Politica

Quotidiano | Categorie: Politica, Economia&Aziende

La questione morale di Berlinguer: 28 luglio 1981. Un racconto ironico 25 anni dopo. Zonin si "consulta" con Variati e con Zigliotto e Zuccato trova linea di difesa per flop BPVi: è colpa dei comunisti. Come per Borgo Berga

ArticleImage C'è stato fatto un racconto, fantasioso, certo, ma vale la pena riferirvelo perchè, spesso, dietro l''ironia si scoprono alcune verità. Ebbeno tra un interrogatorio e l'altro pare che Gianni Zonin sia stato visto chiacchierare animatamente con  Giuseppe Zigliotto e Roberto Zuccato, entrambi nel cda della fu Banca Popolare di Vicenza e ora indagati col loro presidente, in una delle dimore di cui i figli, ora che non ha neanche un monolocale in cui godersi la misera pensione che la sua Isee da fame gli consenterà, gli danno le chiavi quando, per tenersi vivo e per ricordare i tempi in cui voleva spaccare il mondo spaccando i salvadanai dei soci, vuole incontrare gli amichetti del passato. Sono proprio riconoscenti i figli con papà Gianni perchè gliele ha regalate tutte le sue dimore e le sue azioni, cattive e buone che fossero.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Politica

Pedemontana Veneta, tornano all'attacco Puppato, Cappelletti e Zanoni

ArticleImage
Di seguito le note sulla Pedemontana Veneta dei senatori Laura Puppato del Pd, Enrico Cappelletti, M5S, e del consigliere regionale Andrea Zanoni, Pd
“Condivido pienamente l’appello di Luca Zaia al buon senso, ma vorrei che ci intendessimo sul significato. Buon senso è pagare i debiti contratti dall'impresa SIS in un anno di mancati pagamenti, soprattutto verso maestranze e imprese coinvolte nei cantieri della Pedemontana, non rinunciando a chiederci come mai si sono accumulati e come mai per pagare quei debiti e procedere con i lavori ora, ci voglia un prestito capestro che prevede un 8% l'anno di interessi e la sottoscrizione della Cassa Depositi e Prestiti cioè del Ministero delle Finanze.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: trasporti, Politica

Aggressioni sui treni veneti, Zaia: fenomeno preoccupante

ArticleImage Regione Veneto
“Qualsiasi tipo di aggressione, verbale o fisica, a un lavoratore o a una lavoratrice nel sistema dei trasporti pubblici, su ferro o gomma che sia, va combattuta e repressa. Chi non paga il biglietto scende, e lo deve fare senza tante storie. Ricco, povero, italiano, veneto, extracomunitario o immigrato che sia. Ora basta, è anche una questione di civiltà, oltre che di ordine pubblico”. Lo dice il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia, dopo che, nella sola giornata di ieri, si sono verificate quattro aggressioni a operatori delle Ferrovie, a Treviso, Preganziol e due a Mestre.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Politica

Cannabis, Fantò: legalizzare non è liberalizzare

ArticleImage

Riceviamo da Luca Fantò, Segretario regionale PSI Veneto, e pubblichiamo

Il PSI con i suoi Parlamentari è tra i promotori della legge sulla legalizzazione della cannabis. Legalizzare vuol dire togliere dalle mani della malavita organizzata il traffico e consentire il controllo del fenomeno del consumo. Chi non lo vorrebbe? Eppure le forze conservatrici, massicciamente presenti in Parlamento, invece di esaminare il provvedimento ed eventualmente proporre delle modifiche, preferiscono farsi portatori di posizioni che non solo bloccano il cambiamento, ma, mantenendo inalterata la situazione, involontariamente rischiano di perpetuare l’attuale, tragica, condizione di molti cittadini.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Politica

"Questione morale", da Berlinguer ad oggi

ArticleImage Il 28 luglio 1981, su "La Repubblica" veniva pubblicata l'intervista a Enrico Berlinguer nota con il titolo di "Questione morale". A distanza di 35 anni le peggiori previsioni paventate dal segretraio del PCI si sono avverate. I partiti che siedono in Parlamento si sono trasformati in comitati di affari occupando ogni istituzione. E' in atto una trasformazione della nostra Repubblica democratica fondata sul lavoro in una oligarchia che approva leggi fatte per permettere ad una minoranza del paese di comandare, con la cancellazione dei diritti fondamentali alla salute, all'istruzione e a un lavoro garantito, sicuro e giustamente restribuito. La corruzione e l'evasione fiscale sono una piaga devastante ma, di fatto, vengono tollerate, permesse, per molti versi incentivate.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Politica, Economia&Aziende

Indagini BPVi: in attesa di Gianni Zonin silenti Zigliotto e Sorato, mentre a "velare" Roberto Zuccato ci pensa il GdV. Ma Cappelleri "coprirà" BPVi solo se farà accordi con soci

