Categoria: Musica

Quotidiano | Categorie: Musica, ViPiù quartieri, Spettacoli&Cultura

Il Parco Retrone si trasforma in grande palco. Ovviamente rock

ArticleImage Il caldo sta di nuovo avendo la meglio e la presenza di un fiume, già di per sé, rappresenta un'attraente occasione. Ma il vero motivo per andare al Parco Retrone, in questi giorni, è Ferrock. Esiste da un po' di anni, è l'unico festival rock della città e dura sei giorni. Ogni anno è preceduto da Festambiente, un paio di settimane per dare tregua all'erba del parco e poi di nuovo musica e bancarelle.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Musica, Spettacoli&Cultura

Variati, testimonial di Vicenza In Lirica. Ed è tango appassionato

"Vicenza in lirica" vuol dire* dal 22 giugno al 5 luglio 2014 master class, concerti, manifestazioni collaterali, appuntamenti con l'arte e il belcanto organizzati da Concetto armonico in sinergia col Comune di Vicenza. E ieri dell'evento, uno dei tanti, lo si riconosca, che sta ridando linfa alla città col turismo culturale e con la proposta anche ai residenti di momenti di alto contenuto artistico e musicale, è stato testimonial il sindaco Achille Variati (video di VicenzaPiùTv)

Continua a leggere
Categorie: Musica, Teatro, Spettacoli&Cultura

The Wall - il film, sabato 18 al teatro Comunale con la colonna sonora eseguita dal vivo dai Pink Fire

ArticleImage Comune di Vicenza  -  Numerosi spunti di riflessione saranno offerti dall'evento in programma sabato 18 gennaio alle 20.45 al Teatro comunale dove si potrà assistere alla proiezione del film "The Wall", opera cinematografica live, con la partecipazione dei "Pink fire" che eseguiranno dal vivo la colonna sonora.
"The Wall-il film", spettacolo che sarà capace di offrire intense emozioni, è un'iniziativa del Centro artistico musicale Apolloni in collaborazione con la Fondazione Teatro comunale Città di Vicenza, con il supporto dei club Lions e Leo e con il patrocinio del Comune di Vicenza.

Continua a leggere
Categorie: Spettacoli&Cultura, Musica

Jazz&Art, venerdì 24 la musica torna nei quartieri

ArticleImage Confcommercio Vicenza  -  Ultimo atto per "Jazz&Art", la manifestazione organizzata da Confcommercio Vicenza e Comune, che nelle scorse settimane ha portato nelle vie e nelle piazze della città alcuni dei più interessanti gruppi musicali del Veneto, con una serie di esibizioni gratuite. Venerdì 24 maggio andranno in scena tre concerti (già programmati per venerdì 10, ma poi spostati causa maltempo) che si terranno contemporaneamente, dalle 18.00 alle 20.00, in tre diversi quartieri della città.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Politica, Musica

Vicenza capitale della musica: dal 19 al 21 aprile il guitar festival

ArticleImage

Comune di Vicenza - Il Vicenza Guitar Festival, fra il 19 e il 21 aprile, porterà in città tre giorni di concerti, seminari e una mostra specialistica che attrarranno i numerosissimi appassionati di chitarra.  Si tratta di un evento che, grazie alla collaborazione fra l'assessorato alla cultura del Comune di Vicenza, "Tavola Armonica" (associazione attiva in città dallo scorso anno per promuovere la cultura musicale e in particolare quella chitarristica) e Fiera di Vicenza, raccoglie il testimone lasciato dal noto Soave Guitar Festival, che per 21 anni ha fatto di Soave la capitale italiana (e non solo) della chitarra elettrica ed acustica.

Continua a leggere
Categorie: Spettacoli&Cultura, Musica

I vicentini Sultan Bathery, dopo 40 date in giro per il mondo, in concerto al Vinile

ArticleImage Last Nite Party - Il 2013 inizia con un grande evento per "Last Nite Party" il collettivo di dj ed esperti del settore musicale " ROCK" indipendente più rappresentativo del Veneto. La prima data del nuovo anno sabato 19 Gennaio è all'insegna delle melodie anni '80, echi wave, melodie limpide, atmosfere esotiche e sonorità garage con ospiti due band Italiane prodotte da case discografiche Americane.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Religioni, Musica, Fatti

Donne, testimoni di fede: giovedì 13 incontro promosso da Acli ai chiostri di San Lorenzo

ArticleImage Acli Vicenza - Giovedì 13 dicembre alle ore 20.45 nella sala francescana dei Chiostri di San Lorenzo avrà luogo l'incontro "Donne, testimoni di fede" promosso dal Coordinamento donne Acli di Vicenza. L'incontro vedrà la partecipazione di alcuni esponenti femminili e maschili delle realtà religiose presenti in città e nella provincia che discuteranno e si confronteranno sul tema dell'esperienza femminile e materna nella fede. La serata sarà allietata da intermezzi musicali ad opera dell'Accademia del Diletto musicale di Vicenza.

Continua a leggere
Categorie: Spettacoli&Cultura, Musica

Gospel in Vicenza! due concerti al Teatro Comunale domenica 16

ArticleImage Teatro Comunale di Vicenza  -  Il Teatro per le feste, potrebbe essere lo slogan delle prossime settimane al Comunale di Vicenza; oltre agli spettacoli delle stagioni di danza, prosa, musica sinfonica e concertistica, il Teatro Comunale di Vicenza propone infatti un calendario di appuntamenti fuori abbonamento, pensati particolarmente per le famiglie in occasione delle festività natalizie.

