Informazione

Quotidiano | Categorie: Informazione, VicenzaPiù, Fatti

VicenzaPiù 276: Parco Querini, stazione e Parco Città, un coro stonato per la bella Vicenza...

ArticleImage Nelle edicole Fenagi o in versione digitale per gli abbonati online il n. 276 di VicenzaPiù da giovedì 7 maggio si presenta e si propone come n. 4 del suo decimo anno di vita, in costante miglioramento con la rinnovata veste da magazine mensile che esce tutti i primi giovedì del mese proponendo un'originale e innovativa versione, attenta ai lettori amanti della carta, ma aperta a quelli che, da nativi web o di... secondo pelo, amano anche navigare e televedere.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Informazione, Politica

Raddoppiare i costi pubblici è un male... ma il GdV fa pagare il doppio la pubblicità agli ingenui della politica

ArticleImage Su tutti i media, nazionali e locali, si individuano tra i mali maggiori dell'Italia la corruzione della classe politica italiana con i suoi lacchè e il conseguente aumento dei costi delle opere pubbliche, teso ad alimentare proprio quei corrotti che le fanno appaltare ai corruttori di turno. È così che le opere pubbliche e le infrastrutture, denunciano i giornali italiani, nazionali e locali, costano almeno il doppio rispetto a quelle dei Paesi "normali".

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Informazione, Fatti

Il GdV gonfia i numeri dei presenti in campo Marzo per Stacchio. E quelli sui lettori?

ArticleImage

I numeri sono una cosa seria ma c'è chi i numeri continua a darli a suo uso e consumo e, spesso, a discapito della corretta informazione. «Sicurezza e solidarietà. Sono le parole d´ordine che ieri pomeriggio hanno portato in Campo Marzo circa 1.500 vicentini, per chiedere più risorse per le forze dell´ordine, ma anche pene certe per chi delinque, basta condizionale per chi ruba nelle case e "legge Stacchio" per allargare gli spazi della legittima difesa...».

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Fatti, VicenzaPiù, Informazione

VicenzaPiù 275: reportage S. Lazzaro, bail-in, Grande Guerra e tutta l'altra Vicenza

ArticleImage Nelle edicole Fenagi o in versione digitale per gli abbonati online il n. 275 di VicenzaPiù da giovedì 2 aprile si presenta e si propone come n. 3 del suo decimo anno di vita, "battezzato" dal successo registrato già dal primo numero con la rinnovata veste da magazine mensile che esce tutti i primi giovedì del mese proponendo un'originale e innovativa versione, attenta ai lettori amanti della carta, ma aperta a quelli che, da nativi web o di... secondo pelo, amano anche navigare e televedere.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Informazione, Fatti

Il CorVeneto verso Caltagirone, al GdV arriva collega del Gazzettino e invecchia il "precArio"

ArticleImage Una volta le notizie si cercavano senza attendere i dorati, e indorati, comunicati stampa e le notizie facevano guadagnare lettori a chi le sapeva cercare meglio e poi le commentava senza paraocchi. Ebbene provate a cercare nella gerenza delle varie edizioni del Corriere del Veneto (oltre a quella di Vicenza anche Padova, Treviso, Venezia e Verona) e la notizia, senza comunicati, c'è, eccome.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Dal settimanale, Informazione, VicenzaPiù, Fatti

VicenzaPiù 274: Dal Molin, Popolari, le Ferrari beriche e l'altra Vicenza

ArticleImage Nelle edicole Fenagi a Vicenza e dintorni o in versione digitale per gli abbonati online il n. 274 di VicenzaPiù da ieri, giovedì 5 marzo, si presenta e si propone come n. 2 del suo decimo anno di vita, "battezzato" dal successo registrato già dal primo numero con la rinnovata veste da magazine mensile che esce tutti i primi giovedì del mese proponendo un'originale e innovativa versione, attenta ai lettori amanti della carta, ma aperta a quelli che, da nativi web o di... secondo pelo, amano anche navigare e televedere.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Informazione, Fatti, Politica

L'etica di Zigliotto, l'etica di Coviello: le pesa Pino Dato su Quaderni Vicentini

ArticleImage «Visto che, a furia di denunciare e documentare malefatte, di aziende, politici e sindacati, ora ci becchiamo (noi di VicenzaPiù, ndr) anche la scomunica, oddio, speriamo temporanea e appellabile..., di Confindustria Vicenza» scrivevamo su VicenzaPiù n. 271 del 30 giugno 2014 riferendo della domanda di associazione presentata il 17 (giorno infausto...) di aprile da Media Choice srl, la società editrice di VicenzaPiù.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Dal settimanale, Informazione, VicenzaPiù, Fatti

