Religioni

Quotidiano | Minuto per minuto | Categorie: Religioni

Pasqua, le celebrazioni del Triduo in Cattedrale e in tutte le chiese di Vicenza

ArticleImage Le comunicazioni della Diocesi di Vicenza per il periodo pasquale

Dopo la domenica delle Palme, che ha visto tutte le chiese della diocesi gremite per la commemorazione dell’ingresso di Gesù a Gerusalemme e la tradizionale benedizione dei rami d’ulivo, la Settimana Santa entra nel vivo con le celebrazioni del Triduo Pasquale. Il Vescovo mons. Beniamino Pizziol celebrerà le funzioni dei giorni più santi di tutto l’anno liturgico in cui si rivivono i misteri principali della fede cristiana nella chiesa Cattedrale.

Continua a leggere
Minuto per minuto | Quotidiano | Categorie: Religioni

I Testimoni di Geova di Vicenza ricordano la morte di Gesù

ArticleImage

I Testimoni di Geova di Vicenza annunciano un evento di interesse culturale-religioso che vede coinvolti non solo i testimoni di Geova della zona, ma la cittadinanza tutta

I testimoni di Geova commemoreranno l’anniversario della morte di Gesù Cristo Venerdì 03 Aprile, radunandosi dopo il tramonto nelle oltre 3mila comunità d’Italia. Si tratta della più importante celebrazione di questa confessione cristiana che si fonda sul comando che diede Gesù stesso agli apostoli durante l’ultima cena: “Continuate a fare questo in ricordo di me”.

Continua a leggere
Quotidiano | Minuto per minuto | Categorie: Religioni, StranIeri, italiani oggi

Il messaggio pasquale del Vescovo Pizziol: "accoglienza non si improvvisa"

ArticleImage La Diocesi di Vicenza comunica gli appuntamenti per l'inizio della Settimana Santa, specificando che entro martedì prossimo 31 marzo verranno inviati gli orari delle celebrazioni pasquali in tutte le chiese della città di Vicenza, e diffonde il messaggio pasquale preparato dal Vescovo di Vicenza Beniamino Pizziol che pubblichiamo integralmente a seguire.

Continua a leggere
Minuto per minuto | Quotidiano | Categorie: disabili, Religioni, disabilità

Santa Messa Pasquale per i disabili di tutta la diocesi

ArticleImage La Caritas vicentina presenta la Santa Messa Pasquale per i disabili di tutta la diocesi di giovedì 26 marzo a Dueville

In attesa della Pasqua, si rinnova l’appuntamento quaresimale dedicato alle persone con disabilità provenienti da tutta la diocesi. Nel Duomo di Dueville, infatti, giovedì 26 marzo 2015 alle 10.30, la diocesi celebrerà la Santa Messa per i fedeli con disabilità, le loro famiglie, gli operatori e i volontari.

Continua a leggere
Quotidiano | Minuto per minuto | Categorie: Religioni, Associazioni

Raduno Testimoni di Geova di Vicenza: “cerchiamo la pace e perseguiamola”

ArticleImage I Testimoni di Geova annunciano che sabato 28 marzo, i circa 1000 Testimoni di Geova di Vicenza e di alcuni paesi limitrofi, si muoveranno alla volta della loro Sala delle Assemblee sita in Via delle Maleviste n°1, a San Vitale di Canizzano (TV). Sarà un giorno speciale nel quale, con i diversi cittadini che con loro si associano, assisteranno alla loro periodica Assemblea di Circoscrizione.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Religioni, StranIeri, italiani oggi, Fatti

Testa di maiale e striscione sulle Crociate, Krika: colpa anche di alcuni giornali

ArticleImage Mentre a Vicenza, dopo lo "sfratto" di un paio di anni fa da Montecchio Maggiore, tornano le iniziative dell'Incontro interreligioso, negli ultimi tempi si moltiplicano atti vandalici contro alcune minoranze: dalle scritte minacciose ai Sinti vicentini, all'intolleranza contro gli Islamici: come la provocazione di una testa di maiale mozzata fuori da una moschea a Treviso, oppure, come ci racconta Ryad Krika del centro culturale islamico "Ettawbavi" di Vicenza, uno striscione apparso in via Vecchia Ferriera con la scritta "Abbiamo vinto le Crociate nel 1500 e le vinceremo ancora".

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Religioni, StranIeri, italiani oggi, Fatti

Incontro interreligioso, Sala: la strada è il dialogo e la conoscenza reciproca

ArticleImage
L'11°Incontro interreligioso si terrà il 15 marzo dalle 15.30 a Vicenza al teatro San Marco. A Palazzo Trissino è stato presentato dall'assessore alla comunità e alle famiglie Isabella Sala, dal presidente del Centro Ecumenico Eugenio IV Vicenza monsignor Giuseppe Dal Ferro, dal responsabile del gruppo “Religioni insieme” Agostino Pilati e da Ryad Krika del centro islamico (qui intervista).

