Immigrazione

Quotidiano | Rassegna stampa | Categorie: Immigrazione

CorVeneto: Profughi, j’accuse dei prefetti «I parroci ci voltano le spalle»

ArticleImage Ha voglia Papa Francesco, l’ultima volta ieri, a ribadire: «Non si può chiudere il cuore ai rifugiati». Il fatto è che ormai sono così tanti, e sempre concentrati negli stessi Comuni (in Veneto 246 su 576 per 14.639 richiedenti asilo), da indurre anche molti parroci, oltre alla maggioranza dei sindaci, a dire: «No». Da qui lo sfogo del prefetto di Vicenza, Eugenio Soldà, che dovendo trovare posto a 2700 disperati, è sbottato: «Sono da solo, mi hanno abbandonato tutti, mi hanno sbattuto la porta in faccia pure i parroci. Mi hanno voltato le spalle». Non è una novità, purtroppo.

Continua a leggere
Quotidiano | StranIeri, italiani oggi | Categorie: Immigrazione, Fatti

Sono di più gli emigrati italiani degli immigrati stranieri. E per i vicentini non è difficile trovare il proprio cognome all'estero

ArticleImage È stato recentemente divulgato il Dossier statistico immigrazione 2016, realizzato dal Centro studi Idos in collaborazione con la rivista Confronti e l'Ufficio nazionale antidiscriminazioni. Nel 2015, stando ai dati ISTAT, gli stranieri residenti in Italia sarebbero 5 milioni, mentre gli italiani residenti all'estero sarebbero 5 milioni e 200 mila. Il sorpasso, che non si registrava da molti anni, sarebbe avvenuto proprio nel 2015; l'anno precedente, infatti, la bilancia tra immigrati ed emigrati era in sostanziale equilibrio. E nel Vicentino? Sempre secondo i dati forniti da ISTAT ed elaborati da Tuttitalia, i cittadini stranieri residenti nella provincia vicentina sarebbero stati 92.156 al 1° gennaio 2015, una cifra corrispondente al 10,6% della popolazione totale. Per quanto riguarda i vicentini emigrati, invece, i dati sono più difficili da reperire.

Continua a leggere
Quotidiano | StranIeri, italiani oggi | Categorie: Immigrazione, Associazioni

Hub per i profughi a Dueville, "Vicenza ai Vicentini": pronti a scendere in piazza

ArticleImage Comitato "Vicenza ai Vicentini"
Apprendiamo con disappunto come la Prefettura stia per tradurre in pratica la decisione di allestire un HUB per cento migranti in un capannone industriale in territorio comunale di Dueville. Tramontata l’ipotesi Fiera di Vicenza, qualora si concretizzassero le trattative tra proprietario, prefettura e Croce Rossa, andrebbe in scena l’ennesima scellerata proposta del Prefetto, pronta ad abbattersi sulla piccola comunità duevillese. E se non sarà a Dueville, come non è stato a Vicenza, sarà in qualche altro piccolo comune.

Continua a leggere
Quotidiano | StranIeri, italiani oggi | Categorie: Immigrazione

Profughi, Roberto Cattaneo di Forza Italia: "gravissime requisizioni annunciate dal Prefetto"

ArticleImage Riceviamo da Roberto Cattaneo, capogruppo Forza Italia in Consiglio comunale di Vicenza, e pubblichiamo
Ora il prefetto di Vicenza avanza l’ipotesi che per far fronte alla costante emergenza, un termine da superare visto che ormai è logorato dal tempo e quindi non è più tale ma  diventa  una  costante della nostra  realtà, debba  procedere con le requisizioni. Questa dichiarazione fatta da un rappresentante del Governo, e pare che suoi colleghi l’abbiano già messa in atto, è gravissima e lede il diritto di proprietà inviolabile sancito dalla Costituzione.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Immigrazione, Associazioni

Profughi, "Altovicentino Accoglie" replica a Forza Nuova e PrimaNoi: "Dimostriamo che il territorio è solidale"

ArticleImage Altovicentino Accoglie
Come purtroppo ci aspettavamo, il comitato di "cittadini" PrimaNoi e il partito di estrema destra Forza Nuova hanno annunciato la volontà di bloccare i futuri arrivi di richiedenti asilo all'hotel Bersagliere di Recoaro, già vittima di incendio doloso l'anno scorso. Sull'esempio negativo di Gorino infatti il fantomatico comitato, ha deciso di dichiarare tramite la sua pagina che sarà pronto a bloccare le strade di Recoaro con barricate affinché i richiedenti asilo non siano accolti.

