° 2. La Regione riconosceva la Sensibilità Chimica Multipla come patologia rara, entro 60 giorni dall'entrata in vigore della legge, doveva definire: la sede del centro di riferimento, gli ulteriori presidi destinati a diagnosi e cura, la dotazione organica, le risorse finanziarie e i criteri per l'esenzione dal ticket per diagnosi e le terapie.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Sanità, Fatti

San Bortolo, donazione samaritana permette 6 trapianti in tutto il Paese

ArticleImage Tutto è partito all'Ospedale S. Bortolo, dalla generosità estrema di un vicentino: un uomo di 56 anni che ha deciso di donare un rene ad un estraneo per quella che - in questi casi - viene definita una "donazione samaritana". Un evento di per sé eccezionale - ad oggi è successo soltanto tre volte nel nostro Paese - che ha poi innestato una catena che ha coinvolto 5 coppie donatorericevente incompatibili tra loro, rendendo possibili 6 trapianti di rene da vivente in tutta Italia svolti a Vicenza, Pisa, Palermo e Parma. Da qui l'ultimo rene prelevato - destinato a chiudere la catena - per essere impiantato in Veneto, proprio all'Ospedale di Vicenza: quest'ultimo trapianto, purtroppo, non è andato a buon fine, ma anche per quest'ultima paziente si prevede un conclusione positiva, con la disponibilità a breve di un nuovo rene compatibile.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Politica, Sanità

Disabili, Lanzarin convoca tavolo regionale per finanziamento centri diurni

ArticleImage L'assessore regionale alle politiche sociali Manuela Lanzarin ha convocato per giovedì 12 gennaio, a palazzo Balbi (ore 10), il tavolo per riorganizzare interventi e finanziamenti a favore dei centri diurni che accolgono in Veneto le persone disabili. Al centro dell'incontro c'è l'introduzione di una nuova metodologia per determinare le rette, in modo da rendere omogeneo ed equo il finanziamento regionale per ogni assistito nelle strutture educative e occupazionali del Veneto, superando l'attuale diversificazione. "Ho convocato le 21 conferenze dei sindaci, i direttori sociali delle Ulss, i dirigenti delle strutture assistenziali e i vertici delle federazioni delle cooperative sociali che gestiscono i 286 centri diurni attivi in Veneto per concordare il percorso di definizione e applicazione del valore medio della quota giornaliera pro-capite che la Regione riconosce a queste strutture - dichiara l'assessore - Attualmente sono circa 6300 le persone con disabilità grave, fisiche e psichiche, che frequentano i centri diurni".

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Sanità, Fatti

Sanità, anno record per i trapianti in Veneto

ArticleImage Nell'anno appena concluso, il Sistema Trapianti del Veneto ha raggiunto risultati da record, con 579 trapianti effettuati, dei quali 489 da donatore deceduto e 90 da donatore vivente, il numero più alto degli ultimi dieci anni.

Lo evidenzia il Rapporto annuale sull'attività di donazione e trapianto in Veneto, realizzata in sinergia con la Rete nazionale, elaborato dal Centro Regionale Trapianti. 36 gli interventi riusciti nel vicentino.

Continua a leggere
<| |>



ViPiù Top News


Commenti degli utenti

8 minuti fa da Luciano Parolin (Luciano)
In Mercoledì 24 gennaio su Rai 1 Alberto Angela presenta il patrimonio Unesco di Vicenza

Giovedi 18 Gennaio alle 18:40 da piero
In Musei civici, Jacopo Bulgarini d'Elci: "il raddoppio degli incassi in quattro anni è per me motivo di orgoglio personale"
Gli altri siti del nostro network