Mercatini

VicenzaPiùComunica | Categorie: Mercatini

Inaugurato il mercato alimentare settimanale di Piazza San Lorenzo, Zanetti: “Operazione complessa ma riuscita”

ArticleImage Comune di Vicenza
L'assessore Filippo Zanetti ha inaugurato questa mattina il mercato alimentare in piazza san Lorenzo, composto dagli stessi 10 banchi che fino a metà settembre scorso trovavano posto ogni giovedì mattina in piazzale del Mutilato. Spostato poi in viale Roma, per consentire i lavori ai sottoservizi in contra' del Quartiere e nello stesso piazzale del Mutilato, il mercato ha così sperimentato una nuova collocazione, anche se alla fine a prevalere è stata l'ipotesi di piazza san Lorenzo.Al taglio del nastro l'assessore Zanetti era affiancato da Adriano Girardello, presidente provinciale della Federazione italiana venditori ambulanti (Fiva) Confcommercio e dagli ambulanti. Presente anche Lino Ferrin del direttivo di Confesercenti.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Mercatini

Fuori mercato, sabato 7 e domenica 8 novembre in piazza delle Erbe

ArticleImage

Comune di Vicenza

Sabato 7 e domenica 8 novembre, dalle 9 alle 19.30, in piazza delle Erbe si terrà “Fuori mercato”, mercatino vintage, dell'artigianato e del riciclo creativo, a cura dell'associazione culturale Pandora, in accordo con l’associazione “Botteghe di Piazza delle Erbe” e con l'assessorato alla partecipazione, programmato, come di consueto, ogni secondo week end del mese.

Continua a leggere
<| |>

Commenti degli utenti

Martedi 21 Febbraio alle 16:21 da kairos
In Cimitero acattolico, Variati: "Mai pensato di trasformalo in un parco"

Martedi 21 Febbraio alle 11:16 da Luciano Parolin (Luciano)
In Pochi iscritti alle elementari, scuole a rischio
Un popolo, una Nazione senza figli non ha futuro, è destinata ad estinguersi. Ma probabilmente, interessa a pochi. Ho lasciato la scuola da un decennio quando era al massimo dell'espansione, con poca presenza di stranieri. Nel 1988, chiusero la Scuola Media Palladio di Contrà Santa Maria Nova che aveva 10 corsi per 30 classi e quasi 1.000 Alunni. Alla chiusura mi trasferisco alla Maffei di Santa Caterina seguendo il Preside G.A. Novello anche lì con i nostri programmi, le attività, un gruppo di docenti UNITI e Validi i corsi risultarono 7 con 20 classi. Per quali motivazioni le famigli scelgono una scuola o un'altra oppure vanno nelle Paritarie? In primis l'accoglienza e la Formazione delle classi che dovrebbe essere un fatto scientifico di analisi dei bisogni delle Famiglie non tempo perso. La struttura scolastica è importante, le Maddalene hanno 100 anni, affumicate dai TIR, posta su una Nazionale. La Comunità di Maddalene, invece di progettare parcheggi farebbe meglio a pensare ad una scuola Nuova per i residenti, magari alla svedese inserita nella calma del verde e la seriola. MANCA UNA POLITICA PER LA SCUOLA quindi manca una previsione del Futuro per i Giovani. A suo tempo al sindacato scuola avevo proposto un normale orario scolastico, tutti i docenti ed alunni entrano alle ore 8 escono alle ore 16. Tutto compreso con mensa organizzata, trasporto per disabili, aula musica per concerti e orchestra scolastica, insomma un tempo pieno per tutti Alunni e Docenti. Salvati cielo dei sindacati e dei bidelli (!). Ma alla Maffei si costituì il primo Comitato Genitori legale, che ancora funziona. Ma purtroppo l'ingresso dei genitori a SCUOLA, non è tanto ben visto....Allora anche le "gamelle" hanno fallito!
Gli altri siti del nostro network