Categoria: Meteo

Quotidiano | Categorie: Meteo

Maltempo, stato attenzione in Veneto dalle ore 12 di domenica

ArticleImage Regione Veneto - In riferimento alla situazione meteorologica attesa sul territorio regionale, il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile del Veneto ha emesso poco fa lo Stato di Preallarme per rischio idrogeologico sui bacini “Vene-A” (Alto Piave in provincia di Belluno), “Vene-B” (Alto Brenta-Bacchiglione) e “Vene-C” (Adige-Garda e Monti Lessini) e lo stato di attenzione su tutto il resto del territorio a partire dalle ore 12 di domani, 29 giugno, alle ore 16 di lunedì 30 giugno.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Meteo, Fatti

Maltempo e nutrie, Cerantola: occorre disporre un piano di contenimento razionale

ArticleImage Coldiretti Vicenza  -  Un po' di tregua, ma le previsioni sono chiare ed annunciano ancora abbondanti precipitazioni sul Vicentino. Resta alta l'attenzione ad Arcugnano e nel Basso Vicentino, in particolare a Montegalda, dove i danni registrati dalle aziende agricole sono significativi, anche se appare ancora prematuro avanzare delle ipotesi economiche, in quanto il fenomeno sembra non essere ancora volto al termine.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Ambiente, Fatti, Meteo

Maltempo, Conte: in crisi il sistema idrografico minore che non riesce a smaltire l'acqua in eccesso

ArticleImage Regione Veneto  -  "Rispetto a quanto avvenuto nel 2010, il maltempo nel Veneto ha messo in luce una criticità diversa: si sta allagando il sistema secondario dei corpi idrici e non è possibile smaltire l'acqua in eccesso verso i grandi fiumi perché sono già pieni. Stiamo quindi cercando di centellinare la quantità d'acqua da far defluire". E' quanto ha fatto rilevare l'assessore regionale alla difesa del suolo Maurizio Conte commentando, al termine dei lavori della giunta, la situazione di emergenza conseguente al maltempo che ha colpito il Veneto.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Agricoltura, Meteo

Maltempo, Negretto (Confagricoltura): è il momento della rabbia

ArticleImage Confagricoltura Vicenza  -  C'è tanta disperazione nelle campagne del vicentino, ma c'è anche tanta rabbia per le conseguenze di un evento che ancora una volta si sarebbe potuto evitare. Mentre si spera che il peggio stia per passare, si sta iniziando la conta dei danni dell'ondata di maltempo che si è abbattuta nel vicentino creando seri problemi alle colture, con allagamenti nei campi, frane e smottamenti nelle zone collinari, e danni alle infrastrutture.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Ambiente, Fatti, Meteo

Allarme per l'agricoltura, la quasi totalità delle campagne sommersa dall'acqua

ArticleImage Coldiretti Vicenza  -  Situazione d'allarme per l'agricoltura nel territorio di Vicenza. L'agriturismo Da Sagraro di Mossano bloccato dalle frane lungo le direttive d'accesso da Nanto e da Mossano. Tutte le campagne sono sott'acqua e tutte le sezioni Coldiretti di Vicenza sono interessate allo stato di allagamento: Vicenza, Creazzo, Monteviale, Gambugliano, Altavilla Vicentina, Arcugnano, Caldogno e Costabissara.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Fatti, Meteo

Maltempo, Variati: l'emergenza è passata senza gravi danni per la città

ArticleImage Comune di Vicenza  -  "Permane lo stato di allarme lungo il Retrone. Bacchiglione sotto il livello di guardia in costante calo. Precipitazioni in attenuazione". Questo è il messaggio inviato poco fa ai cittadini che si sono iscritti al servizio SMS per avere aggiornamenti sullo stato dell'emergenza fiumi.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Meteo

Prevista neve in pianura, Protezione Civile del Veneto in allerta

ArticleImage Regione Veneto - In riferimento alla situazione meteorologica attesa, con la previsione di precipitazioni nevose anche in pianura dalla serata di domani alla mattinata di martedì, il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile del Veneto ha dichiarato lo STATO DI ATTENZIONE per neve, dalle ore 18 di domani, lunedì, fino alle ore 12 di martedì 28 gennaio per i fondovalle alpini e prealpini, in pianura specie sulle zone interne e sui settori occidentali.