Continua a leggere
Quotidiano | StranIeri, italiani oggi | Categorie: Immigrazione, Politica

Profughi, Nicola Finco della Lega: "Prefetti affittacamere, ci vogliono centinaia di barricate"

ArticleImage Consiglio regionale del Veneto
“Devo fare i complimenti ai Prefetti del Veneto per lo splendido lavoro di affitta camere fatto fino a questo momento per conto del Governo. Il fatturato continua a salire per la felicità delle cooperative” Nicola Finco (Capogruppo della Lega Nord al Consiglio Regionale del Veneto)  usa l’ironia per commentare i dati sull’accoglienza che riguardano il Veneto. “A Vicenza, per fare un esempio, ogni giorno vengono spesi 78.715 € per mantenere 2.249 finti profughi, quasi 29 milioni di € veri all'anno.

Continua a leggere
Quotidiano | StranIeri, italiani oggi | Categorie: giornalismo , Immigrazione, Fatti, Scuola e formazione

Convegno OdG Veneto e UCSI su migranti: Marco Borraccetti e Eugenio Suber spiegano il fenomeno. Variati, Mons. Pizziol, Soldà e Zandonà affrontano il contingente. Tra bufale su invasioni, capannone in ZI che non c'è e...

ArticleImage Oggi, 8 ottobre, promosso dall'Ordine dei Giornalisti del Veneto e dall'UCSI (Unione Cattolica Stampa Italiana) di Vicenza, si è tenuto al Piccolo del Teatro Comunale un corso di formazione professionale per giornalisti dal titolo "Migranti e migrazioni: quale integrazione, quali prospettive? Il caso Vicenza". L'incontro ha preso spunto non solo dall'iniziativa, di cui abbiamo riferito in passato, del comune di Vicenza di impegnare in collaborazione col Gruppo Aim gruppi di richiedenti asilo in lavori socialmente utili quali la pulizia delle strade, ma anche dalle continue polemiche sulla sistemazione dei migranti da parte di politici locali che parlano alla pancia di quei cittadini che percepiscono i migranti come una minaccia e, ultimanente, da quelle tra il sindaco Achille Variati, ultimamente anche lui molto attento alle "pance", e il prefetto Eugenio Soldà

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Immigrazione, Fatti, Politica

Premiazioni profughi in Aim, oltre a Colla e Marchesiello mancava soprattutto Variati: stava facendo un'ordinanza contro la pipì sul sistema Zonin che ha terremotato Vicenza?

ArticleImage Ieri, 16 settembre, - scrivevamo - è stata «l'assessore Isabella Sala ad accogliere e consegnare gli attestati alla novantina del secondo gruppo di richiedenti asilo volontari che hanno prestato servizio lavorando per tre mesi e per quattro ore al giorno a mantenere la cura urbana sulle strade di Vicenza» sostituendo nella "cerimonia" il sindaco Achille Variati rimasto a Palazzo Trissino  "per il protrarsi di una riunione" come ci è stato detto dall'ufficio stampa comunale. Ma, assenti, oltre al primo cittadino  e in base alla convocazione comunale della conferenza stampa erano anche il vice prefetto vicario Massimo Marchesiello e il "padrone di casa", l'amministratore unico di Aim Vicenza Paolo Colla, anche se a ospitare i premiati c'era, comuqnue, il responsabile dell'ufficio stampa Silvio Scacco, ignaro del perchè del forfait di Colla.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Immigrazione

Migranti, Veneto con Lombardia e Liguria firmano contro le modalità di accoglienza

ArticleImage La premessa del documento era perentoria: «I governi regionali qui convenuti non riconoscono le quote e le modalità di assegnazione a essi attribuite». Ma la conclusione a cui è poi arrivato il governatore veneto Luca Zaia, che insieme ai colleghi di centrodestra del Nord (il ligure Giovanni Toti eil lombardo Roberto Maroni) ha firmato la «carta di Genova» su immigrazione e sicurezza, è stata ancora più ruvida: «Non possiamo accettare che ancora oggi ci chiami l'ultimo prefetto del mondo e ci dica: "La sua quota è...". La sua quota è un bel cavolo». Torna dunque ad infiammarsi lo scontro fra la Regione e il Viminale sull'accoglienza dei migranti.

