Immigrazione

Quotidiano | Categorie: Immigrazione, Fatti, Politica

Sarcedo, rimane alta la polemica contro l'arrivo di 50 profughi. Vicenza ai Vicentini, Prima Noi e Ordine Sociale Alto Vicentino in piazza martedì 14 sera contro l'accoglienza

ArticleImage Dopo l'esplosione del caso di Sarcedo e le rimostranze del Sindaco che ha definito inaccettabile la scelta della Prefettura di utilizzare un ex ristorante del paese per accogliere 50 richiedenti asilo, e a margine delle prese di posizione critiche di comitati e movimenti politici contrari all'accoglienza dei migranti verso la stessa Prefettura, ma pure nei confronti del Sindaco per aver accettato di collaborare con l'ufficio territoriale del Governo al progetto di accoglienza diffusa, l'associazione Vicenza ai Vicentini, il comitato spontaneo Prima Noi e l'associazione Ordine Sociale Alto Vicentino, annunciano in queste ore, in una nota congiunta che pubblichiamo, di aver promosso per martedì 14, dalle ore 20.30, un presidio di protesta nel cuore del paese.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Immigrazione, Fatti

Arzignano, quasi 300 ispezioni di polizia locale sugli alloggi di extracomunitari

ArticleImage Particolarmente intensa l'attività di controllo della polizia locale di Arzignano sugli alloggi abitati da cittadini extracomunitari nel 2016. Tali controlli sono effettuati al fine di verificare il rispetto delle comuni regole di civile convivenza e di sicurezza. In totale sono stati effettuati 289 controlli nel corso dell'anno, alcune volte su segnalazione dei cittadini e nella maggior parte su iniziativa della polizia locale arzignanese. Sono state effettuate 136 ispezioni di abitazioni su richiesta di idoneità alloggio. Si tratta di interventi che sono stati effettuati laddove vi sia stata una richiesta di idoneità da parte di un cittadino extracomunitario al fine di ottenere un rinnovo del permesso di soggiorno.

Continua a leggere
Quotidiano | Rassegna stampa | Categorie: Immigrazione

Profughi, il Seminario vescovile di Vicenza apre le porte per tutto l'anno

ArticleImage Profughi al seminario, rimarranno tutto l’anno. È stata infatti prolungata l’accoglienza inizialmente istituita come risposta d’emergenza. «Ospitiamo 36 ragazzi al massimo - spiega Pierandrea Turchetti, presidente della Croce rossa italiana nel Vicentino - funziona un po’ come un hub ma senza forti numeri in arrivo tutti i giorni: qui rimangono qualche settimana e poi vengono inviati in accoglienze più piccole». La curia vescovile coordina il tutto. «Non chiediamo affitto all’associazione, solo il rimborso delle spese. Il fine è evitare di vedere altri profughi inviati a dormire in stazione» avverte il rettore del seminario don Carlo Guidolin.

Continua a leggere
Quotidiano | Rassegna stampa | Categorie: Immigrazione

Profughi, a Recoaro 242 cittadini protestano restituendo le tessere elettorali

ArticleImage Uno, due, dieci, addirittura venti pacchettini di schede, legati con nastri tricolore e dati in mano ai funzionari del Comune. Tessere elettorali, restituite per protesta «contro la gestione, sbagliata, dell’emergenza profughi da parte dello Stato Italiano». Ieri mattina a Recoaro sono stati 242, in una volta, i cittadini che in questo modo hanno dichiarato all’Italia di non essere più intenzionati a votare, con un inedito «sciopero» (in questo caso, delle prossime urne) iniziato già da una decina di giorni.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Immigrazione, Fatti

Vicenza ai vicentini: "Variati chiuda con i nomadi. E anche i loro campi"

ArticleImage Vicenza ai Vicentini, dopo che venerdì notte ha operato un blitz affiggendo uno striscione di protesta in viale Diaz a seguito del mancato pagamento dell' affitto delle piazzole da parte dei nuclei di nomadi dei due campi cittadini, a pochi giorni di distanza si vede costretta a tornare ad occuparsi dell' argomento, a seguito dell' ennesima notizia di cronaca nera che vede protagonisti i nomadi "vicentini", tra i quali alcuni residenti in viale Cricoli. Non passa giorno in cui i quotidiani non parlino delle gesta dei nomadi che occupano i campi della città, spesso legate a reati particolarmente gravi, eppure la loro permanenza in seno alla comunità vicentina non sembra in discussione. Si proseguirà, dopo quest' ultimo episodio, sulla strada della tolleranza? Lo chiediamo al sindaco Achille Variati.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Fatti, Immigrazione

Migranti "obbligati" al volontariato, Achille Variati approva ma c'è chi è contrario

ArticleImage Volontari ma non troppo, anzi diciamo pure "liberamente costretti". Questa è l'idea del governo, sulla questione richiedenti d'asilo presenti nel territorio italiano. Nell'attesa di definire il loro status, quindi, "obblighiamo" i volontari a lavori socialmente utili. Un'idea che, come si legge nel Giornale di Vicenza di oggi, trova d'accordo il sindaco Achille Variati. Il primo cittadino aveva già espresso la sua opinione a seguito della protesta dei migranti davanti la caserma Sasso (avvenuta martedì 3 gennaio 2017) definendo il territorio berico come "il non-paese dei balocchi". A confermare le idee del primo cittadino l'esperienza positiva del progetto avviato nel 2015 che ha visto collaborare 300 richiedenti asilo con Aim. L'iniziativa, però, non trova d'accordo tutti i fronti politici.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Associazioni, Immigrazione

Vicenza ai Vicentini: "chi ha paura dei capricci dei migranti?"

