Lavoro

Quotidiano | Categorie: Politica, Lavoro

Bando per le periferie, Dalla Pozza fiducioso. Variati: Vicenza ha dato molto, ora tocca allo Stato

ArticleImage È stato presentato oggi il progetto con il quale l'amministrazione comunale di Vicenza parteciperà al bando delle periferie messo a punto dal governo per la riqualificazione delle periferie e che prevede la realizzazione di 18 interventi secondo due assi specifici già annunciati il 22 luglio scorso. Alla conferenza erano presenti, oltre al sindaco di Vicenza Achille Variati e l'assessore alla progettazione e sostenibilità urbana Marco Antonio Dalla Pozza, il presidente dell'ordine degli architetti di Vicenza Marisa Fantin e il presidente dell'ANCE di Vicenza Antonio Vescovi, collaboratori alla redazione del progetto.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Lavoro

Meeting di Rimini, Elena Donazzan: Non c’è occupazione se non si investe su imprese e territorio

ArticleImage Regione Veneto
"Non c'è lavoro, se non si investe sulle imprese e sulla sussidiarietà e sulla responsabilità, coinvolgendo tutte le risorse del territorio. Le scelte centralistiche del governo Renzi in materia di politiche per il lavoro e la formazione stanno rivelando il fiato corto, perché penalizzano le forze vive e le capacità di autonomia del territorio". E' quanto ha affermato l'assessore al lavoro e formazione della Regione Veneto, Elena Donazzan, intervenendo al meeting di Rimini, al convegno "A ciascuno il suo lavoro", in dialogo con Annamaria Furlan, segretario generale della Cisl, Salvatore Pirrone, direttore generale dell'Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro, e Stefano Colli-Lanzi, vicepresidente Assolavoro.

Continua a leggere
Quotidiano | Rassegna stampa | Categorie: Lavoro

Vicker, dall'idea di 2 vicentini la nuova App per l'inserimento nel mondo del lavoro

ArticleImage Vicker, la nuova App gratuita nata da quattro mesi e operativa su Roma e Vicenza sbarca anche a Padova. Parte oggi, infatti, nel capoluogo patavino, la campagna pubblicitaria per cercare e formare i futuri lavoratori e professionisti che potranno entrare a far parte del mondo di Vicker, la giovanissima start-up veneta creata dal regista Matteo Cracco e dal musicista Luca Menti. Entrambi trentenni vicentini. Ma cos'è esattamente Vicker? È l'unica piattaforma riconosciuta dal ministero del Lavoro che stabilisce una relazione diretta tra chi offre e chi cerca una prestazione lavorativa, una sorta di agenzia attraverso cui chiunque può richiedere un servizio e trovare lavoratori selezionati e verificati preventivamente (oltreché assicurati con il colosso Zurich).

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Agricoltura, Lavoro

Vendemmia 2016, in Veneto è iniziata oggi la raccolta di uve Pinot e Chardonnay

ArticleImage Veneto Agricoltura
Nel Veneto la vendemmia è iniziata ufficialmente oggi con la raccolta delle uve di Pinot e Chardonnay per le basi spumante e delle stesse varietà degli impianti più giovani. Su tutto il territorio regionale la qualità delle uve é annunciata ottima, con un buon rapporto zuccheri/acidità totale nelle uve bianche e un più che soddisfacente accumulo di sostanze coloranti nelle uve nere. Bisognerà però attendere l'inizio della prossima settimana per dare il via alla vendemmia vera e propria, che rispetto allo scorso anno è in ritardo di 7-10 giorni.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Lavoro

Morti sul lavoro, in testa Vicenza con Napoli: la sicurezza "costa troppo". Perché i "grandi sindacati" non ne parlano?

ArticleImage L'Osservatorio Indipendente di Bologna morti sul lavoro in Italia informa che, dall’inizio dell’anno al 20 agosto 2016, sono 411 e che superano i 900 se si considerano i deceduti sulle strade ed in itinere. I morti per infortunio sui luoghi di lavoro in Veneto sono 37. Questo è il dettaglio per provincia: Belluno 4; Padova 6; Rovigo 2; Treviso 3; Venezia 3; Verona 4; Vicenza 15. A livello nazionale Vicenza è, con Napoli, la provincia con il maggior numero di morti. È una strage senza fine. Non ci vengano a dire che è "un'emergenza" perché è una caratteristica di un modello di sviluppo spaventoso nel quale i profitti di qualcuno hanno maggior valore della vita di ognuno (e la sicurezza "costa troppo").

