Diritti umani

Quotidiano | Categorie: Fatti, Diritti umani

Home care premium, per promuovere una migliore condizione di vita della persona assistita a domicilio

ArticleImage E' stato pubblicato il nuovo bando per il progetto Home Care Premium 2017, promosso dall'Inps e destinato a dipendenti pubblici, ex dipendenti pubblici e loro familiari che si trovino in una condizione di non autosufficienza. Il progetto mira a promuovere una migliore condizione di vita della persona che viene assistita a domicilio, attraverso l'erogazione di varie tipologie di servizi socio-assistenziali.

Le domande presentate saranno valutate sulla base delle necessità assistenziali e dell'indicatore ISEE.
Le domande devono essere inviate esclusivamente in via telematica entro il 30 marzo 2017 alle ore 12. E' necessario presentare iscrizione nella banca dati Inps, Dsu per la determinazione dell'Isee in corso di validità e pin dispositivo per l'accesso ai servizi Inps. Per chiarimenti e informazioni (non per presentazione della domanda) è possibile chiamare il numero 0444222569 in orario di sportello: il martedì dalle 8 alle 14 e il giovedì dalle 12-18. Dal sito dell'Inps, alla pagina www.inps.it è scaricabile un documento in Pdf contenente tutte le informazioni per presentare la domanda di ammissione.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Diritti umani, Fatti, Politica, Associazioni

Archiviazione del testamento biologico: apre martedì 14 sportello Gruppo Coscioni di Vicenza

ArticleImage Si informa la cittadinanza, ci scrive Rosalba Trivellin (Referente Gruppo Coscioni di Vicenza), dell'apertura dello sportello per l'archiviazione del proprio testamento biologico per martedì 14 marzo dalle 17.30 alle 19.00, nei locali della Chiesa Metodista di Vicenza, in Contrà San Faustino, 10. Siamo ormai giunti al 59° appuntamento di questa iniziativa promossa dal Gruppo Coscioni vicentino e dalla Chiesa Metodista di Vicenza. Chi fosse interessato a consegnare le proprie dichiarazioni anticipate di trattamento potrà preventivamente comunicarlo via mail: silvestri2010@libero.it, o telefonare ai seguenti numeri 0444546579, 0444303411. Materiale utile (proposta di prestampato e note tecniche per la compilazione) è a disposizione nei siti www.metodistivicenza.org o www.associazionelucacoscioni.it.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Diritti umani, Politica

Presidio venerdì a Sarcedo di CasaPound Italia contro il business della locazione di strutture private per l'accoglienza

ArticleImage "CasaPound Italia ha organizzato ieri, venerdì 10 marzo, un presidio per riaffermare la propria contrarietà contro il diffondersi del business della locazione di strutture private destinate all'accoglienza dei clandestini nel comune di Sarcedo (Vi) e prosegue nella sua protesta contro gli insediamenti indiscriminati decisi dal Governo.": inizia così la nota inviataci da Casapound che pubblichiamo di seguito. Con questa ennesima azione - denuncia CasaPound Veneto - siamo gli unici che continuano costantemente ad evidenziare lo scaricabarile perpetrato sulle spalle del Veneto e dei suoi cittadini, in tema d'immigrazione, dal Governo Gentiloni e dal suo ministro dell'interno e dai prefetti incaricati di gestire l'emergenza.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Diritti umani, Sanità, Fatti, Politica

Le 23 strutture interpellate da padovana per interruzione di gravidanza: Valentina Dovigo "interroga" Isabella Sala sui dati di Vicenza

ArticleImage La vicenda della signora padovana che nelle scorse settimane ha dovuto interpellare ben 23 strutture sanitarie, del territorio Veneto e delle regioni limitrofe, fra cui l'ospedale di Vicenza, scrive in una nota che pubblichiamo Valentina Dovigo consigliera comunale Lista Civica e Sel, per vedersi riconosciuta la possibilità dell'interruzione di gravidanza, così come definita dalle norme di legge, ci obbliga ad una riflessione per capire lo stato dei servizi presso la ULSS Berica. Non solo, ci obbliga a riflettere sullo stato dei servizi socio-sanitari per le donne, e di come essi siano presenti e garantiti presso la nostra Ulss.  La legge 194 è stata il risultato di una mediazione lunga e difficile fra le diverse appartenenze e le diverse difficoltà.

Continua a leggere
Quotidiano | Rassegna stampa | Categorie: Diritti umani

Fine vita, a Vicenza e in altri 6 Comuni veneti si possono registrare le Dat

ArticleImage Visto lo stallo in Parlamento di cinque progetti di legge sul testamento biologico, tocca ai Comuni accogliere la richiesta della gente, sempre più pressante, di poter disporre ufficialmente del proprio «fine vita». Vietato dalla legge italiana il ricorso all’eutanasia, le amministrazioni di Belluno, Treviso, Venezia, Vicenza, Marcon, Mira e Spinea (dati associazione Luca Coscioni) hanno istituito il Registro per le «Dichiarazioni anticipate di trattamento sanitario (Dat)».

Continua a leggere
Opinioni | Quotidiano | Categorie: Fatti, Diritti umani

Dopo DJ Fabo, la discussione: io voglio morire!

