Animali

Quotidiano | Categorie: Animali

Lav: raccolta firme a Vicenza per riconoscimento del coniglio come animale familiare

ArticleImage LAV Vicenza
Chiedere a Governo e Istituzioni il riconoscimento del coniglio come animale familiare tramite una nuova legge: è questo lo scopo della petizione LAV-Animal Equality, on line su www.coraggioconiglio.it, che Domenica 25 Settembre dalle 10:00 alle 18:00 sarà possibile firmare presso lo stand LAV allestito a Vicenza in Slargo Zileri lungo Corso Palladio. Infatti, per informare i cittadini sulla realtà dell'allevamento di conigli a scopo alimentare, la LAV organizza un tour che porterà in molte città italiane uno stand informativo dotato di tre postazioni multimediali con altrettanti tablet.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Animali, Associazioni

Terremoto anche per cani e gatti: punto di raccolta nel vicentino di materiali per gli animali

ArticleImage La Lega Nazionale per la Difesa del Cane chiede anche ai vicentini, a seguito del sisma che ha distrutto interi paesi al centro Italia, di raccogliere cibo e altro materiale da inviare sul luogo della tragedia per aiutare ad accudire gli animali che hanno perso le loro famiglie. Punto di raccolta al canile di Pove del Grappa (VI) via Ca’ Morolazzaro. Ancora una volta fondamentale il contributo degli ‘angeli a 4 zampe’ nei soccorsi. Il terribile terremoto che ha colpito nuovamente il centro Italia ha avuto conseguenze devastanti. Il bilancio dei morti continua a salire e centinaia di persone hanno perso le loro cose e i loro affetti.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Animali

Nomadismo venatorio, Arianna Spessotto del M5S sulla legge regionale: "E' un provveddimento vergognoso"

ArticleImage Riceviamo da Arianna Spessotto, deputata M5S, e pubblichiamo
La legge regionale sul nomadismo venatorio, voluta fortemente dalla Lega e dal consigliere Sergio Berlato, con il voto contrario del Movimento Cinque Stelle, è un provvedimento vergognoso che, nell’autorizzare i cacciatori a spostarsi ovunque per tutto il territorio della Regione, di fatto deresponsabilizza completamente i loro comportamenti, esponendo il territorio veneto al rischio concreto di bracconaggio, incidenti e danni all’agricoltura. Nonostante l’opposizione trasversale all’approvazione degli emendamenti alla legge sul nomadismo venatorio, manifestata da parte di tutte le associazioni animaliste, ma anche di quelle dei cacciatori, grazie a questa legge-vergogna, retrograda e con manifesti profili di illegittimità, ora i cacciatori saranno liberi di cacciare specie protette e migratorie, come il cormorano, e il tutto in assenza di controlli, anche a causa delle già scarse forze di polizia provinciale e forestale presenti sul territorio.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Animali

"Le prospettive per la caccia in Veneto", Sergio Berlato e Cristina Caretta a difesa dei cacciatori


Il 30 aprile 2016 si è tenuto a Vicenza un incontro promosso dall’associazione Cacciatori Veneti-CONFAVI, per discutere degli annosi problemi che i cacciatori affrontano nell’attività di caccia e sullo status delle richieste alla Regione Veneto per la modifica sulle leggi che regolano l’attività venatoria. Un argomento tanto sentito dai cacciatori veneti, che ha registrato una copiosa partecipazione degli stessi, tanto che le due sale del Teatro Comunale non sono state sufficienti a contenere l’enorme numero di partecipanti.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Animali

Golden Cat Show, concorso, sfilate e intrattenimento... Lo raccontano gli organizzatori a VicenzaPiu.Tv


Oggi, 26 aprile 2016, presso la Fiera di Vicenza, dove si terrà il 30 aprile e il primo maggio il Golden Cat Show, è stata presentata la prima edizione di questa fiera dedicata interamente ai felini. Un concorso, una sfilata, spettacoli, intrattenimento, presentazioni di libri e seminari animeranno questo weekend di fine aprile. Arcangelo Cianciulli Sesso, uno degli organizzatori, ha spiegato che questa prima edizione è molto attenta alle esigenze dello spettatore, dandogli di più rispetto a un semplice concorso o a una sfilata. L'obiettivo è quello di permettere a chiunque andrà al Golden Cat Show di vivere un'esperienza completa.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Animali