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Religioni, StranIeri, italiani oggi, Fatti

Il leghista Conte: referendum e telecamere per nuove moschee in Veneto

ArticleImage Un progetto di legge della Lega Nord in materia di urbanistica per gli edifici di culto, focalizzato in particolare sull’apertura di nuovi centri culturali religiosi, le moschee islamiche. L'ha presentato il consigliere regionale e assessore all’ambiente del Veneto, Maurizio Conte: “le nuove autorizzazioni dai Comuni devono arrivare solo tramite un referendum tra i cittadini, e le norme urbanistiche devono essere precise per evitare abusi; infine vogliamo un controllo tramite telecamere” sintetizza Conte sulla sua proposta di legge.

Continua a leggere
Quotidiano | Lettori in diretta | Categorie: Religioni, StranIeri, italiani oggi, Fatti

Conoscere l'Islam, un ciclo di conoscenza a Vicenza

ArticleImage Romina Gobbo, giornalista di Avvenire e Famiglia Cristiana, presenta la sua iniziativa che si svolgerà a Vicenza su un ciclo di conoscenza dell'Islam
Il Centro Culturale San Paolo Onlus in collaborazione con il Centro Documentazione e Studi Presenza Donna e la Chiesa Evangelica Metodista di Vicenza, con il patrocinio di: Comune di Vicenza e FIDR Forum Internazionale Democrazia & Religioni, organizza un ciclo di incontri dal titolo: "Conoscere l'Islam".

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Politica, Fatti, Religioni

Il veneto Mons. Martinelli orgoglio dell’Italia in Libia

ArticleImage Mons. Giovanni Innocenzo Martinelli è il vicario apostolico di Tripoli. Di famiglia veneta, più precisamente veronese,  è nato a Tarhuna, 65 km a Sudest della capitale libica, ha seguito gli studi sacerdotali in Italia, dal 1985 governa la chiesa di San Francesco, a pochi passi dalla nostra ambasciata ormai deserta. Non andrà via dalla Libia, dove è tornato più di quarant'anni fa. Ci sono italiani, sconosciuti agli "italiani", che ci rendono orgogliosi di essere italiani!

Continua a leggere
<| |>

ViPiù Sera
Commenti degli utenti

Lunedi 30 Marzo alle 23:58 da francescoparuta
In Ciambetti: rivedere con norme severe il regolamento dei campi nomadi a Vicenza
Sono un cittadino onesto di Vicenza e dico che Ciambetti non mi rappresenta, nè lui nè i suoi amici e sodali di Forza Nuova e Casa Pound. Parli solo per sè e per quelli che l'hanno votato. Pensasse agli affari del suo assessorato che non sa tenere a bada truffatori, estorsori e profittatori di soldi pubblici, con modalità in cui "è facile leggere tecniche e obiettivi tipici" dei leghisti e dei loro amici di grepppia. Pensasse, ad esempio, alle condizioni disumane in cui vivono i Sinti di Sandrigo, suo comune natale, dei quali se ne frega ampiamente nonostante siano costretti a condizioni vergognose. Se c'è una cosa di cui ci si deve stancare sono i seminatori d'odio in camicia bianca come lui. Siete voi leghisti che volete la segregazione dei Sinti e dei Rom, anche se purtroppo i vostri colleghi pidisti non fanno nulla per invertire la logica dei campi riservati a queste minoranze. Perfino i sedicenti comunisti di Rifondazione hanno accettato la logica del campo "per Sinti" e non hanno fatto nulla per rifiutare davvero il ghetto, rimodernato ma sempre ghetto. I Sinti non volevano e non vogliono vivere nei campi ma quando propongono soluzioni alternative fate muro e non offrite altre soluzioni se non la ghettizzazione. Variati non ha avuto il coraggio di fare come Cacciari qualche anno fa a Mestre. Li tenete nei ghetti e nel disprezzo sociale e poi vi lamentate se tentano di sopravvivere in qualche modo. Il regolamento comunale lo ha fatto la giunta Hullweck, l'assessore leghista Piazza, la sua collaboratrice illuminata dottoressa Piera Moro. Quelli che a suo tempo votarono contro ora l'hanno fatto proprio ma i problemi restano e nulla fanno veramente per risolverli. Se poi ci mettiamo anche gli pseudo-giornalisti del Giornale di Vicenza che scrivono il falso sapendo di mentire, si capisce che ognuno regge il gioco all'altro. Risultato: discriminazione e incremento dell'odio sociale. Complimenti!
Gli altri siti del nostro network