ArticleImage Ad oggi, a fronte di più di sei miliardi persi da oltre 118.000 soci, gli indagati per il flop della Banca Popolare di Vicenza sono nove: inizialmente i fari della Procura di Vicenza erano puntati su Gianni Zonin, ex presidente, e sugli ex consiglieri Giuseppe Zigliotto e Giovanna Dossena mentre, lato manager, a non vivere sogni tranquilli erano l'ex direttore generale Samuele Sorato e i suoi vice Andrea Piazzetta e Emanuele Giustin. Dall'ultima visita della Guardia di Finanza in Via Btg. Framarin e dalle indagini e correlazioni di fatti coordinate dal procuratore capo Antonino Cappelleri, coadiuvato dai pubblici ministeri Luigi Salvadori e Gianni Pipeschi, sarebbero emersi indizi sui nuovi indagati: oltre a due ex consiglieri di amministrazione, Roberto Zuccato, attuale presidente di Confindustria Veneto, e Franco Miranda, già presidente degli artigiani vicentini, anche il funzionario che redigeva il bilancio, Massimiliano Pellegrini.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Politica

Uno sparuto gruppo di soci della BPVi attende Orlando…ma parla con Variati e Perenzoni


In occasione della visita del ministro Andrea Orlando per un incontro organizzato dal capogruppo PD in consiglio regionale del Veneto, Alessandra Moretti, un gruppo di soci della Banca Popolare di Vicenza ha organizzato un sit-in all'ingresso del tribunale di Vicenza per chiedere giustizia e soprattutto maggiore velocità nello svolgimento dell'inchiesta. Nell'attesa del ministro, entarto poi in tribunale da un accesso secondario, i soci hanno avuto modo di parlare con il sindaco Achille Variati, che al suo arrivo, per porgere gli onori di primo cittadino, si è fermato con questi per ascoltare le loro richieste.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Politica

Borgo Berga, associazioni: ministro Orlando non ci risponde

ArticleImage Riceviamo da Legambiente Vicenza, Italia Nostra, Comitato Contro gli Abusi Edilizi e pubblichiamo
Le associazioni Legambiente Vicenza, Italia Nostra e Comitato contro gli Abusi Edilizi hanno inviato settimana scorsa una lettera ufficiale alla segreteria del Ministro della Giustizia Andrea Orlando, per chiedere un incontro al margine della sua visita a Vicenza. Lo scopo era manifestare le nostre preoccupazioni sul caso di Borgo Berga, segnalandogli come, a fronte del contestato reato di lottizzazione abusiva, nessuno intervenga per fermare  i lavori edilizi in corso, permettendo così il perfezionamento del reato stesso. Al nostro invito non ha però fatto seguito nessuna risposta, pur essendo stata la segreteria stessa, interessata più volte, anche telefonicamente. Con rammarico le tre associazioni si ritrovano ancora una volta inascoltate su un grave problema della città.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Infrastrutture, Politica

Casa circondariale di Vicenza, FP Cgil: risorse nuovo padiglione dovrebbero andare a nuovo personale e strutture

ArticleImage Nota di Agostino Di Maria, Segretario FP-CGIL
Come FP Cgil ci chiediamo, con l'inaugurazione del nuovo padiglione, a cosa serve la costruzione di nuovi spazi e di nuovi carceri quando molte strutture esistenti sono fatiscenti. Riteniamo più utile impegnare le risorse economiche sia nell'assunzione di risorse umane, che mancano sia nella polizia penitenziaria che nel comparto ministeri, sia nell'adeguamento alle norme della struttura esistente. La sede attuale della Casa Circondariale di Vicenza non risponde più alle norme di sicurezza che la normativa di oggi richiede, tant'è vero che lo abbiamo denunciato da tempo.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Politica, Ambiente

Battibecco sui Pfas fra Jacopo Berti del M5S e Ario Gervasutti del GdV, VicenzaPiù: dati, fatti e "cura" di tutte le parti in causa


Noi di VicenzaPiù da tempo seguiamo la questione Pfas (col nostro "PFOA PFOS PFAS e via dicendo: un punto fermo" ma anche tutte le altre ipotesi altrui), riportando, per quel che possiamo e capiamo su un argomento molto complesso, i dati, le notizie, i confronti e le testimonianze che riguardano il tema senza inutili schieramenti su un argomento che ad oggi, seppur molto discusso, è ancora avvolto da “scie” (o nubi). La verità sta forse nel mezzo, come sosteneva Cicerone, perciò sottovalutare – o sopravvalutare – una questione che ha tutto tranne che la chiarezza dalla sua parte non s’ha da fare. Fa piacere, però, vedere come il GdV, il Giornale di Vescovi, prenda posizione e millanti ora un giornalismo “senza condizionamenti ideologici”  per capire che allora sa come si fa, ma solo quando l’argomento non è di suo “interesse” (economico, bancario…). Come ci dicevano a scuola, forse ‘è bravo, ma non si applica’.

Continua a leggere
<| |>

Gli altri siti del nostro network