Continua a leggere
Quotidiano | Rassegna stampa | Categorie: Immigrazione, Politica, Economia&Aziende

Libero: come si guadagna col business degli immigrati. A Vicenza il modello è l'Hotel Adele con residenze annesse

ArticleImage "Come funziona il business. «Con l'accoglienza ci guadagno»": sotto questo titolo l'articolo a firma di Giuseppe Spatola su Libero, che di certo non è un quotidiano di "accoglienti", ci racconta il business che c'è dietro gli immigranti, un modello che a Vicenza conosciamo soprattutto col nome dell'Hotel Adele e della sue residenze annesse e che anche noi abbiamo illustrato nel male e nel bene. Non è un modello illegittimo, se non devia verso sfruttamenti illeciti e servizi non resi a fronte dei 35 euro giornalieri che ogni struttura (non solo "accogliente" ma anche "imprenditoriale") riceve per ogni immigrato, ma sarebbe ora che chi parla e strepita contro i profughi e i richiedenti asilo esaminasse, come ha fatto Libero anche il giro di affari che generano, dopo quello immondo di chi li mette in mare su barche omicide, e che forse "incoraggia" i ritardi che ci sono nel definire le pratiche burocratiche che decretano se un profugo e richiedente asilo ha diritto alle tutele internazionali oppure no. Leggete (sia le considerazioni di Spatola  e poi la'rticolo in prima pagina di Mario Giordano) e ragioniamoci perchè la verità è sempre complessa da capire ma gli affari sono... semplici. Da individuare.

Continua a leggere
<| |>

Commenti degli utenti

12 minuti fa da pachiara9
In Referendum, il Sì ha perso perchè Matteo Renzi si è montato la testa? Lui forse sì, ma a Vicenza Anahid Balian di sicuro pensa di essere già una "superstar"
Ci sarebbe da piangere, ma invece ridiamo di cuore, cara o caro Carolina/o, di fronte a tanta conclamata ignoranza esibita così senza pudore nè vergogna. Bastava andare a fare qualche ricerca minima per sapere che Carolina Invernizio è una delle più note scrittrici italiane di un certo genere letterario. Già questo dice tutto e cassa ogni discorso suo che voglia dire qualcosa di politica: per farla seriamente (la politica) e non come le varie pippicalzelunghe del pd, ma anche di altri partiti, bisognerebbe almeno conoscere un pò d'Italia, della sua cultura e della sua storia. Senza conoscere la propria storia fare politica è un atto criminale. Ciò posto, io volevo solo ironizzare con lievità sul suo intervento censorio, accreditandola di una qualche sapienza letteraria. Così non è, e quindi, come dicevo, studi, lavori, si prodighi e vedrà che non offenderà più quelli come me che amano la verità delle cose. Proprio come dice il signor Pietrobelli: ma Le pare che una sia agressiva perchè dice le cose come stanno? O è più aggressiva Lei che vuol vendere le cose come piace al pensiero unico, senza conoscere passato e presente?
Senza rancore. La prego di non rispondermi più. E' inutile.
Quanto ad admin, una redazione che sa dare "dell'accusatrice con paraocchi" ad una lettrice che argomenta con precisione è messa male.Potrei anche dimostrarlo punto per punto, ma non ne vale la pena. Basti solo dire che scrivere un articolo intero per poi spiegare cosa si è scritto è come preparare un piatto poco appetitoso e poi spiegare ai malcapitati invitati come è fatto.
Anche qui senza rancore, ne aggressività. Tranquillamente, alla veltroni.

oggi alle 17:07 da Kaiser
In Referendum, Germano Raniero: respinto attacco golpista del sì, ora no sociale alle meline

oggi alle 17:01 da Kaiser
In Referendum, l'analisi di “Vicenza per il No": grande scarto tra sì e no nel vicentino
Gli altri siti del nostro network