Lavoro

Quotidiano | Categorie: Lavoro, Politica, Fatti

Aperture festive esercizi commerciali, Roberto Marcato e Manuela Lanzarin: "questione etica e valoriale"

ArticleImage La Regione del Veneto non demorde e ripropone in maniera forte la battaglia per modificare in Italia la disciplina degli orari e delle giornate di apertura degli esercizi commerciali, che finora non ha portato alcun risultato tangibile. Lo ha annunciato l'assessore regionale allo sviluppo economico e al commercio Roberto Marcato che, insieme alla sua collega alle politiche sociali Manuela Lanzarin, ha fatto il punto oggi a Venezia sulla materia e sulle prossime iniziative che saranno portate avanti, in particolare la presentazione di un atto di impegno a porre in essere ogni utile attività all'approvazione della modifica della disciplina normativa degli orari di vendita, da sottoporre per la firma a tutti i candidati veneti alla carica di deputato e di senatore per la prossima legislatura.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Lavoro, Politica, Fatti

"Lavorare oggi", Giacomo Possamai: "occasione di formazione per chi vuole avvicinarsi al mondo del lavoro"

ArticleImage Si conclude sabato 16 dicembre la rassegna "Lavorare oggi", un ciclo di quattro conferenze per introdurre il tema del lavoro nella contemporaneità della realtà vicentina proposto dell'ufficio politiche giovanili del Comune di Vicenza in collaborazione con l'associazione Arka di Vicenza. L'ultimo appuntamento, a ingresso libero, si terrà dalle 10.30 alle 12 alle Gallerie d'Italia - Palazzo Leoni Montanari, in contra' Santa Corona 25, e avrà come tema "Come attrarre e valorizzare i talenti". Interverranno Stefano Pasqualetto di Inner e Lorenzo Cogo, chef del ristorante stellato El Coq, a cui sarà chiesto di portare la propria esperienza sul valore aggiunto delle imprese rappresentato dai propri talenti.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Lavoro, Politica, Fatti

Mercato del lavoro, Marina Bergamin (Cgil Vicenza): "nel vicentino ha ripreso a muoversi, ma ancora molte criticità"

ArticleImage Riceviamo a firma di Marina Bergamin, responsabile dipartimento mercato del lavoro della Cgil Vicenza, l'accurata analisi che segue relativa al mercato del lavoro vicentino: "Studiando i dati del 3° trimestre 2017 su assunzioni/cessazioni di lavoro dipendente pubblicati da Veneto Lavoro, anche a Vicenza si nota la ripresa di movimento (in verità già avviata nei trimestri precedenti). Rammentando che di numero di contratti si tratta e non di teste - le persone possono avere avuto più contratti in corso d'anno -, i dati sono questi: 33.320 assunzioni (19.065 uomini, 14.255 donne) e 33.050 cessazioni (19.370 uomini, 13.680 donne), con saldo positivo di 270 unità. E' il dato migliore dal lontano 2008, anno di avvio della crisi."

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Fatti, Lavoro

Ulss 8 Berica, USB denuncia continue aggressioni al personale sanitario da parte dei degenti in Psichiatria

ArticleImage Riceviamo da Claudio Berto e Federico Martelletto del sindacato USB una allarmante nota ufficiale riguardo ad un nuovo caso di violenza contro il personale sanitario attuato da un degente presso il 2° Servizio Psichiatrico dell'ospedale San Bortolo di Vicenza, che ha determinato lesioni con prognosi di sei giorni ad un infermiere e contusioni diffuse ad altri operatori in servizio: "Si tratta dell'ennesimo episodio di aggressione fisica contro infermieri e oss. Oramai, non si può più parlare di episodi, siamo di fronte a un fenomeno in costante aumento (almeno 4 documentati nell'ultimo mese), a cui vanno aggiunte tutte le aggressioni verbali e minacce che il personale è costretto a subire e che non sempre gli operatori sono in grado di sopportare; si nega la paura, ma si rischia di cadere in burn-out."

