Poesia

Quotidiano | Categorie: Poesia

Foibe per La Voce del Sileno

ArticleImage

Foibe
Han distrutto i corpi, credendo che tutto finisse lì,
han cercato pure d’obliarli,
han detto ch’erano scomodi,
han chiuso gli occhi, dovevano ricordare.
Han vive loro però le anime, anche nel fondo,
han  chiesto memoria per anni,
ora l’hanno,
ma meditiamo per il futuro:
chi non vaglia per il ben dell’uomo
di sangue nutre le sue idee,
e spegne la luce del vero.

Continua a leggere
Categorie: Poesia

Poesie sulla porta di casa: la parola racconta il territorio, la patria, le radici

ArticleImage Provincia di Vicenza  -  La poesia che racconta il territorio o, meglio, il territorio che diventa poesia. La poesia che entra in un castello, in una villa, in un'officina, per riscoprire il nostro passato e le nostre radici. Questo è "Poesie sulla porta di casa", un breve percorso poetico curato da Stefano Strazzabosco e patrocinato dalla Provincia di Vicenza e dal Comune di Montecchio Maggiore, che invita ad ascoltare le voci di grandi autori viventi e del passato, e insieme a riflettere sul significato dell'abitare e del perdere case.

Continua a leggere
Categorie: Poesia

Dire Poesia, voci nuove con la poetry slam e la sezione off

ArticleImage Dire Poesia  -  Un poetry slam con vari poeti in gara e una serata riservata alla sezione off della rassegna, con gli emergenti Cristina Alziati e Andrea Longega: saranno due appuntamenti dedicati alle novità, quelli che aspettano il pubblico di Dire Poesia a Vicenza i prossimi 7 e 9 giugno. La rassegna proposta dal Comune di Vicenza e da Intesa Sanpaolo propone infatti due momenti che si differenziano dai precedenti incontri del cartellone, che ha ospitato le voci poetiche più affermate della letteratura contemporanea.

Continua a leggere
Categorie: Eventi, Poesia

Dire Poesia, il 23 l'impegno civile di Manuel Alegre

ArticleImage Dire Poesia  - Una vita all'insegna dell'impegno civile, che ha attraversato la sua produzione letteraria e poetica e che si è concretizzato nella scelta della politica attiva in difesa dell'autodeterminazione dei popoli: due volte candidato indipendente alla Presidenza della Repubblica portoghese (nel 2005 e nel 2011), arriva a Vicenza lo scrittore, poeta e romanziere Manuel Alegre, ospite del festival Dire Poesia 2012 a Palazzo Leoni Montanari mercoledì 23 maggio (ore 18).

Continua a leggere
Categorie: Eventi, Musica, Cinema, Teatro, Musei, Mostre, Libri, Arte, Poesia, Danza e ballo

Svago&culturaPiù: appuntamenti fino a domenica

ArticleImage Svago&culturaPiù seleziona particolari eventi di cultura e spettacolo (segnalatecene all'indirizzo mail [email protected]) il lunedì (per gli appuntamenti del lunedì, martedì, mercoledì) e giovedì (per gli eventi di giovedì, venerdì, sabato e domenica). 
Il weekend conclusivo di Vicenza Jazz Festival continua a movimentare gioiosamente il centro di Vicenza, spezzando la routine con una programmazione che permette di uscire a ora aperitivo e di "rimbalzare" da un capo all'altro di Corso Palladio solo con l'imbarazzo della scelta.

Continua a leggere
Categorie: Eventi, Poesia

Anna Maria Farabbi porta la poesia a Vicenza

ArticleImage Comune di Vicenza  -  sabato 12 maggio, alle Gallerie di Palazzo Leoni Montanari di Vicenza, prosegue
la rassegna promossa dal Comune di Vicenza e da Intesa Sanpaolo "L'esperienza totale della parola poetica: Anna Maria Farabbi a dire poesia".
Una scrittura considerata tra le più potenti del panorama italiano contemporaneo. Musiche di Rossano Emili e Angelo Lazzeri, in collaborazione con Vicenza Jazz.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Eventi, Poesia

Dire Poesia, ViArt: il 6 maggio reading di Natalia Molebatsi

ArticleImage

ViArt  In collaborazione con la XVII Edizione Festival Jazz Vicenza.

Domenica 6 maggio, ore 18.00 reading di Natalia Molebatsi (Sudafrica). Introduce Marco Fazzini con Claudio Fasoli (sax & electronics) e Simone Serafini (contrabbasso). Al piano nobile di ViArt: "Round About Township". Mostra fotografica di Pino Ninfa. 

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Musica, Poesia

Saltimbanchi della verità, Voci insolite del Novecento: Liceo Pigafetta oggi alle 20,30

ArticleImage Musica e letteratura s'incontrano venerdì sera al liceo Pigafetta. Alle ore 20.30, il futurismo nella musica di Maurice Emmanuel, Laszlo Kiraly, Arvo Pärt, Terry Riley, incontra le opere di autori come Palazzeschi e Savinio, insolite voci novecentesche, con le immagini pittoriche dello stesso Alberto Savinio e Fortunato Depero. Organizzano la proff.ssa Roberto Mistrorigo e il prof. Stefano Bettineschi.

