Ambiente

Quotidiano | Categorie: Ambiente, Economia&Aziende, Fatti

Cornedo, il primo processo produttivo al mondo che abbatte l'uso di cromo esavalente è messo a punto dall'azienda Galvanoplastica

ArticleImage L'azienda Galvanoplastica srl di Cornedo vicentino ha inventato il primo processo produttivo al mondo che abbatte l'uso e la produzione di cromo esavalente. Il processo industriale è stato realizzato grazie agli investimenti di Galvanoplastica srl, in collaborazione con il laboratorio di ricerca internazionale Mac Dermid Enthone e la Ilmar di Brescia, azienda produttrice di macchine per l'industria galvanica. Per venerdì è in programma una conferenza stampa per i giornalisti in collaborazione con CNA Vicenza per illustrare il processo. A fianco del sindaco di Cornedo Martino Montagna saranno presenti: Carlo Riva (Amministratore Delegato Galvanoplastica srl), Gianni Cozzi (Amministratore Delegato laboratorio di ricerca Mac Dermid Enthone Italia), Alessandro Leone (Direttore Generale CNA Vicenza), Gianpaolo Bottacin (Assessore all'Ambiente Regione del Veneto) e Roberto Ciambetti (Presidente del Consiglio Regionale del Veneto).

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Politica, Ambiente

In Italia gli alberi monumentali sono 20.000: a Vicenza quanti sono?

ArticleImage La legge n° 10 del 1° febbraio 2013, difende e protegge il verde cittadino. E' uno strumento importante per lo sviluppo urbano sostenibile e la bellezza dei nostri giardini, troppo spesso bistrattati e mal frequentati. Per la difesa degli alberi monumentali, le Amministrazioni Comunali hanno avuto tempo 12 mesi per censirli, chi li danneggia dovrebbe essere sanzionato con 100 mila euro. Finalmente una buona notizia! L'unione tra natura e storia patria, sarà protetta dallo Stato. I grandi alberi, le cattedrali verdi che ombreggiano ancora lungo le nostre strade postali e carrozzabili, saranno protetti come i monumenti marmorei. I grandi alberi in Italia sono oltre 20 mila, quanti ne conta Vicenza? Uno dei doveri della prossima Ammistrazione Comunale dovrebbe essere quello di prendere carta e penna e fare il censimento del patrimonio arboreo ed arbustivo cittadino con annesso un regolamento per la tutela dell'ambiente urbano.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Ambiente, Associazioni

Acli di Vicenza: i cambiamenti climatici in Veneto: le tendenze in atto

ArticleImage Lunedì 27 marzo 2017 alle 20.30 nella Sala Meridiana della Parrocchia di Breganze, in Piazza Mazzini n. 43 a Breganze, le Acli e la Fap Acli della provincia di Vicenza, in collaborazione con il Punto Famiglia ed il Circolo Acli di Breganze, organizzano un incontro pubblico sul tema "I cambiamenti climatici in Veneto: le tendenze in atto". Relatore della serata di approfondimento sarà il dott. Lorenzo Altissimo, consulente del Centro idrico di Novoledo ed Accademico olimpico. L'incontro fa parte di una ricca stagione formativa di diciotto appuntamenti, che avranno luogo nella provincia berica da marzo a giugno 2017.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Ambiente, Politica

Contro lo smog Valentina Dovigo presenta la mozione pedaggio urbano

ArticleImage Nei primi mesi del 2017, come largamente previsto in queste condizioni climatiche, le rilevazioni degli inquinanti atmosferici, fra cui i "killer" PM10 e PM2,5, consegnano a Vicenza, scrive Valentina Dovigo, Consigliere comunale di Vicenza nella nota che pubblichiamo, una situazione (65 superamenti dei livelli di legge al 21/03/2017) di assoluta gravità. Gravità condivisa con le altre città dell'area padana, ma non per questo meno colpevole. Oltre il clima e le condizioni metereologiche le principali responsabilità sono la mancanza di misure adeguate per uscire, o iniziare ad uscire dall'emergenza. Fra le cause dell'inquinamento, negli ultimi anni è stato studiato ed analizzato l'apporto dato dalla combustione delle biomasse che incidono a livello nazionale per circa il 50% delle emissioni totali; tuttavia gli ultimi dati Ispra soppesando in maniera più precisa i vari indici relativi alle biomasse ed ai trasporti, stanno tornando a confermare, per quanto riguarda l'ambiente urbano, la centralità della responsabilità delle emissioni derivanti dai trasporti.