Al Comunale di Vicenza Confavi organizza un incontro aperto a tutti i cacciatori

ArticleImage Confavi
L’Associazione Cacciatori Veneti – Confavi ha organizzato un incontro pubblico sulla caccia che si terrà sabato 30 aprile 2016 a partire dalle ore 15.00 presso il Teatro Comunale Città di Vicenza (Sala Maggiore e Ridotto) in viale Mazzini n. 39 a Vicenza. L’incontro sarà aperto a tutti i cacciatori iscritti a tutte le Associazioni venatorie presenti in Veneto e sarà l’occasione per spiegare il percorso che la Regione del Veneto intende tracciare nei prossimi cinque anni per i praticanti l’attività venatoria.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Animali

Golden Cat Show alla Fiera di Vicenza, un'occasione (forse) per sfatare il mito dei vicentini 'magnagati'

ArticleImage
Il Golden Cat Show, Il magnifico mondo dei gatti, è stato presentato oggi, 26 aprile, nel padiglione monoplanare della Fiera di Vicenza, dove si terrà l'evento nei giorni del 30 aprile e del 1 maggio. Presenti Filippo Zanetti assessore alla Semplificazione e innovazione del Comune di Vicenza, Corrado Facco, Direttore Generale della Fiera di Vicenza, Arcangelo Cianciulli Sesso e Antonio Voltolina di Le Monde du Chat e organizzatori dell'evento, ed Elisa Grazzi, presidente di Golden Cat Show. Ad introdurre è Cianciulli Sesso che ringrazia il Comune, la Provincia e la Fiera di Vicenza, nonché chi ha supportato la prima edizione con tutte le difficoltà che essa comporta.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Animali

Gatti sezionati davanti a studenti del Rossi alla caserma Ederle, senatrici Pd presentano interrogazione al Senato

ArticleImage

Lav Sede Territoriale di Vicenza

Lo scorso 11 febbraio 2015 una trentina di studenti dell'Istituto Tecnico Industriale Statale “Alessandro Rossi” di Vicenza, in visita presso la “Scuola americana” sita all'interno della caserma Carlo Ederle di Vicenza, durante la lezione assistevano al sezionamento di alcuni gatti. Venuta a conoscenza dell’incredibile accaduto, a marzo 2015 la LAV Vicenza trasmetteva una richiesta di informazioni e chiarimenti alla scuola americana, trasmessa in copia ai Carabinieri del Gruppo Setaf, alla ASL competente, al Sindaco di Vicenza e all’Istituto Rossi; quindi inviava una richiesta di accesso agli atti.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Animali

Legge “anti-nutrie”, LAV e LIPU Vicenza criticano audizioni in Consiglio Regionale

ArticleImage LAV e LIPU Vicenza comunicano che il 23 marzo scorso si sono tenute, presso la 3° commissione consigliare del Consiglio Regionale del Veneto, le audizioni delle associazioni ambientaliste in relazione ad un progetto di legge che avrebbe per finalità l’eradicazione delle popolazioni di nutria dal territorio. All’audizione erano presenti LAV e LIPU che, documenti scientifici alla mano, hanno chiarito subito come l’obiettivo dell’eradicazione sia del tutto velleitario. Ne sono pienamente consapevoli gli enti di ricerca, primo fra tutti l’ISPRA, che parlare di “eradicazione” delle nutrie, oramai stabilizzate da decenni sul territorio, è pura utopia.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Animali

Confagricoltura, in Veneto chiuse 431 stalle

ArticleImage Confagricoltura Veneto
"Siamo a fianco dei nostri allevatori, ridotti allo stremo dai prezzi stracciati offerti dalle industrie per il latte". Dopo tre mesi di tregua i produttori di latte tornano ad alzare la voce e a chiedere un equo prezzo per il prodotto. Confagricoltura Veneto, in collaborazione con la Cia, ha promosso per martedì 8 marzo un incontro regionale, che si svolgerà alle 10.30 nella biblioteca di Vedelago in provincia di Treviso, per tracciare una panoramica del settore lattiero caseario e delineare le possibili vie d’uscita dalla grande crisi italiana ed europea, scaturita anche dalla fine delle quote latte.