ArticleImage Non fa nemmeno più discutere il recente caso di suicidio assistito di DJ Fabo, esso altro non è che l'apice di una visione del mondo e della vita si dice. In realtà non è che l'evidenziazione di una visione solo singolare del mondo e della vita."Io penso così" e coloro che mi attorniano, singoli anch'essi, non possono far altro che accettare quello che io considero valido per me, ciò che esprimo. Lo Stato non può che ratificare le mie decisioni, qualsiasi esse siano e soprattutto nessuno può a nessun titolo intervenire: io sono io e tutto è quello che io dico essere. Le mie azioni sono mie, chi condivide con me quanto io ritengo di pensare ed agire, può solo, se io non posso agire, agire per me. Il suicido, l'eutanasia o come si voglia chiamare il fine vita è una mia scelta. La scelta non ha nessun connotato perché ciò che io scelgo è sempre equivalente a qualsiasi altra possibile scelta.

Continua a leggere
Quotidiano | Rassegna stampa | Categorie: Diritti umani

Fine vita, da Venezia a Zurigo: il racconto dell'ultimo viaggio

ArticleImage “Peccato che non farò in tempo a leggere il tuo articolo”, Gianni non può più parlare e allora lo scrive sul taccuino del cronista. Sono le 14 di ieri. Mentre voi leggete queste parole lui non ci sarà più, perché stamattina presto entrerà nella clinica di Pfaffikon. E dopo gli ultimi controlli, in pochi minuti scivolerà nella morte. Leggi il messaggio di Gianni, lo guardi negli occhi e ti manca il fiato: domani non ci sarà più. Eppure adesso è seduto al tavolo con te, insieme con la moglie Emanuela e Marta, la loro unica figlia. A guardarli sembrano una famiglia come tante, come quelle che sono sedute intorno.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Cinema, Cultura, Diritti umani, Fatti

Fuocoammare, il docufilm dei Diritti Umani vanta diritti da... Oscar

Il Coordinamento Nazionale Docenti della disciplina dei Diritti Umani intende esprimere profondo apprezzamento per il contributo alla causa dei Diritti umani offerto dal docufilm "Fuocoammare" e augurare che la pellicola possa essere premiata con il massimo riconoscimento del settore, il premio Oscar, come miglior docufilm straniero. Gli argomenti proposti dall'opera di Rosi mettono in risalto il dramma che si sta consumando quotidianamente nel Mar Mediterraneo. Oggi gli extracomunitari, con enormi sacrifici e stremati da un viaggio ai limiti dell'umana sopportazione, rischiano tutto per un pezzo di pane, per una vita migliore. Cercano proprio qui, da noi, un'occupazione, una tranquillità sociale, una possibilità di riscatto che altrove sono negate.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Diritti umani, Giudiziaria, Politica

Obama ha commutato la pena a Chelsea Manning: nuovo, e ultimo, appello per Leonard Peltier

ArticleImage Egregio direttore, ho letto la notizia che il presidente Obama ha commutato la pena a Chelsea Manning (notizia ANSA) che potrà tornare in libertà il 17 maggio di quest'anno. Non risulta, dalle notizie fin qui arrivate, che Obama abbia concesso la grazia a Leonard Peltier. Dopo aver lanciato l'appello anche "su e con" questo mezzo, voglio ricordare che la grazia a Peltier non è un atto di pietà né di benevolenza. Sarebbe solo un atto di giustizia. Una giustizia che fu negata 40 anni fa a un uomo innocente, colpevole solo di essere un indiano d'America e di lottare per i diritti del suoo popolo. Ci sono ancora poche ore di tempo perché Leonard Peltier possa ritornare uomo libero nell'unica maniera possibile: la concessione della grazia da parte del presidente Obama.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Diritti umani, Giudiziaria, Politica

Ricordiamo l'appello a Obama perché Leonard Peltier torni libero: un modo per celebrare il 6 gennaio

ArticleImage

Pubblicato il 24 dicembre alle 20.05. Aggiornamento del 26 alle ore 11.38 . Versione in inglese del 27 dicembre(testi in fondo). Aggiornamento del 6 gennaio dopo la presentazione dell'appello al presidente Usa Barack Obama da parte del primo firmatario PCI e FGCI del Veneto a cui si è associato il direttore di VicenzaPiù.

Per dare un senso al 6 gennaio, penso sia giusto riprendere l'epifania nel letterario di rivelazione.Per James Joyce, ad esempio, le epifanie erano racconti nei quali cose comuni rivelavano il vero significato della vita. Nei giorni scorsi abbiamo mandato un appello al presidente USA, Mr. Barack Obama, perchè conceda la grazia a Leonard Peltier, attivista per i diritti dei nativi americani che da oltre 40 anni è in prigione a causa di una condanna per omicidi che non ha commesso. A Leonard Peltier è stato fatto un processo indiziario senza prove se non costruite per condannarlo.

Continua a leggere
<| |>

Commenti degli utenti

oggi alle 07:43 da PaolaFarina
In Ordine dei giornalisti mostra preoccupazione per informazione sempre più condizionata da pubblicità. La stampa locale è a norma?

ieri alle 13:50 da paolor_it
In Borgo Berga e responsabilità dirigenti comunali: per Cub sono le maggiori ma per Legambiente - Comitato contro gli Abusi Edilizi i tecnici istruttori non vanno difesi
Gli altri siti del nostro network