 

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Politica, Ambiente

Senza auto a Vicenza: un passo avanti, poco frequente e insufficiente

ArticleImage La giornata ecologica della terza domenica di marzo ha visto a Vicenza, per la prima volta quest'anno, una città insolita. Ammutolita, immobile, sconcertante senza il rombo continuo dei motori, il fischio dei freni, il sibilo fastidioso dei clacson. A ravvivarla, il vocìo di tanti pedoni, occupare di proposito le strade e le aree solitamente riservate alle auto. In comitive i marciatori con le maglie distintive dei gruppi di appartenenza, le famiglie con carrozzine attorniate dai propri cani, amici e comari in crocchio pettegolare sui passanti. Una giornata di festa, non c'è che dire, speciale per mancanza del ronzio dei motori, nostra quotidiana compagnia. In molti si chiedono perché la città non dovrebbe essere così tutte le domeniche; si offrirebbero occasioni di amicizie, di maggiore umanità, di abbattimento dello stress.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Ambiente

Borgo Berga e responsabilità dirigenti comunali: per Cub sono le maggiori ma per Legambiente - Comitato contro gli Abusi Edilizi i tecnici istruttori non vanno difesi

ArticleImage In relazione alla presa di posizione del CUB del Comune di Vicenza Legambiente - Comitato contro gli Abusi Edilizi dichiarano di essere d'accordo con chi ritiene che per il caso Borgo Berga "le responsabilità dei dirigenti comunali siano maggiori di quelle dei tecnici istruttori. E, infatti, a firmare i permessi di costruire sono i dirigenti apicali degli uffici competenti, non gli istruttori delle pratiche. Questi ultimi però non possono essere esentati da responsabilità anche penali. Parliamo, infatti, di persone selezionate per ricoprire quel ruolo e che, nel caso di riscontrate violazioni di legge, devono dare parere negativo al rilascio del permesso a costruire o, nel dubbio, sospendere la pratica per acquisire ulteriori informazioni. Le violazioni di legge, peraltro, non sempre implicano la fattispecie penale dell'abuso d'ufficio, perché questa richiede l'esistenza del dolo intenzionale. Tuttavia, la consapevolezza di arrecare un ingiusto vantaggio patrimoniale al privato "può essere desunta dalla macroscopica illiceità dell'atto" (Cassazione penale, sez. III, sentenza n. 8977, 2 marzo 2015)".

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Ambiente

Giornata Mondiale dell'Acqua: parte il primo concorso fotografico promosso da Viveracqua, il consorzio dei gestori idrici pubblici veneti

In occasione della Giornata Mondiale dell'Acqua, che si celebra il 22 marzo, Viveracqua, il consorzio dei gestori pubblici veneti del servizio idrico, lancia il primo concorso fotografico dedicato all'acqua, aperto a tutti i residenti in Veneto. «Acqua Protagonista è il tema prescelto dai 14 gestori aderenti al consorzio» spiega nella nota che pubblichiamo Fabio Trolese, presidente di Viveracqua. «L'obiettivo dell'iniziativa è dare attenzione e visibilità alla risorsa idrica, compagna silenziosa nella vita di tutti i giorni, spesso data per scontata. Ogni anno in Veneto vengono erogati oltre 300 milioni di metri cubi d'acqua: la stessa quantità, una volta utilizzata, viene depurata e resa pulita per la restituzione in natura. Oltre 5 mila impianti, 60 mila km di condotte e 200 milioni di euro di lavori fanno si che ciò avvenga con la necessaria continuità».