Continua a leggere
<| |>

Commenti degli utenti

ieri alle 14:49 da Vanni
In La presunta “gara degli aghi”, a difesa del primario Vincenzo Riboni arriva l'amico Gian Antonio Stella. Su CorSera attacca Nursind, che replica: “toccato il fondo”. E dg Ulss 6 Pavesi su Rai 3 boccia l'ex candidato sindaco

Martedi 27 Settembre alle 23:21 da Redazione VicenzaPiù (admin)
In La presunta “gara degli aghi”, a difesa del primario Vincenzo Riboni arriva l'amico Gian Antonio Stella. Su CorSera attacca Nursind, che replica: “toccato il fondo”. E dg Ulss 6 Pavesi su Rai 3 boccia l'ex candidato sindaco

Martedi 27 Settembre alle 19:46 da Vanni
In La presunta “gara degli aghi”, a difesa del primario Vincenzo Riboni arriva l'amico Gian Antonio Stella. Su CorSera attacca Nursind, che replica: “toccato il fondo”. E dg Ulss 6 Pavesi su Rai 3 boccia l'ex candidato sindaco

Martedi 27 Settembre alle 15:43 da pachiara9
In Variati ha detto no al Dal Molin poi costruito e critica Raggi per il no alle Olimpiadi a Roma che non si fanno: dissentiamo dal M5S ma il sindaco ha mai detto no al malaffare locale?
Marco Travaglio (interiore!). Come quasi sempre nomen omen. Travaglio esce studiato dai Gesuiti - come Berlusconi, tanto per fare un pò di colore - e da buon predestinato viene colpito subito dal travaglio interiore. Pensa che ti ripensa, matura rapidamente una chiara avversione per tutto quello che è cattolico e si scopre clericale e laico, in ciò forgiato dal suo mentore e maestro Montanelli, mica uno qualunque. Eccolo insomma galoppino al giornale di Montanelli che ne intravvede le doti giornalistiche: in effetti scrive chiaro e almeno si capisce quello che dice. Poi però anno dopo anno si intravaglia sempre più e da buon allievo gesuita matura un'avversione totale per i poteri più o meno forti, per i partiti e gli uomini di potere, facendo profferte amorose per la Magistratura italiana. Ora, la magistratura italiana, per chi l'ha assaggiata non è così male. E' semplicemente pessima nella sua struttura, organizzazione, arroganza e incapacità di giudicare bene e rapidamente, a parte casi particolari. Una vera e propria casta che si è sempre più staccata dal paese reale sino a diventare dominatrice assoluta all'interno dello Stato, condizionando spesso e volentieri la scena politica e sociale. Ad oggi un vero cancro inestirpabile. Ma il Marcuccio la ama e da anni ( lo seguo ab origine) sciorina la sua attività giornalistica come un giudice a latere: colpevoli, rimproveri, anatemi, etc. etc. Insomma è diventato un Roberspierre de noantri. Leggi il suo quotidiano malessere sul misfatto quotidiano e ti accorgi se non è vero. Lui vive e rinasce solo quando c'è qualcosa da colpire, da condannare, da intimidire. Ecco allora che il mio accostamento con tanto famoso creatore del terrore ci sta tutto.O meglio ci stava tutto. Fino a all'altra sera, quando di fronte allo scatenato e senza freni Bomba (come lo chiama lui) il nostro Marco Travaglio non è nemmeno riuscito a sostenerne lo sguardo, non lo mai guardato negli occhi, ma solo accusato. Per essere un piccolo Roberspierre, è stata una vera debacle!. Quanto al servizio doppio di cui sopra, non si capisce come mai Variati invece di guardare al disastro berico targato BPVI e altro, pensi alla Raggi. Non è che ha un debole per lei, ma non viene ricambiato.?
Gli altri siti del nostro network