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Fatti, Politica, Lavoro

Sanità, raggiunto l'accordo tra la regione Veneto e i medici di medicina generale iscritti a Fimmg, Smi, Snami e Intesa Sindacale

ArticleImage E' stato raggiunto oggi 11 dicembre in serata, al termine di un incontro durato circa due ore, l'accordo tra la Regione del Veneto e le organizzazioni sindacali rappresentanti dei medici di medicina generale, Fimmg, Smi, Snami e Intesa Sindacale. Per la Regione erano presenti alla trattativa l'Assessore alla Sanità Luca Coletto (a sinistra nella foto) e il Direttore Generale Domenico Mantoan (nella foto a destra). L'intesa verrà sancita all'interno di un documento tecnico che conterrà i particolari di quanto concordato e verrà redatto e firmato entro la settimana.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Fatti, Politica, Lavoro

Immobili comunali, Maria Teresa Turetta (CUB Vicenza): "Variati ha fatto bene a bloccare la cessione al fondo di Investire, ma la nostra protesta continua"

ArticleImage Pubblicto alle 18.57, aggiornato alle 23.52. Maria Teresa Turetta del  CUB Vicenza interviene in merito al passo indietro inaspettato dell'amministrazione comunale di Vicenza guidata dal sindaco Achille Variati riguardo alla svendita degli immobili comunali al Fondo immobiliare SGR e il conseguente svuotamento dal centro storico dei principali palazzi comunali: "Ora Variati fermi il trasloco degli uffici in via Torino! Non è un caso che i dipendenti comunali siano in protesta dai primi giorni di ottobre: uno stato di agitazione votato all'unanimità per protestare contro l'amministrazione che prosegue imperterrita nei suoi progetti scellerati."

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Fatti, Politica, Economia&Aziende, Associazioni, Lavoro, Ambiente

Pfas, Cgil, Cisl e Uil Vicenza e Veneto inviano un contributo di analisi e conoscenza alla commissione regionale d'inchiesta

ArticleImage Riceviamo dalle segreterie generali di Cgil Cisl e Uil della provincia di Vicenza e del Veneto e pubblichiamo la lettera inviata al presidente Manuel Brusco e ai consiglieri della commissione d'inchiesta sulle acque inquinate da PFAS del Consiglio regionale del Veneto: "S'intende portare un contributo di analisi e conoscenza su due temi in particolare: 1) la situazione che si è venuta a creare in merito all'azienda Miteni SpA di Trissino; 2) la necessità di determinare e programmare interventi di urgenza e di medio periodo per la messa in sicurezza della popolazione e del territorio."

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Fatti, Lavoro

Ricordando Thyssen Krupp: 6 dicembre 2007 - 6 dicembre 2017

ArticleImage Dieci anni fa, nella motte tra il 5 e il 6 dicembre, scrive nella nota che pubblichiamo il PCI - federazione regionale del Veneto, furono investiti dalla fuoriuscita di olio bollente, mentre stavano lavorando, sette operai dello stabilimento ThyssenKrupp di Torino. I sette operai morirono, brucuiati vivi, a causa delle condizioni di sicurezza del tutto insufficienti. Nei processi che seguirono alcuni responsabili furono condannati ma i principali colpevoli, oggi, vivono ancora in libertà in Germania. Noi vogliamo ricordare i nomi dei sette operai uccisi: Antonio Schiavone, Giuseppe Demasi, Angelo Laurino, Roberto Scola, Rosario Rodinò, Rocco Marzo, Bruno Santino.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Economia&Aziende, Lavoro

Gli strepitosi risultati del Jobs Act (in Veneto)

ArticleImage Venerdì 1° dicembre 2017, Il Corriere del Veneto ha pubblicato un articolo dal titolo "I tre anni del Jobs Act in Veneto «Cresce la qualità del lavoro»" di Gianni Favero. Il sottotitolo era "Il confronto 2015-2017, oggi le assunzioni sono quasi 40mila in più. I nodi e le criticità. Il ministro Poletti: «La chiave resta la crescita»". La dichiarazione di Onofrio Rota, segretario generale della CISL regionale è: "In Veneto il Jobs Act ha funzionato moltissimo e anche se, con la ripresa che si è verificata negli ultimi tempi, molte assunzioni sarebbero state effettuate pure senza incentivi, oggi i contratti a termine sarebbero molti di più."