ArticleImage Riceviamo e pubblichiamo la nota di Vicenza ai Vicentini

Apprendiamo dalle cronache dei quotidiani vicentini che, a seguito dell' ennesima protesta inscenata in città da un nucleo di migranti ospitati in provincia "...tre dei rifugiati (tra quelli che ieri mattina protestavano davanti la Prefettura) hanno incontrato Marchesiello ed altri dirigenti, ottenendo rassicurazioni sul fatto che ci saranno verifiche e le brande saranno eliminate in favore di letti veri". A nostro avviso questo episodio ha del pazzesco e rivela come, invece di educare quanti accogliamo alla dovuta disciplina ed al rispetto delle regole, ci si continua a far mettere i piedi in testa. Forse non si è ancora capito, o forse si finge di non capire, che i nuclei di immigrati ospitati nelle diverse strutture del territorio hanno da tempo compreso come funziona la nostra accoglienza: basta puntare i piedi, lamentarsi e fare un po' di rumore per ottenere soddisfazione per tutte le pretese, anche se spesso sono paragonabili a quelle di turisti insoddisfatti in vacanza premio.

Continua a leggere
Rassegna stampa | Quotidiano | Categorie: Immigrazione

Richiedenti asilo, il prefetto vicario di Vicenza Massimo Marchesiello annuncia ispezioni a sorpresa

ArticleImage Ispezioni a sorpresa su acqua calda, riscaldamento e cibo negli alloggi che ospitano richiedenti asilo. A partire da Pedemonte: «Intensificheremo i controlli che già facevamo. Vogliamo vederci chiaro: le ispezioni saranno a campione e senza preannunci, non solo a Casotto ma in tutte le strutture che ospitano profughi» dichiara il prefetto vicario Massimo Marchesiello. Ieri mattina ha incontrato 26 dei 40 profughi africani che vivono a Pedemonte in una ex casa estiva di religiose, gestito dalla società Casa Servizi Srl, africani che si lamentano per le condizioni della struttura da giorni. Per sei di loro, tra l’altro, la prefettura ha avviato la revoca dell’ospitalità a carico dello Stato per comportamenti giudicati scorretti con le forze dell’ordine.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Fatti, Immigrazione

Blitz di Lotta Studentesca Vicenza con manifesti shock al liceo scientifico Paolo Lioy

ArticleImage Riceviamo e pubblichiamo la nota di Lotta Studentesca Vicenza

Blitz di Lotta Studentesca contro l'immigrazione al Liceo scientifico Paolo Lioy e in decine di città italiane. Il movimento giovanile di Forza Nuova ha affisso manifesti shock accompagnati da striscioni per esprimere la propria posizione sul fenomeno immigratorio. Andrea Di Cosimo, responsabile nazionale di Lotta Studentesca, commenta così il blitz dei militanti: "È in crescita il numero di immigrati che illegalmente entra nel territorio nazionale. Con la minaccia terroristica che colpisce il cuore dell'Europa, la disoccupazione in crescita secondo gli ultimi dati ISTAT, i servizi segreti che ammettono l'esistenza di una forte correlazione tra immigrazione clandestina e terrorismo, un Governo forte e capace dovrebbe chiudere immediatamente le frontiere procedendo con i rimpatri degli immigrati irregolari presenti sul nostro territorio. Invece assistiamo alla prosecuzione di una politica scellerata: le nostre navi fungono da taxi per gli scafisti, centinaia di migliaia di finti profughi (anche l'Unione Europea riconosce che l'80% degli immigrati che arriva in Italia non ottiene lo status di "profugo") continuano a essere mantenuti attraverso i soldi degli italiani e i nostri quartieri vengono lasciati in balia della criminalità immigrata che, in tandem con le organizzazioni malavitose, rendono invivibili le nostre città.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Immigrazione, Politica

Immigrazione, Berlato (FDI-AN-MCR): “Servono soluzioni drastiche: blocco delle frontiere oppure sarà il caos”

ArticleImage "I recenti fatti di cronaca ci dimostrano che non è possibile proseguire in questo modo. Di fronte al rischio concreto per la sicurezza dei propri cittadini, un Governo serio e responsabile assumerebbe soluzioni drastiche". Questo il commento di Sergio Berlato, Consigliere regionale e Coordinatore per il Veneto di Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale. "La situazione legata alla questione ‘immigrazione' è sempre più allarmante. Serve fermezza - prosegue Berlato - per fronteggiare quella che ormai è definibile come un'invasione da parte di soggetti che non hanno alcun diritto di rimanere sul nostro territorio. La recente rivolta dei migranti ospitati nell'ex base di Conetta, nel veneziano, è la dimostrazione che tra i pochi profughi che hanno diritto all'asilo politico perché fuggono dalle guerre, si annida una quantità importante di immigrati clandestini poco inclini al rispetto di qualsiasi regola del buon vivere civile".

 

 

Continua a leggere
<| |>

Commenti degli utenti

oggi alle 07:43 da PaolaFarina
In Ordine dei giornalisti mostra preoccupazione per informazione sempre più condizionata da pubblicità. La stampa locale è a norma?

ieri alle 13:50 da paolor_it
In Borgo Berga e responsabilità dirigenti comunali: per Cub sono le maggiori ma per Legambiente - Comitato contro gli Abusi Edilizi i tecnici istruttori non vanno difesi
Gli altri siti del nostro network