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Sanità, Lavoro

Punto nascite San Lorenzo, Fials: non finisce qui

ArticleImage
La Segreteria Provinciale di Vicenza della FIALS interviene con una nota sulla decisione di rimandare a dicembre la valutazione di cosa fare del punto nascite all'ospedale San Lorenzo di Valdagno 
“Non ci piace questa non decisione” è il commento del Segretario Provinciale Giovanni Crestani, e “Limitare la valutazione a soli numeri vuol dire non tener conto del territorio” è il commento dell'RSU – FIALS sig. Roberto Cardascia. Semplicemente non va spostato per niente e il servizio garantito. Questo improvviso ripensamento fa capire che le motivazioni di contrarietà espresse dalla FIALS hanno colto nel segno. Certo è che non finisce qui, la FIALS ritiene di ribadire alcuni punti essenziali.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Lavoro

Presunte irregolarità in Regione, Luca Zaia contro la Cgil

ArticleImage Di seguito la nota della Giunta regionale con le parole del Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia 

Leggo su un quotidiano le dichiarazioni del segretario della Funzione pubblica CGIL, Alessandro Biasoli, relativamente ad alcune presunte irregolarità sull’operazione di stabilizzazione del personale in un ente strumentale della Regione. Siccome si tratta di questioni che non possono essere risolte o chiarite sui giornali, attraverso comunicati e dichiarazioni, nel rispetto di tutte le parti in causa invito il segretario di Fp Cgil a: 1) o segnalare la cosa per lettera al sottoscritto, il quale - come d’abitudine - girerà la missiva alla Procura della Repubblica; 2) oppure inviare una dettagliata di denuncia direttamente alla Magistratura inquirente”.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Lavoro

Lavoro, rapporto Istituto Toniolo: giovani pronti adattarsi, non sono rinunciatari

ArticleImage E' aumentata molto negli ultimi anni la disponibilità dei giovani ad adattarsi al lavoro e a continuare a cercare di vedere positivamente la propria vita. Emerge dal 'Rapporto Giovani', promosso dall'Istituto Toniolo di Studi Superiori, secondo il quale i giovani tra 18 e 32 anni valutano con un voto medio di 4,3 (su una scala da 1 a 5) il senso di soddisfazione sulla propria vita. Dallo studio, presentato al Meeting di Rimini, emerge anche che tra gli under 30 che vivono con i genitori, la percentuale di chi progetta l'uscita entro un anno dall'intervista è poco più di un quarto nella fascia 18-24 e a poco più di un terzo nella fascia 25-29. "L'Italia è uno dei paesi che meno hanno aiutato i giovani a proteggersi dai rischi della crisi", spiega uno dei curatori del rapporto, Alessandro Rosina. "Eppure i giovani italiani non sono rinunciatari. Hanno in partenza progetti di vita importanti da mettere in atto e un atteggiamento positivo verso il lavoro".

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Lavoro

Rinvio trasferimento del Punto Nascite, Cgil: soddisfazione

ArticleImage Riceviamo da Giuliano Ezzelini Storti, responsabile della Camera del lavoro di Valdagno, e pubblichiamo Esprimiamo soddisfazione per il rinvio del trasferimento del Punto Nascite di Valdagno ad Arzignano a fine gennaio.‎ Un doveroso e sentito ringraziamento va rivolto ai cittadini e alle amministrazioni locali, che in questi mesi si sono impegnati e mobilitati per questo primo risultato. Ora la Regione si metta attorno a un tavolo e decida se vuole dare un futuro all'Ospedale San Lorenzo. Come CGIL di Valdagno continueremo ad offrire supporto e vicinanza alle iniziative che si vorranno intraprendere per dare un futuro certo ai servizi della sanità nella Vallata dell'Agno

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Lavoro

In Veneto 1931 contratti di secondo livello

ArticleImage La Regione Veneto comunica che con 1931 contratti di secondo livello il Veneto è la terza regione in Italia, alle spalle di Lombardia ed Emilia Romagna, per stipula di contratti integrativi, aziendali o territoriali. Un contratto su 7, tra quelli di secondo livello in Italia, è sottoscritto da aziende e lavoratori veneti. Una sorta di primato, messo a segno in particolare nell’ultimo anno, con ben 1063 accordi aziendali e 219 territoriali firmati nel 2015. “E’ il lusinghiero risultato di un cambiamento culturale promosso e accompagnato dalla Regione Veneto e dalle sue parti sociali”, dichiara l’assessore regionale al Lavoro, Elena Donazzan, commentando i dati del ministero del Lavoro, diffusi oggi dal più importante quotidiano economico nazionale.

Continua a leggere
<| |>

Commenti degli utenti
Gli altri siti del nostro network