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Fatti, Politica, Lavoro

Front office via Torino a Vicenza, Maria Teresa Turetta (CUB Vicenza): "trasloco inutile previsto da una giunta a fine mandato"

ArticleImage Riceviamo a firma di Maria Teresa Turetta CUB Vicenza la nota ufficiale relativa all'iniziativa di fine mandato della giunta di Achille Variati di aprire un front office in via Torino a Vicenza: "Si sono svolte in queste settimane le prime giornate del corso di "formazione comportamentale e motivazione" per i colleghi che sono stati individuati a svolgere l'attività di sportellisti nel front office di via Torino. Dai lavoratori coinvolti ci giungono notizie sconfortanti in merito all'inutilità di questi corsi; del resto era facilmente prevedibile che andasse a finire così: corsi inutili per un trasloco inutile che avverrà a ridosso delle elezioni politiche dal prossimo mese di marzo."

Continua a leggere
<| |>



ViPiù Top News


Commenti degli utenti

Giovedi 14 Dicembre alle 20:41 da Barbara77
In Gianni Zonin fa così tanta scena muta in commissione d'inchiesta sulle banche che Casini prova a fare il suo ventriloquo

Giovedi 14 Dicembre alle 14:25 da Lucia
In La lettera di una socia di Veneto Banca per accelerare il "ristoro" ai risparmiatori truffati dalle banche venete
Leggendo la lettera di Flavia mi è venuto tornato alla mente l'articolo 47 della Costituzione, nel passaggio dove recita:

"La Repubblica incoraggia e tutela il risparmio in tutte le sue forme...".

Purtroppo, come molte altre volte succede in questo Bel Paese mal gestito, avviene il contrario.
La vicenda delle banche venete è purtroppo nota e non stanno nemmeno più in piedi gli alibi che vogliono colpevolizzare i soci ("se la sono cercata loro perché sapevano che era rischioso ... volevano fare gli squali e adesso piangono miseria ...") perché è stato dimostrato che non è così; il prezzo delle azioni è stato taroccato ed è una truffa bella e buona che le banche hanno fatto ai loro sottoscrittori.
Raggirati da funzionari bancari senza coscienza pilotati a loro volta dai direttori senza scrupoli, che sapevano benissimo di vendere azioni fuffa ... ma l'importante è vendere e far carriera (no?).
E via col valzer delle scuse del tipo "siamo una banca solida ... non abbiamo problemi etc".
Mentre si tentava di coprire la voragine bancaria con un fazzolettino di carta, Consob e Banca d'Italia si giravano dall'altra parte per non vedere.
Il finale vede trionfare le banche che hanno fatto lo "sforzo" di avere solo la parte sana.
Come se non bastasse, i funzionari "lupi" delle due banche si sono travestiti da "agnelloni" di Intesa San Paolo, e probabilmente continueranno a perdere il pelo ma non il vizio.
Tutto apposto dunque. No?
Direi che alla luce di questo non faccio fatica a credere alla lettrice quando dice "credere nella Giustizia è diventato molto, molto difficile, quasi impossibile". E' e rimane impossibile, cara Flavia.
Molto probabilmente in un altro Paese più civile la cosa avrebbe preso una piega diversa, a favore dei risparmiatori (penso ad es. alle class action, che da noi sono solo di facciata).

Credo purtroppo, cara Flavia, che la lettera inviata ai politici cada nel nulla.
Per il semplice motivo che se qualcuno avesse voluto davvero fare qualcosa PRIMA, l'avrebbe fatto.
Ora è troppo tardi. Ed è persino patetico che i politici si proclamino adesso paladini dei risparmiatori, a babbo morto.

Mi spiace infonderle amarezza Flavia, ma mi dica forse se non ne ho motivo.

Con augurio di poter essere smentito.

Lunedi 11 Dicembre alle 22:37 da Kaiser
In A Vicenza arriva la mostra itinerante "Paolo Rossi - Great Italian Emotions e l'Italia dell'82" dal 16 dicembre

Lunedi 11 Dicembre alle 17:13 da Kaiser
In Migrazione dei clienti ex BPVi e Veneto Banca in Intesa Sanpaolo procede regolarmente per 1,5 milioni di conti correnti. Completata la chiusura di 118 filiali
Gli altri siti del nostro network