Continua a leggere
VicenzaPiùComunica | Categorie: Poesia

Dire Poesia, venerdì il terzo appuntamento è con Paul Polansky

ArticleImage Dire Poesia  -  Al termine, l'inaugurazione di "Sotto torchio: le carte di Dire Poesia": in mostra le plaquettes realizzate da Giovanni Turria per la rassegna dal 2009. Poeta, scrittore, giornalista, fotografo e operatore umanitario: il terzo protagonista di Dire Poesia 2012 sarà lo statunitense Paul Polansky, noto per il suo grande impegno nella difesa dei diritti umani delle comunità Rom dell'Est europeo. L'appuntamento, proposto dal Comune di Vicenza e da Intesa Sanpaolo, è programmato nella Sala degli Stucchi di Palazzo Trissino a Vicenza per venerdì 27 aprile alle 18, e sarà introdotto da Roberto Nassi, scrittore, studioso e insegnante.

Continua a leggere
VicenzaPiùComunica | Categorie: Mostre, Libri, Arte, Poesia

Mostre, Versi Rubati dal 10 aprile a Vicenza

ArticleImage

Galla Caffè - Inaugurazione della mostra Versi Rubati, Acquarelli di Luciano Vighy. A cura di Giovanna Grossato, Letture di Anna Zago. Martedì 10 aprile ore 18.30; la mostra rimarrà aperta fino al 30 aprile.

Inaugura martedì 10 aprile alle 18.30 al Primo Piano del Galla Caffè di Vicenza la mostra "Versi Rubati" di Luciano Vighy. Una selezione di opere inedite presentata dalla critica Giovanna Grossato. 

Continua a leggere
<| |>





Commenti degli utenti

Sabato 13 Gennaio alle 18:56 da kairos
In Lettura di Parolin e Formisano su Vittorio Emanuele II, Indipendenza Veneta Vicenza Città: irrispettoso ricordare a Vicenza "il re infingardo che sottomise Terre Venete"
A CAMMILLO CAVOUR


nel 1867.

___


O nell’ora del nembo e del periglio
Sempre invocato, che più grande appari
Quanto più gonfi il trepido naviglio
4Battono i mari;

Chiuse son l’Alpi allo stranier: clemente
Rise una volta a’ popoli fortuna:
Tutte al suo desco le città redente
8Italia aduna.

Più non cercar. Delle battaglie il nome
Oh non chiedere a’ tuoi: sovra qual onda,
Sovra qual campo; e se le nostre chiome
12Lauro circonda.

A’ vincenti terribile il vessillo
Parve d’Italia: i giovani guerrieri
Volâr sull’ erta, ma con noi, Cammillo,
16Tu più non eri.

[p. 180 modifica]

Invan crebber le file: invan da’ porti
Più possente navil sciolse il nocchiero;
Non valser tante prue, tante coorti
20Il tuo pensiero.

In picciol nido l’aure interrogando,
Con poco stame a lunga tela assiso,
E l’ovra della mente ardua velando
24Di facil riso,

Gli occhi alzasti; e di fanti e di cavalli
Alla muta parola obbedïenti
Dal Cenisio sull’itale convalli
28Sceser torrenti.

E pria sul lido del remoto Eusino
Fra le pugne agitata e fra le nevi
La morta face del valor latino
32Raccesa avevi.

A’ cupi genî del Tirren custodi
Serti offrivi non visto, e taciturna
La partenza pregavi e fida ai prodi
36L’aura notturna,

Quando dell’Etna alla fremente riva
I Mille veleggiavano; portavi,
Celando sotto il mar la man furtiva,
40Le balde navi.
[p. 181 modifica]


Sparver gli avversi troni; e del tuo spiro
Che percorrea de’ novi abissi il seno,
La possa irresistibile sentiro
44Adria e Tirreno.

Itali fummo. Ed esultavi allato
Del Re più degno in Campidoglio atteso,
Quando cadevi, e dell’Italia il fato
48Parve sospeso.

Ansio cadevi dell’Olimpo al piede,
Indomato Titano. Orfana ancora
Sull’orma tua, cui pari altra non vede,
52Italia plora.

Ode di pugne inauspicate il foro
Risonar tempestoso; ed ella intanto
A’ suoi mali non trova altro ristoro
56Che sdegno e pianto.

Dell’indugio si sdegna e de’ consigli
Con gioco assiduo sul fiorir recisi;
D’altre barriere, che di monti, i figli
60Piange divisi.

O nata a non perir, stirpe fatale!
O risorgente dalle tue ruine
Popolo, che ricigni or l’immortale
64Infula al crine;
[p. 182 modifica]


De’ secoli più grande e de’ tuoi guai,
Se come in altro dì non ti è concesso
Reggere il mondo, mostra almen che sai
68Regger te stesso.
Gli altri siti del nostro network