Continua a leggere
Cronaca e sport | Categorie: Fatti, Meteo

Meteo, in veneto stato di attenzione fino a lunedì

ArticleImage Regione Veneto  -  In riferimento alla situazione meteorologica attesa sul territorio regionale, il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile del Veneto ha dichiarato lo STATO DI ATTENZIONE dalle ore 12 di domani, sabato, alle ore 14 di lunedì 20 gennaio. La Dichiarazione si riferisce a Rischio Idrogeologico nelle aree Vene-B (Alto Brenta-Bacchiglione), Vene-C (Adige-Garda e Monti Lessini); Vene-E (Basso Brenta-Bacchiglione )e Vene-F (Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna) e a rischio Rischio Idraulico per le zone Vene-B (Alto Brenta-Bacchiglione); Vene-C (Adige-Garda e Monti Lessini) e Vene-E (Basso Brenta-Bacchiglione).
Dopo una pausa nella notte tra oggi e domani, nella mattinata di sabato è prevista la ripresa delle precipitazioni a partire dalla pianura, in successiva propagazione alle zone montane e pedemontane. Le precipitazioni proseguiranno fino a gran parte di domenica, con fenomeni più significativi sulle zone centro settentrionali e quantitativi anche abbondanti specie sulle zone prealpine e pedemontane. Specie domenica, saranno possibili locali rovesci. Limite della neve in progressivo innalzamento fino a 1300/1600 m sulle prealpi e 1100/1400 sulle Dolomiti. Abbondanti nevicate generalmente sopra i 1500/1700 m.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Meteo

Maltempo in arrivo: Protezione civile dichiara stato di attenzione fino al 30 dicembre

ArticleImage Regione Veneto - In considerazione dell’arrivo di una nuova perturbazione, anche se con ogni probabilità di intensità inferiore alla “tempesta di Natale”, il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile del Veneto ha emesso lo Stato di Attenzione per rischio idrogeologico e rischio idraulico in vaste aree del Veneto, a partire dalle 14 di oggi e fino alle 14 del 30 dicembre.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Meteo, Fatti

Stato preallarme: protezione civile regionale prevede piena di 5,20 metri nel pomeriggio

ArticleImage Comune di Vicenza - Maltempo, dichiarato lo stato di preallarme. La protezione civile regionale prevede una piena di 5,20 metri nel pomeriggio.Le piogge come previsto si sono intensificate durante la notte nelle zone pedemontane e in pianura causando un innalzamento del livello dei fiumi. Le previsioni della protezione civile regionale indicano un livello di piena del Bacchiglione a ponte degli Angeli a 5,20 metri nel pomeriggio (la foto è delle 12.35).

Continua a leggere
<| |>

Commenti degli utenti

53 minuti fa da Lisa
In Farina replica a Thibault su antisemitismo e sionismo. Ma tutto il mondo subisce guerre, armate o finanziarie
Copio e incollo questo pezzo di Saviano che ho molto apprezzato

Le notizie che arrivano dal Medio Oriente straziano.
Se potessi esser ascoltato, chiederei la fine dei bombardamenti.
Chiederei al governo israeliano di fermarsi immediatamente.
Chiederei ad Hamas di smettere con i razzi.
Le morti dei bambini nei bombardamenti a Gaza scuotono lacerano impressionano. Come i bambini che muoiono in Siria, dove è in corso un conflitto che non indigna, un conflitto che in quasi tre anni ha fatto oltre 140mila vittime di cui 8mila sono bambini.
Da che parte stai? Mi gridano i tifosi della politica. Mi grida chi sta facendo del conflitto tra Israele e Palestina qualcosa di diverso che non la ricerca della pace. Di una pace vera e duratura che gioca una partita importante anche qui e inizia dalle parole.
Da che parte stai? Mi grida chi ignora la guerra civile siriana perché lì è più complesso tifare. In Siria per prendere parte devi conoscere.
Da che parte stai? Mi grida chi ci ha messo settimane per appoggiare Euromaidan perché in piazza c?erano gruppi di destra.
Mi pongono ossessivamente la domanda più inutile di tutte, credendola fondamentale: sei con Israele o con i palestinesi? Sono con la pace, con chi altri potrei essere?
E per farla bisogna dare spazio alla parte israeliana che vuole la pace e alla parte palestinese non fondamentalista. Ce la facciamo ad ascoltare chi non grida per odio? Spero di sì, almeno noi che non viviamo sotto le bombe e che dovremmo fare del ragionamento e del buon senso la nostra unica arma.
Gli altri siti del nostro network