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Ambiente

Parco della Pace e Oasi di Casale: il primo esaltato, la seconda dimenticata

ArticleImage Sig. direttore, mi riferisco a due questioni, anche recentemente apparese nel suo giornale: Parco della Pace e Oasi naturalistica di Casale. In merito al primo, come sappiamo, dovrebbe essere l'epilogo della tormentata vicenda della Base del Din. Apro un inciso: a proposito di questa Base sarebbe auspicabile che prima o poi partisse una "indagine-verità", una ricostruzione storica per capire se una volta constatato lo smantellamento della pista aeroportuale, che segnava una svolta nel temuto sistema militare in territorio vicentino, e una volta apparsi programmi in alternativa o congiunti alla 173°, non sarebbe stato il caso che il Movimento No Dal Molin avesse avuto l'avvedutezza di reimpostare una posizione, che poteva essere più morbida o più acuta, a seconda delle risultanze. Osservo che l'accorgimento avrebbe evitato la conclusione, oggi evidente, che dal punto di vista politico non è proprio gloriosa, mentre dal punto di vista delle compensazioni...  bè, ora vedremo come andrà a finire con il Parco! Chiudo l'inciso.

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Politica, Ambiente

Oasi di Casale inquinata, via i copertoni senza disturbare Aironi Guardabuoi, Bubulcus ibis: Liliana Zaltron (M5S): bene ma Dalla Pozza si preoccupa anche degli "homo sapiens"?

ArticleImage "Plaudiamo all'attività ecologica dell'Assessore alla Progettazione e sostenibilità Urbana, Antonio Dalla Pozza, che con tempestività ha rimediato all'inopportuno affioramento di "inerti copertoni", nell'Oasi di Casale senza per questo disturbare la nidificazione degli aironi guardabuoi" (foto di Francesco Brunello da JuzaPhoto, ndr): inizia così la nota di Liliana Zaltron, consigliere comunale del Movimento 5 Stelle Vicenza, che pubblichiamo di seguito. Forse la rana, prosegue la pentastellata, avrebbe qualcosa da ridire sullo sconvolgimento del suo habitat generato dall'attività "di pesca" dei suddetti copertoni da parte del sommozzatore! Assessore, ma non ha sempre detto che i carotaggi da noi proposti nella zona dell'interramento di rifiuti pericolosi erano troppo invasivi ed avrebbero alterato l'equilibrio ecologico ormai instauratosi?

Continua a leggere
Quotidiano | Categorie: Fatti, Ambiente

Assalto all'azienda chimica Miteni con rischi per incolumità lavoratori e popolazione: l'ad Antonio Nardone elogia calma dipendenti. Assalto rivendicato da "Vicenza si solleva"

ArticleImage Pubblicato alle 14.33, aggiornato alle 15.05. Questa mattina alle ore 10,30 un gruppo di circa cinquanta persone con il volto coperto, che nel comunicato che riportiamo a seguire si definiscono come «le attiviste e gli attivisti di "Vicenza si solleva" e del "Collettivo Resistenze Ambientali" di Padova»* è entrato nello stabilimento Miteni di Trissino, che ci informa sulla vicenda, sfondando la rete perimetrale. Il gruppo vestito di tute bianche, ben organizzato, ha affrontato i lavoratori presenti e raggiunto le aree in cui sono conservate sostanze chimiche (l'azienda è al centro delle polemiche sui Pfas, ndr) accendendo fiaccole e fumogeni, mettendo così a gravissimo rischio l'incolumità dei lavoratori e della popolazione. I carabinieri giunti sul posto hanno inseguito i malviventi per le zone circostanti. L'impianto è stato messo immediatamente in sicurezza.

Continua a leggere
<| |>

Commenti degli utenti

oggi alle 06:15 da kairos
In Vicenza patrimonio Unesco, gli esperti discutono a Palazzo Trissino e fuori va in scena la protesta
Gli altri siti del nostro network