Continua a leggere
Categorie: Spettacoli&Cultura, Musica

Ad Est della musica, mercoledì 5 ultimo appuntamento dedicato alla fisarmonica

ArticleImage Associazione Est Ovest  -  La quarta ed ultima serata della rassegna di musica russa "Ad Est della musica" è dedicata ad uno degli strumenti più amati in Russia, la fisarmonica. Mercoledì 5 dicembre alle 20,45, nella sala concerti del Conservatorio "Arrigo Pedrollo" di Vicenza, vedrà come protagonisti gli allievi della classe di Fisarmonica guidata dal docente Davide Vendramin, che con il loro impegno ed entusiasmo artistico, accanto al repertorio "classico" faranno ascoltare al pubblico musiche dal carattere più popolare di volta in volta arricchite da un canto o un ballo tradizionale. La rassegna, organizzata dall'Associazione Est Ovest Identità e Integrazione, giunta quest'anno alla quarta edizione, con la direzione artistica di Natalia Kukleva, ha riscosso anche quest'anno un notevole successo di pubblico facendo registrare in ogni serata una partecipazione entusiasta.

Continua a leggere
Categorie: Spettacoli&Cultura, Musica

I sabati musicali, gli allievi del Pedrollo in concerto sabato 1 nella chiesa di San Domenico

ArticleImage Comune di Vicenza - Prosegue la rassegna "I sabati musicali", giunta alla XIV edizione e organizzata dall'assessorato al decentramento e alla partecipazione in collaborazione con il Conservatorio di musica "A. Pedrollo". Gli allievi delle scuole di strumenti ad arco del conservatorio Pedrollo si esibiranno sabato 1 dicembre alle 17 nella chiesa di San Domenico in contrà San Domenico 33
Si potranno ascoltare, tra gli altri, musiche Corelli, Kreisler, Bottesini.

Continua a leggere
<| |>

ViPiù Sera
Commenti degli utenti

Domenica 20 Luglio alle 08:01 da PaolaFarina
In Farina replica a Thibault su antisemitismo e sionismo. Ma tutto il mondo subisce guerre, armate o finanziarie
Se la risposta che cercava è questa: secondo me non si può essere antisionisti senza essere contro gli ebrei. Prima che una religione gli Ebrei sono un Popolo, è scritto chiaramente nella Torà, dove solo a metà del secondo libro il popolo ebraico riceve la Legge. Non ritengo opportuno rispondere ai copia ed incolla, perché una risposta articolata richiederebbe ore ed ore di studio e lavoro che non mi posso permettere, per rendere la tematica di comprensione a tutti. Lei cita la signora Sibony, Michelle Sibony pacifista che vive in Francia ed è la vice presidente di un gruppo che si chiama "Unione Ebrei per la Pace" e non la vice presidente dell'Unione delle Comunità Ebraiche francesi. Da buona pacifista vive in Francia e da lì non si schioda. Il rabbino Aron Cohen è anche lui un Naturei Karta come Weiss: ergo, non si possono identificare in loro dei rappresentanti del Mondo Ebraico, caso mai delle voci, talvolta discutibili. La parlamentare arabo-israeliana del partito Balad Hanin Zobai che siede in Parlamento (israeliano) e che percepisce regolare stipendio come tutti i parlamentari in Israele odia all'unisono Israele e gli Ebrei e rigurgita dichiarazioni di odio ogni volta che apre la bocca. Il nipote, che non percepisce uno stipendio dal parlamento come parlamentare, impugnando la bandiera di Israele, il paese di cui è cittadino e di cui si sente libero, Mohammad Zoabi afferma "Sono israeliano e resterò israeliano". Tanto è bastato perché si meritasse parole di ingiuriosa denigrazione da parte della cugina Hanin Zoabi e minacce di morte anche dall'interno della sua famiglia, tanto che la polizia ha dovuto approntare un programma di protezione. Vede in Israele esiste la libertà di espressione, detto questo poiché finora il nosstro dibattito è rimasto circoscritto a pochi, io non mi sottraggo dalle risposte ed il Direttore sa dove trovarmi, ma sono poche le persone che fanno controinformazione ed in questo periodo, nel mondo ci sono dai 15 ai 18 milioni di ebrei, meno della metà vive in Israele...il resto sparso nel mondo...ed il volontariato attivo è una grande soddisfazione, ma anche una grande fatica!

Sabato 19 Luglio alle 14:49 da commentariogiornale
In Gaza: risposta ad una ... non risposta
Liberté, Egalité, Fraternité sono i tre principi cardine della rivoluzione francese senza la quale tutti noi a quest'ora dovremmo versare la gabella al nobile di turno. Mi stupisce che un francese rinneghi questi basilari concetti della democrazia moderna solo perché qualcun'altro nel corso del tempo ne ha fatto un uso strumentale. Sarebbe come dire che la Francia e' male perché possiede delle colonie, direi che è una lettura riduttiva della storia della democrazia mondiale basata sul pregiudizio ideologico . Ed infatti a questo proposito il sig. Thibault riattacca col sionismo e l'antisemitismo (dopo certi titolo su questa testata era ovvio...) che è quanto di più ideologico possa esistere e sul quale non voglio entrare nel merito. Ci sono colpe in entrambi i fronti ma quello che spesso sfugge agli analisti e' la responsabilità della classe dirigente del modo arabo-mediorientale. Basta farsi un giro in quei paesi per rendersi conto dell' immenso divario economico tra ricchi e poveri. Mentre però in Europa queste tensioni sociali sono rivolte ai governanti, la rivoluzione francese ne è un esempio, nel mondo arabo le classi povere vengono strumentalmente inviate a combattere il concorrente economico. Se Israele fosse stato uno stato povero e disorganizzato a quest'ora non avremmo nulla da dirci. Quello che invece ho potuto costatare personalmente e' che quotidianamente in Israele vivono e lavorano fianco a fianco arabi, ebrei e cristiani alla faccia dell'ideologia!
Gli altri siti del nostro network