VicenzaPiù 274: Dal Molin, Popolari, le Ferrari beriche e l'altra Vicenza

ArticleImage

Nelle edicole Fenagi o in versione digitale per gli abbonati online il n. 274 di VicenzaPiù da giovedì 5 marzo si presenta e si propone come n. 2 del suo decimo anno di vita, "battezzato" dal successo registrato già dal primo numero con la rinnovata veste da magazine mensile che esce tutti i primi giovedì del mese proponendo un'originale e innovativa versione, attenta ai lettori amanti della carta, ma aperta a quelli che, da nativi web o di... secondo pelo, amano anche navigare e televedere.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Informazione, Televisione, Fatti, Politica

Giletti come Moretti: due cuori e un Capanna. Di querele

ArticleImage

Di Giancarlo Marcotti con Giovanni Coviello

Una lite in Tv, una volta tanto, è servita a qualcosa. E' servita a sputtanare uno di quei presentatori/giornalisti che davanti allo schermo fanno i paladini di coloro che non ce la fanno ad arrivare a fine mese, mentre loro si intascano soldi pubblici a palate. A far la figura di m... è toccato al povero (si fa per dire) Massimo Giletti, il "compagno" di Alessandra Moretti, alla quale è così legato da cercarsi anche lui una querela dopo quella subita da costei recentemente.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Banche, Informazione, Economia&Aziende, Rassegna stampa

BPVi perde 500 milioni: azionisti da tutelare. Cosa dicono ora Confindustria e GdV?

ArticleImage Il Consiglio di Amministrazione della Banca Popolare di Vicenza ha approvato all’unanimità i risultati preliminari di bilancio al 31 dicembre 2014 decidendo di «recepire le indicazioni della BCE" e registrando così una perdita record di 500 milioni di euro dopo accantonamenti di ben 868 milioni di euro per sofferenze su crediti e dopo rettifiche degli avviamenti (valore sportelli, ndr) di circa il 25%, pari a 230 milioni di euro, come è scritto nel documento ufficiale della banca che riporta anche i commenti ufficiali del Presidente Gianni Zonin e del Direttore Generale Samuele Sorato.

Continua a leggere
<| |>

Commenti degli utenti

oggi alle 18:34 da Gianluigi
In Tav/Tac a Vicenza, i cittadini scrivono ai candidati presidente Veneto
L'iniziativa del Comitato di Vicenza Est è un esperimento interessante
per riportare gli interessi dei cittadini nel processo elettorale.

Achille Variati, che aveva iniziato il suo secondo mandato con aperture
alla partecipazione civica ed anche alle ragioni del No dal Molin, si avvia
al termine del terzo suo mandato facendo approvare al Consiglio Comunale
in periodo natalizio un progetto preliminare per la TAV/TAC commissionato
dai poteri forti della città. Questo progetto non è giustificato da esigenze
tecniche ferroviarie, ha costi altissimi senza copertura finanziaria, ed inoltre
priva la città della storica stazione centrale, che si trova in un luogo perfettamente
adeguato alle esigenze dei cittadini ed alla vocazione turistica della città.

Il metodo seguito dal Sindaco per ridisegnare l'assetto urbanistico della città
al di fuori di un piano regolatore è stato chiamato "metodo Renzi" ed appare
del tutto in consonanza con i metodi del governo nazionale nel ridisegnare lo
statuto del lavoro, della scuola e soprattutto nella sciagurata legge elettorale.
I simpatizzanti del PD Renziano sono certo ammirati dalla grande abilità ed
energia del capo del governo. Tuttavia non possono ignorare che una vera
mutazione costituzionale è stata imposta a colpi di sedute ad oltranza del
Parlamento dopo una partita a due con il capo dell'opposizione, liquidando
le voci di dissenso nello stesso PD.

L'aspetto più inquietante della legge elettorale è che dopo tre anni di governi
di eccezione, siamo arrivati ad un presidenzialismo del primo ministro con
un Parlamento indebolito e subordinato, una "signoria" ben vista dalla finanza
internazionale, ma senza il contrappeso ed il controllo di un Parlamento forte,

La città di Vicenza ha la sorte di verificare come in questo nuovo quadro politico
globale cambino anche le forme della decisione e della partecipazione nelle
scelte urbanistiche locali. Sarà certo ancora possibile ad architetti ed urbanisti
offrire consulenza tecnica, se sapranno conquistare la fiducia di chi governa.
Sarà ancora possibile ai cittadini fare azioni di testimonianza a favore dell'ambiente
e del paesaggio. Ma sarà più difficile trovare l'appoggio di forze politiche su scelte
in contrasto con gli interessi dei poteri forti.

Per questo anche è importante sperimentare nuove forme di discussione che
costringano i candidati a manifestare il loro punto di vista su decisioni cruciali
per il territorio e che consentano agli elettori di vedere con maggiore chiarezza
al di là della propaganda ed a comportarsi di conseguenza nelle urne.

Sabato 23 Maggio alle 07:06 da kairos
In Alessandra Moretti: porta di casa mia aperta per una profuga con bimbo
Gli altri siti del nostro network